Supermicro presenta nuove piattaforme per NVIDIA Grid

Supermicro presenta nuove piattaforme per NVIDIA Grid

In occasione del GTC 2012, Supermicro presenta nuove piattaforme GPU optimized certificate per l'impiego della tecnologia NVIDIA Grid

di Andrea Bai pubblicata il , alle 09:01 nel canale Server e Workstation
NVIDIA
 

In occasione della GPU Technology Conference organizzata da NVIDIA ed in svolgimento in questi giorni a San Jose, Supermicro ha presentato una nuova gamma di piattaforme GPU optimized FatTwin e SuperServer tra le quali si distingue l'unica soluzione 1U SuperServer certificata 3x NVIDIA Grid K2.

Charles Liang, presidente e CEO di Supermicro, ha commentato: "Supermicro è leader nelle soluzioni GPU computing. Il nostro impegno è sull'ottimizzazione dell'hardware per portare al massimo le performance-per-watt, performance-per-dollar e performance-per-square foot. Con piattaforme che partono dalle 12GPU nelle soluzioni FatTwin 4U alla più ampia varietà di SuperServer 3U, 2U e 1U, Supermicro ha la possibilità di offrire la miglior soluzione GPU cluster per qualsiasi esigenza. Con la virtualizzazione in primo piano in questo GTC, Supermicro mostrerà di essere pronto per questa nuova rivoluzione nel GPU computing".

I sistemi provvisti di soluzioni NVIDIA Grid K1 e K2 mostrano come le tecnologie basate su architettura Kepler permettano di arrivare a supportare oltre 600 utenti per rack a 42U negli attuali reference design, con la possibilità di supportare fino a 1800 utenti per rack nel caso di impiego delle configurazioni Fat Twin 4U, a tutto vantaggio di una flessibile e reattiva esperienza d'uso per l'utente finale nelle attività VDI.

Ed Ellet, senior vice president della divisione Professional Solutions di NVIDIA, commenta: "NVIDIA e Supermicro stanno portando sul mercato piattaforme server ad alta densità per applicazioni e desktop virtualizzati. I server Supermicro determinano un nuovo standard per le installazioni NVIDIA Grid ad alta densità, ottimizzando le prestazioni, il risparmio energetico ed il ritorno d'investimento, con un incremento della densità utente e la rimozione delle tradizionali barriere all'implementazione di soluzioni VDI".

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^