Spostato a metà 2006 il lancio di Montecito

Spostato a metà 2006 il lancio di Montecito

Il debutto della prima architettura Itanium di tipo Dual Core, nome in codice Montecito, è stato posticipato a metà 2006 per problemi di qualità

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:00 nel canale Server e Workstation
 

Intel ha annunciato, nella giornata di ieri, alcune variazioni alla propria roadmap delle soluzioni server di fascia alta.
Il debutto delle cpu Itanium 2 basate su core Montecito, le prime con architettura Dual Core, è stato infatti posticipato alla seconda metà del 2006.

Alla base di questa decisione, non meglio precisate questioni legate alla qualità della produzione. E' presumibile che, alla luce della enorme complessità di questo chip, le rese produttive non siano nel complesso soddisfacenti per Intel.
Montecito integra circa 1,72 miliardi di transistor, un valore record giustificato dalle dimensioni della cache L2.

Scott McLaughlin, portavoce Intel, avrebbe affermato "We're not going into details on the specifics of the processor other than to say we're not satisfied with the quality right now".

Montecito verrà presentato con una frequenza di bus di 533 MHz, contro quella di 667 MHz inizialmente prevista per tale cpu. A questo aggiungiamo l'assenza della tecnologia Foxton, capace di una sofisticata gestione del risparmio energetico.

Intel ha inoltre comunicato di aver sospeso lo sviluppo dell'architettura Whitefield, processore della classe Xeon MP. Questa cpu verrà sostituita dal nuovo Core Tigerton, basato sulla nuova architettura a basso consumo anticipata in occasione dell'ultimo Intel Developer Forum di San Francisco lo scorso mese di Agosto.

Tigerton introdurrà anche una connessione diretta al chipset per ogni singolo processore, al posto di quella a bus condiviso attualmente adottata dalle cpu Xeon.

Ulteriori informazioni sono disponibili a questo indirizzo.

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Mad_Griffith25 Ottobre 2005, 10:32 #1
montecitorio?
Lelevt25 Ottobre 2005, 10:47 #2
1,72 MILIARDI DI TRANSISTOR! Incredibile! Ha 24 MB di cache L2. Ma quanto costa un coso del genere? Mi sembra un po' poco però un bus a 533 MHz.
Genesio25 Ottobre 2005, 10:58 #3
133Mhz x 4?
poaret25 Ottobre 2005, 11:14 #4
Stessa storia di ATI?Mi pare che dovrebbero fare meno proclami avventati visto i precedenti...Tanti transistor, tanto piccoli ,tanti problemi...
freeeak25 Ottobre 2005, 12:47 #5
hihihi come sè impantanto con sti itanium
Cecco BS25 Ottobre 2005, 13:38 #6
effettivamente 533 MHz di bus sembra un po' poco oggi che vanno di moda bus verso il GHz, terranno bassa la frequenza per problemi di stabilità... penso cmq che Itanium utilizzi un bus a 128 bit (correggetemi se sbaglio) che dovrebbe dare una banda passante sufficiente...
JohnPetrucci25 Ottobre 2005, 14:57 #7
Di sicuro Amd non starà certo a guardare e a dormire sugli attuali successi ottenuti.
Che Intel faccia pure i suoi proclamoni come all'epoca del debutto dei precotti, solo il tempo ci darà un giudizio definitivo su chi la spunterà in futuro sulle prestazioni delle cpu.
A me che sia Intel o Amd non mi sposta più di tanto se i prezzi si mantengono umanamente accetabili, e attualmente credo che su questo fronte Amd stia esagerando con i suoi ottimi X2 venduti a prezzi elevati, per come la vedo io.
Ma Intel in passato non è stata di certo "eticamente" corretta in tal senso se così si può scrivere , visto che comunque si parla di società corportative con fini e obiettivi esclusivamente di max profitto possibile.
bjt225 Ottobre 2005, 15:10 #8
Anche AMD ha un "bus" a 128 bit (in senso lato...)

In ogni caso 2x12MB di cache on chip (immagino L2)... Il BUS fa da collo di bottiglia solo per applicazioni memory intensive... In ogni caso, se è a 128 bit, equivale al bus 1066 a 64 bit dei P4 EE vecchio stile...
Cecco BS25 Ottobre 2005, 17:38 #9
Originariamente inviato da: bjt2
In ogni caso 2x12MB di cache on chip (immagino L2)... Il BUS fa da collo di bottiglia solo per applicazioni memory intensive... In ogni caso, se è a 128 bit, equivale al bus 1066 a 64 bit dei P4 EE vecchio stile...


esattamente, equivarrebbe a un bus a 1 GHz da 64 bit... dovrebbero essere circa 8 GB/s... no?
placido225 Ottobre 2005, 21:31 #10
Mi pare che qualche tempo fa si dicesse che i benefici di una cache superiore a 1-2Mb erano praticamente nulli, almeno per le applicazioni di uso comune.
Ma certo questi Itanium sono tutto tranne che processori per applicazioni da officio.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^