Vendite di server in EMEA: volumi e fatturato in calo

Vendite di server in EMEA: volumi e fatturato in calo

La domanda da parte delle aziende non facilita il lavoro dei produttori di sistemi server, alle prese nel mercato europeo con una contrazione di fatturato e volumi rispetto ai 12 mesi precedenti. Rimangono forti le vendite di sistemi x86

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 14:58 nel canale Server e Workstation
 

Volumi e fatturato in calo: questo il quadro per il mercato delle soluzioni server nelle regioni EMEA (Europa, Medio Oriente e Africa) secondo i più recenti dati elaborati da IDC. Il calo è stato pari al 10,8% in termini di fatturato prendendo quale riferimento lo stesso periodo del 2011; conteggiando invece il numero di sistemi venduti la contrazione è stata pari al 4%.

Prendendo quale riferimento l'andamento del secondo trimestre 2012 i 3 mesi da poco conclusi hanno segnato un incremento del 2,4% nel numero di sistemi server venduti, con tuttavia una contrazione del 7% nel controvalore complessivo. Di fatto, quindi, si sono venduti più server ma a un prezzo medio che è stato inferiore.

Entrando nel dettaglio delle differenti tipologie di server in commercio evidenziamo come le proposte x86 abbiano conquistato una quota di mercato del 76,4% in termini di volume complessivo, andando a incidere ancora di più come peso sul fatturato complessivo del settore rispetto ai trimestri precedenti. Le proposte server non x86, tipicamente quelle di fascia più alta, hanno invece registrato una consistente riduzione del fatturato nel trimestre in oggetto. Questa dinamica è in parte giustificata dall'attesa per il debutto di nuove architetture, previsto tra fine 2012 e i primi mesi del prossimo anno.

In prospettiva gli operatori si attendono per i prossimi mesi una forte domanda di nuovi sistemi per installazioni in datacenter, rappresentate principalmente da server rack e blade con 2 socket e CPU x86. Questo mercato spinge una forte domanda ma è caratterizzato da tensioni sui prezzi che avranno ripercussioni negative sul fatturato complessivo del settore, pur con volumi in crescita.

Tra i produttori HP continua a detenere la quota principale nel mercato EMEA, pari al 37,8%, pur con una consistente contrazione su base annuale del 17% in termini di fatturato. Segue IBM con il 27%, anch'essa alle prese con un calo annuale benché meno consistente. Dell è terza con il 15,3%, forte di una crescita annuale contenuta nel 3%, mentre Fujitsu e Oracle chiudono la top 5 con una quota di mercato pari per entrambe al 5,6% del totale e una contrazione rispetto ai 12 mesi precedenti più netta per Oracle.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^