Samsung: soluzioni SSD enterprise con chip MLC

Samsung: soluzioni SSD enterprise con chip MLC

L'azienda coreana annuncia la prossima produzione di nuovi drive a stato solido per impieghi enterprise che fanno uso di chip di tipo Multi-Level Cell

di Andrea Bai pubblicata il , alle 17:07 nel canale Server e Workstation
Samsung
 

Samsung Electronics ha annunciato nel corso della giornata di ieri di aver avviato la fase di produzione dei primi campioni di valutazione di soluzioni SSD basate su memoria flash Multi-Level Cell con interfaccia toggle DDR. I nuovi drive sono espressamente indirizzati a clienti enterprise alla ricerca di prestazioni di alto livello. La produzione in volumi dei nuovi SSD enterprise con chip di memoria MLC sarà avviata nel corso del prossimo mese di gennaio.

La nuova linea di SSD da Samsung include modelli da 100GB, 200GB e 400GB. I drive fanno uso di chip NAND flash MLC da 30nm, con interfaccia Toggle DDR ed un controller con interfaccia Serial ATA-300. I nuovi drive proposti dall'azienda coreana sono accreditati di prestazioni pari a 43 mila IOPS per operazioni di lettura casuale e di 11 mila IOPS per operazioni di scrittura casuale. Si tratta, prendendo per buoni i dati forniti dalla casa, di prestazioni che si pongono allo stesso livello di drive SSD realizzati con chip di memoria di tipo Single-Level Cell.

I chip di tipo Single-Level Cell sono stati tradizionalmente impiegati, grazie alle loro migliori prestazioni rispetto alle soluzioni MLC, per la costruzione di SSD destinati agli ambiti server ed enterprise. Il maggior costo di produzione delle soluzioni SLC ha però portato i produttori dei chip NAND flash a sviluppare ulteriormente le soluzioni MLC, per consentire di realizzare chip dalle prestazioni comparabili a quelle dei prodotti SLC ma ad un costo di produzione più sostenibile.

Byungse So, senior Vice President per la divisione memory product planning e application engineer per Samsung Electronics, ha dichiarato: "Dal momento che sempre più produttori di server stanno adottando soluzioni SSD per l'impiego in piattaforme eco-friendly che consumano minor energia elettrica, la necessità per gli SSD ad elevata densità sta crescendo con rapidità nel mercato server. Samsung è già ben preparata sul mercato SSD destinato ai server enterprise, con una proposta di soluzioni ad elevate prestazioni che usano memorie NAND flash di tipo SLC, stiamo ora espandendo la nostra linea di prodotti per includere SSD ad elevata densità che facciano uso di memorie NAND Flash di tipo MLC".

Oltre ai nuovi drive a stato solido da 2,5 pollici in tagli da 100, 200 e 400GB e basati su chip NAND flasc MLC, l'azienda coreana annuncia l'introduzione di nuove soluzioni da 2,5 pollici da 50, 60, 100 e 120GB basati su chip SLC e nuovi drive da 3,5 pollici, sempre di tipo SSD-SLC da 100 e 200GB.

Stando a recenti stime elaborate da Gartner, le consegne di soluzioni SSD ad uso server/enterprise cresceranno fino a quota 6,3 milioni entro il 2014, a partire dalle 324 mila unità del 2009. Nel medesimo periodo di tempo il mercato SSD enterprise assisterà ad un incremento di fatturato di oltre sette volte, che passerà dai 485 milioni di dollari dello scorso anno a 3,6 miliardi di dollari nel 2014.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
simolaviz21 Dicembre 2010, 19:44 #1
"I chip di tipo Single-Level Cell sono stati tradizionalmente impiegati, grazie alle loro migliori prestazioni rispetto alle soluzioni MLC"

Mah più che prestazioni direi per la differente reliability: è noto a tutti che in ciclatura le distribuzini di Vt si "sbrodolano" e un conto è averne 2, un conto è averne 4 o più..

Per quanto riguarda la velocità è vero che posizionare 2 livelli è dverso che posizionarne 4, gli algoritmi sono molto più semplici, ma visto come sono parallelizzati i chip NAND sugli SSD non credo che abbia un impatto clamoroso.

Fra parentesi, sono mancato agli IEDM quest'anno ma mi hanno riferito dei dati di ciclatura delle NAND "state of the art", mamma mia mi sono spaventato!

Ciao!
Perseverance21 Dicembre 2010, 19:50 #2
MLC per enterprise mi puzza tantissimo
avvelenato23 Dicembre 2010, 10:08 #3
la reliability è un conto, il rapporto reliability/prezzo è un altro, e siccome la reliability con un ottimo algoritmo di wear levelling è in funzione del rapporto tra capacità disponibile e capacità usufruita, è facile che a conti fatti una soluzione mlc diventi affidabile come e più di una soluzione slc di pari costo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^