Vendite in calo per server e storage nel corso del 2013

Vendite in calo per server e storage nel corso del 2013

I dati diffusi da Sirmi confermano come anche server e storage siano settori in contrazione, più per fatturato che per il numero di sistemi venduti. Le aspettative per il 2014 non sono incoraggianti per gli operatori, complice la diffusione di servizi di Cloud Computing

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 07:40 nel canale Server e Workstation
 

Sirmi fornisce dati di sintesi sull'andamento delle vendite di sistemi server in Italia nel corso del quarto trimestre 2013, comprensivi anche dei dati annuali. E' questo un mercato che ha totalizzato un fatturato annuale di poco meno di 440 milioni di Euro nel 2013, in calo dell'11,8% rispetto ai 12 mesi precedenti.

La contrazione è percentualmente inferiore prendendo quale metrica di riferimento il numero di sistemi consegnati: siamo a 98.521, per un calo del 6,5% rispetto al 2012. Dove il mercato ha registrato la maggiore contrazione è tra i server non basati su architettura x86, con un calo del 16,1% su base annuale pur con un controvalore complessivo che è pari a oltre 1/3 del fatturato del mercato.

L'analisi del mercato storage mostra un andamento sempre in contrazione nel 2013 benché con un dato in calo dell'1,5% rispetto al risultato del 2012. Il fatturato complessivo è stato di 467,5 milioni di Euro, diviso tra i 292,5 milioni di Euro della componente hardware e i 175 milioni di Euro per quella software.

Da questi dati emerge un quadro complessivo per le vendite di server e di soluzioni di storage che risente ancora fortemente della contrazione nelle spese in investimenti IT. La contrazione dei prezzi e la diffusione sempre più elevata di soluzioni cloud non fa pensare ad una ripresa di questi settori nel corso del 2014; sono in particolare i servizi di cloud computing quelli verso i quali molte aziende si stanno orientando, spinte dai vantaggi in termini di rapidità di implementazione e di delocalizzazione rispetto al dover mantenere una infrastruttura di calcolo interna.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^