Sino a 16 core in una cpu nel 2007

Sino a 16 core in una cpu nel 2007

Queste sarebbero le specifiche di Tanglewood, evoluzione del progetto Itanium attesa in commercio per l'anno 2007

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:43 nel canale Server e Workstation
 
Stando ad alcune informazioni pubblicate sul sito news.com, il processore Intel Tanglewood, atteso non prima del 2006, integrerà una struttura di tipo multicore, basata su ben 16 distinti Core di processore.

Tanglewood è il successore previsto del processore Montecito, a sua volta evoluzione dei processore Itanium 2 attualmente in commercio. Le informazioni attualmente disponibili indicano già per il processore Montecito un'architettura con 2 distinti Core in un unico Die.

Che l'approccio multicore possa rivelarsi una via estremamente efficace per ottenere elevate prestazioni velocistiche non è una novità: l'attuale gamma di processori Intel Pentium 4 e Xeon, infatti, uilizza un approccio parzialmente multicore grazie alla tecnologia Hyper-Threading, che permette al sistema operativo di utilizzare due processori logici integrati nell'unico processore fisico.

Montecito, atteso per l'anno 2005, integrerà sino ad un massimo di ben 18 Mbytes di cache L3 grazie al processo produttivo a 0.09 micron. Tanglewood verrà presumibilmente lanciato sul mercato tra l'anno 2006 e quello 2007, integrando oltre ai ben 16 differenti Core anche un elevato quantitativo di cache L3 con frequenze di clock molto superiori agli standard attuali per processori IA64.

La prima versione di processore Tanglewood è attesa al debutto con una struttura a 4 Core e processo produttivo a 0.09 micron. In seguito, grazie all'utilizzo del processo produttivo a 0.065 micron, il Die verrà ampliato in versioni a 8 e a 16 Core integrati in un unico package.
48 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sslazio02 Settembre 2003, 09:49 #1
dottorkame02 Settembre 2003, 09:50 #2
Ma sara sempre a 32 bit x core o piu'?
Ovviamente il processo produttivo non potra' diminuire per sempre e questa prob. e' una delle alternative possibili a un continuo aumento delle prestazioni
the_joe02 Settembre 2003, 09:50 #3
Dopo tante discussioni sull'Hyper Trading e sulla possibilità di integrare 2 core in una CPU ecco qua Intel che ci mette tutti a tacere, non una, non due, ma bensì 16 core nella stessa CPU..........
AZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZ!!!!!!!!!!!!!!!!!!
joe4th02 Settembre 2003, 10:06 #4
E' sempre un chip di carta...; inoltre generalmente
si ha la tendenza a "esagere" sui processori
futuri...anche perche' non svelerebbero altrimenti
i propri piani per la concorrenza con cosi'
largo anticipo...
BlackAndrew02 Settembre 2003, 10:07 #5
Niente male davvero, un aumento di prestazioni con Hyper-Threading effettivamente c'è, figuriamoci cosa potrebbero fare gioiellini di questo tipo...
ronthalas02 Settembre 2003, 10:16 #6
e il radiatore criogenico per raffreddare il tutto... già con 0.13 abbiamo le stufe!
cristianox02 Settembre 2003, 10:16 #7
cosa consumerà? 2 kilowatt? mi sa che dovremo avere un contatore solo per quel processore!
Ventolino02 Settembre 2003, 10:17 #8
Conoscendo Intel non mi stupirei che, per gestire 16 core, la scheda madre debba integrare 16 chipsets :-)
Castellese02 Settembre 2003, 10:18 #9
Guardate che parlavano di Itanium (64 bit). Per il momento mettetevi l'anima in pace, per noi x86 non ce ne sono multicore
stefanotv02 Settembre 2003, 10:18 #10
x dottorkame

essendo il successore di itanium sicuramente sara' 64 bit.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^