Xeon E5: Sandy Bridge per server dual socket

Xeon E5: Sandy Bridge per server dual socket

Nuovi dettagli sulle prossime generazioni di processore Intel per sistemi server a due socket, basati su architettura Sandy Bridge e socket 2011 LGA

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 16:55 nel canale Server e Workstation
Intel
 

Emergono nuove informazioni sulla prossima generazione di processori Intel per sistemi server sino a un massimo di 2 socket, le soluzioni meglio note con il nome commerciale di Xeon E5. Questi processori sono basati su architettura Sandy Bridge e verranno resi disponibili in versioni anche a 8 core, abbinati a tecnologia HyperThreading.

SNB-E-1.jpg (122919 bytes)

Dallo screenshot del tool CPU-Z qui sopra riportato, originariamente pubblicato dal sito siluhd a questo indirizzo, possiamo verificare le specifiche tecniche di un engineering sample di processore Xeon E5 con frequenza di clock di 2,3 GHz, abbinato a 8 core. Notiamo come in questa versione la tecnologia Turbo Boost intervenga con un aumento della frequenza di clock di 200 MHz, sino a 2.500 MHz; non sappiamo se tale incremento sia limitato artificialmente trattandosi di un engineering sample o se questo corrisponda a quanto verrà messo a disposizione con le versioni commerciali.

Il debutto di queste soluzioni è atteso nel corso dell'autunno, presumibilmente nel mese di Novembre. L'archtiettura base è la stessa che verrà adottata da Intel per le soluzioni Sandy Bridge-E, proposte per sistemi desktop top di gamma che andranno a prendere il posto delle soluzioni socket 1366 LGA attualmente presenti sul mercato. Anche per questo motivo il socket, modello 2011 LGA, è comune tra le soluzioni Sandy Bridge-E e quelle Xeon E5, con le seconde che potranno venir utilizzate solo in sistemi a singolo socket.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ArteTetra12 Luglio 2011, 18:52 #1

Piccolo errore

Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
le soluzioni Sandy Bridge-E e quelle Xeon E5, con le seconde che potranno venir utilizzate solo in sistemi a singolo socket.


Penso sia il contrario.
Cooperdale12 Luglio 2011, 19:52 #2
Ma si può usare in desktop se uno ha i soldi?
AceGranger12 Luglio 2011, 20:16 #3
Originariamente inviato da: Cooperdale
Ma si può usare in desktop se uno ha i soldi?


è ?
marchigiano12 Luglio 2011, 21:01 #4
su un altro forum cinese gira un ES a 3ghz, questo a 2.3 dovrebbe essere più vecchio
bollicina3112 Luglio 2011, 21:01 #5
Originariamente inviato da: Cooperdale
Ma si può usare in desktop se uno ha i soldi?


Cooperdale12 Luglio 2011, 21:06 #6
Ma ce la fate a rispondere in italiano? Se ho fatto la domanda mi sembra evidente che non lo so. Se io compro una scheda madre appropriata e memorie appropriate posso utilizzarlo in ambito desktop oppure visto che sono cpu server sono ottimizzate per altri ambiti e ci sarebbero limitazioni?
keroro.9012 Luglio 2011, 21:26 #7
Originariamente inviato da: Cooperdale
Ma ce la fate a rispondere in italiano? Se ho fatto la domanda mi sembra evidente che non lo so. Se io compro una scheda madre appropriata e memorie appropriate posso utilizzarlo in ambito desktop oppure visto che sono cpu server sono ottimizzate per altri ambiti e ci sarebbero limitazioni?


Certo che puoi....ovviamente dipende da cosa ci devi fare...tieni conto che c'è chi fa bench e oc estremo con piattaforme server...quindi non dovrebbero esserci problemi..
Scezzy12 Luglio 2011, 22:09 #8
Riguardo la domanda di Cooperdale:
----------------------------------

ci sono diversi punti da analizzare:

- non sempre trovi driver per sistemi operativi desktop (vedi Wxp o W7)
- alcune schede madri per questi sistemi sono sprovvisti di bus Pci Ex x16. In questo caso dovresti utilizzare la vga integrata che sempre piu' spesso e' una XGI volari duo o una matrox serverengine (entrambi scadentissime). Se ti serve solo tanta potenza di calcolo si puo' valutare la spesa.
- altre schede madri hanno si un bus Pci Ex x16 ma funziona come un x8 penalizzando molto l'hardware grafico (se e' di fascia alta).

Quindi, preparati a dover smanettare un bel po'
AceGranger12 Luglio 2011, 22:39 #9
Originariamente inviato da: Scezzy
Riguardo la domanda di Cooperdale:
----------------------------------

ci sono diversi punti da analizzare:

- non sempre trovi driver per sistemi operativi desktop (vedi Wxp o W7)
- alcune schede madri per questi sistemi sono sprovvisti di bus Pci Ex x16. In questo caso dovresti utilizzare la vga integrata che sempre piu' spesso e' una XGI volari duo o una matrox serverengine (entrambi scadentissime). Se ti serve solo tanta potenza di calcolo si puo' valutare la spesa.
- altre schede madri hanno si un bus Pci Ex x16 ma funziona come un x8 penalizzando molto l'hardware grafico (se e' di fascia alta).

Quindi, preparati a dover smanettare un bel po'


ma cosa stai dicendo ?

praticamente tutte le MB per workstation hanno almeno un PCI-EX 16X, portano 2 XEON e di certo non hanno problemi di driver con W7, visto che il 99% dei professionisti ci mettera quello.

solo la TYAN ne avra almeno 20 a listino, idem Supermicro.

ci sono addirittura versioni da overclock come la EVGA SR-2;


non so di cosa tu stia parlando ma la situazione degli XEON desktop non è quella che hai scritto.


l'unico vero "broblema" è che devi cercarti un case per schede madri EATX o addiritura piu grosso per la EVGA.
leddlazarus12 Luglio 2011, 22:52 #10
Originariamente inviato da: Cooperdale
Ma si può usare in desktop se uno ha i soldi?


mah praticamente tutte le workstation grafiche serie montano i processori di questa serie dall'alba dei tempi.

anche per il migliore supporto multiprocessor
poi con il multicore è diventato praticamente inutile.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^