Trailblazer Initiative: da Calxeda un programma per spingere i server ARM-based

Trailblazer Initiative: da Calxeda un programma per spingere i server ARM-based

Calxeda, realtà che progetta processori server basati su architettura ARM, annuncia l'avvio della Trailblazer Initiative per un ecosistema che promuova l'adozione di server efficienti

di Andrea Bai pubblicata il , alle 16:00 nel canale Server e Workstation
ARM
 

Calxeda, realtà impegnata nella progettazione di processori basati su architettura ARM e destinati all'impiego in datacenter, ha annunciato ieri il lancio di Trailblazer Initiative, un programma di collaborazione che permetterà di aprire le tecnologie di Calxeda a numerose realtà del panorama IT compresi i player dell'industria, le compagnie hardware, i datacenter e i partner ISV.

Nel contesto dell'iniziativa Trailblazer, Calxeda e i partner collaboreranno a stretto contatto per la creazione di un ecosistema in grado di promuovere ed accelerare l'adozione di server efficienti basati su processori ARM. Grazie alla Trailblazer Initiative i partner di Calxeda avranno la possibilità di accedere in anteprima ai primi esemplari di chip per le attività di testing cosiddetto "proof-of-concept".

"Vediamo Trailblazer come un passo cruciale per l'evoluzione di questo mercato, e siamo entusiasti dal supporto che stiamo ricevendo dalla comunità per aiutare la realizzazione di questo progetto. Il problema energetico nei datacenter e reale e più velocemente siamo in grado di aiutare i nostri system vendor ed i partner a mettere soluzioni complete nelle mani dei nostri clienti, più velocemente possiamo aiutarli a risparmiare soldi e a ridurre il consumo energetico e le emissioni di anidride carbonica" ha dichiarato Barry Evans, CEO di Calxeda.

Al momento del lancio la Trailblazer Initiative annovera quali membri fondatori Autonomic Resources, Canonical, Caringo, Couchbase, Datastax, Eucalyptus Systems, Gluster, Momentum SI, Opscode e Pervasive. Queste realtà avranno l'opportunità di ricevere e valutare per prime le tecnologie di Calxeda, offrendo in cambio supporto alle attività di valutazione dei clienti end-user di Calxeda.

"Siamo orgolgiolsi che Ubontu sia stato scelto come sistema operativo al lancio della Calxeda Trailblazer Initiative" ha dichiarato il CEO di Canonical Jane Silber. "Lavoriamo da diverso tempo con Calxeda per lo sviluppo di Ubuntu Server in grado di operare sui server ARM. Questo programma allinea ulteriormente le nsotre aziende e aiuta le compagnie nella realizzazione dei progetti per la costruzione dei datacenter iperefficienti di domani".

Le compagnie interessate possono aderire alla Calxeda Trailblazer Initiative a partire da questa pagina web.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
utentenonvalido15 Giugno 2011, 16:39 #1
Il problema sui server è fare il porting di sw strettamente legati alla CPU. Un cambio di architettura richiede comunque un costo iniziale e questi sono processi anche abbastanza lunghi.
LMCH15 Giugno 2011, 22:57 #2
Originariamente inviato da: utentenonvalido
Il problema sui server è fare il porting di sw strettamente legati alla CPU. Un cambio di architettura richiede comunque un costo iniziale e questi sono processi anche abbastanza lunghi.


Inoltre la roba più "pregiata" o è codice legacy che richiede lo sviluppo di un emulatore ad hoc per avere le massime prestazioni oppure è codice già portato a 64bit e su quel versante ARM non ha ancora proposto alcun prodotto.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^