SafeNet e NetApp: insieme per la protezione dei dati

SafeNet e NetApp: insieme per la protezione dei dati

Le due aziende annunciano un progetto di collaborazione per incrementare la sicurezza dei dati sul cloud

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:17 nel canale Server e Workstation
 

SafeNet, importante realtà impegnata nell'ambito dell'information security, ha annunciato oggi di aver avviato una collaborazione con NetApp, azienda specializzata nella gestione e stoccaggio dei dati, per offrire un nuovo approccio alle soluzioni di storage security. Questa collaborazione permetterà al pubblico di gestire lo stoccaggio dei dati, che sia esso virtualizzato, cloud-based oppure on-premise, con un elevato grado di sicurezza.

Stando ad una recente indagine condotta da Gartner, le preoccupazioni legate alla localizzazione dei dati, alla perdita e alla sicurezza sono i tre principali ostacoli che frenano l'adozione del cloud-computing. Se da un lato la salvaguardia dei dati nel cloud può essere considerata una sfida, dall'altro è opportuno considerare che un'effettiva strategia di protezione che integri cloud e sicurezza può incrementare in maniera sicura l'efficienza del business.

Russ Dietz, vicepresidente e Chief Technology Office di SafeNet, osserva: "SafeNet e NetApp Stanno lavorando insieme affinché le soluzioni di protezione dei dati disponibili all'interno del network lo siano anche al di fuori di esso, a disposizione dei clienti che abbracciano soluzioni cloud-computing. Lavorare con NetApp ci permette di offrire la protezione dati contestualmente al mercato storage. Il risultato è una soluzione di sicurezza affidabile per i clienti che necessitano di protezione persistente e di accedere con sicurezza ai loro dati quando decidono di migrare verso il cloud".

Le soluzioni Information Lifecycle Protection di SafeNet comprendono cifratura, autenticazione e gestione delle chiavi basate su standard riconosciuti, in maniera tale che i dati siano al sicuro durante tutto il loro ciclo di vita, sia che essi siano stoccati, utilizzati o in movimento. I clienti possono così disporre della protezione dati e della gestione di policy per database, applicazioni, fileserver, laptop, workstation e supporti di memorizzazione rimovibili per proteggere identità, transazioni e comunicazioni. La collaborazione con NetApp permetterà di espandare l'offerta in maniera tale che le soluzioni di sicurezza per lo storage e per la gestione dei dati vadano a supportare gli attuali modelli di data center storage con la flessibilità di portare la protezione ai modelli emergenti di delivery come SaaS e cloud computing pubblico, privato o ibrido. I clienti potranno così avere un miglior ritorno dei propri investimenti, estendendo le attuali tecnologie di sicurezza a più tipi di dati e risparmiando così sull'infrastruttura".

"I nostri clienti sono entusiasti delle nuove tecnologie che permettono loro di aver a che fare con l'esplosiva crescita del data storage, ma sono preoccupati di mantenere la proprietà ed il controllo dei loro dati" ha dichiarato Tim Russell, vicepresidente e general manager dello storage security su NetApp. "Lavorando con SafeNet, NetApp aiuterà i nostri clienti a proteggere i loro dati sensibili per tutto il ciclo di vita con l'ammodernamento delle infrastrutture".

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^