Una CPU Intel Xeon da 4,4 GHz di clock

Una CPU Intel Xeon da 4,4 GHz di clock

Solo due core, ma una frequenza di clock da record, per la CPU Intel Xeon 5698 destinata a sistemi server con un massimo di due socket

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 15:15 nel canale Server e Workstation
Intel
 

Intel ha iniziato la commercializzazione di una nuova e molto particolare versione di processore Xeon DP, caratterizzata da una frequenza di clock molto più elevata di quella delle altre soluzioni della famiglia Xeon 5600 attualmente disponibili sul mercato.

Ci riferiamo al modello Xeon X5698, CPU che viene proposta con una frequenza di clock di ben 4,4 GHz risultando essere la più veloce CPU che Intel abbia mai immesso sul mercato ufficialmente. Per ottenere questa frequenza di clock Intel ha disabilitato 4 dei 6 core integrati in questi processori, mantenendo il valore di TDP entro i 130 Watt che sono al momento il massimo da specifica per questi processori.

Con due soli core a 4,4 GHz di clock e cache L3 da 12 Mbytes di tipo unificato, oltre all'aggiunta della tecnologia HyperThreading, questi processori risultano essere adatti all'utilizzo in quei sistemi server che eseguono applicazioni single threaded o che scalano male all'aumentare del numero di core. Sono questi gli scenari di utilizzo che permettono di avantaggiarsi al meglio di una frequenza di clock molto elevata, benché questo venga a scapito del numero di threads paralleli che possono venir processati.

Ci si può domandare quale senso possa avere un processore di questo tipo, in tempi nei quali le CPU sopratutto per ambito server vedono la presenza di un numero sempre più elevato di core paralleli a scapito di frequenze di clock che, benché non ridotte in assoluto, non sono più da tempo l'obiettivo unico dei progettisti di microprocessori.

Fonte: cpu-world.com.

40 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Bluknigth15 Marzo 2011, 15:25 #1
Credo che in ambito workstation possa avere senso, meno in ambito server.
baruk15 Marzo 2011, 15:32 #2
Ha senso, eccome se ne ha. In campo scientifico il calcolo parallelizzato in molti programmi di nicchia non è nemmeno preso in considerazione, anzi solo ora si cominciano a vedere versioni a 64bit. Ci sono molti vecchi programmi che beneficeranno sicuramente di un aumento di clock importante. Buon per chi si può fare una bella workstation con questa CPU.
Wikkle15 Marzo 2011, 15:36 #3
prezzo? 2.500 euro?
sbudellaman15 Marzo 2011, 15:39 #4
Sti cazzi ! 130 watt per 2 core
Certo che 4,4 ghz sono proprio tanti, secondo me se facessero un processore dual core (senza gli altri 4 core, in modo da avere prezzi decenti) a quella frequenza anche per il mercato consumer, penso che andrebbero a ruba ! Sarebbero ottime per il gaming.
!fazz15 Marzo 2011, 15:50 #5
Originariamente inviato da: Bluknigth
Credo che in ambito workstation possa avere senso, meno in ambito server.


dipende dal server e dagli applicativi che ci girano, server non è equivalente a:"un sistema che garantisce un servizio di ridotta entità ad un elevatissimo numero di richieste concorrenti"
marchigiano15 Marzo 2011, 15:53 #6
Originariamente inviato da: sbudellaman
Sti cazzi ! 130 watt per 2 core
Certo che 4,4 ghz sono proprio tanti, secondo me se facessero un processore dual core (senza gli altri 4 core, in modo da avere prezzi decenti) a quella frequenza anche per il mercato consumer, penso che andrebbero a ruba ! Sarebbero ottime per il gaming.


130W non sono tanti considerando che ci sono 12MB di L3 sincrona alla cpu
Gualmiro15 Marzo 2011, 15:58 #7
Originariamente inviato da: baruk
Ha senso, eccome se ne ha. In campo scientifico il calcolo parallelizzato in molti programmi di nicchia non è nemmeno preso in considerazione, anzi solo ora si cominciano a vedere versioni a 64bit. Ci sono molti vecchi programmi che beneficeranno sicuramente di un aumento di clock importante. Buon per chi si può fare una bella workstation con questa CPU.


Certo che ha senso, ma non generalizziamo.

In ambito scientifico puoi trovare tanto il programma vecchiotto single threaded quanto il programma altrettanto vecchiotto che scala su millemila cpu, e lo stesso vale per i programmi nuovi anche se sono tendenzialmente più orientati al multi-threading.
Chi usa workstation a vario titolo idem, ci sono scenari in cui si beneficia di una CPU così, altri in cui sarebbe meglio avere 50 atom a 600Mhz l'uno piuttosto che un super dual-core a 4.4GHz.
L'ambito server pure non fa eccezione anche se è solitamente associato a programmi molto parallelizzati proprio perché facilmente parallelizzabili.

Dipende sempre, non c'è una regola universale.

Di certo questa CPU a qualcuno serve, anche se questa qui in particolare mi sembra più un esercizio stilistico che non un vero prodotto.
Sicuro che tutt'ora a qualcuno farebbe più comodo un bel dual core duro e cattivo che non un 8-core "lento".
baruk15 Marzo 2011, 16:01 #8
Originariamente inviato da: Gualmiro
Certo che ha senso, ma non generalizziamo.

In ambito scientifico puoi trovare tanto il programma vecchiotto single threaded quanto il programma altrettanto vecchiotto che scala su millemila cpu, e lo stesso vale per i programmi nuovi anche se sono tendenzialmente più orientati al multi-threading.
Chi usa workstation a vario titolo idem, ci sono scenari in cui si beneficia di una CPU così, altri in cui sarebbe meglio avere 50 atom a 600Mhz l'uno piuttosto che un super dual-core a 4.4GHz.
L'ambito server pure non fa eccezione anche se è solitamente associato a programmi molto parallelizzati proprio perché facilmente parallelizzabili.

Dipende sempre, non c'è una regola universale.

Di certo questa CPU a qualcuno serve, anche se questa qui in particolare mi sembra più un esercizio stilistico che non un vero prodotto.
Sicuro che tutt'ora a qualcuno farebbe più comodo un bel dual core duro e cattivo che non un 8-core "lento".


Non ho mai parlato infatti di tutti programmi scientifici. Aggiungo anche che addirittura molti farebbero carte false per avere una CPU single-core a 5GHz
hermanss15 Marzo 2011, 16:06 #9
Bella bestia!
sbudellaman15 Marzo 2011, 16:10 #10
Originariamente inviato da: marchigiano
130W non sono tanti considerando che ci sono 12MB di L3 sincrona alla cpu


Mai parlato di una bassa efficenza Anzi, il senso del mio commento era che, proprio conoscendo l'ottima efficienza di questi processori, 130 watt su due core significa una potenza spropositata per operazioni "general purpose".

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^