Xeon Nehalem-EX: Intel conferma per fine Marzo

Xeon Nehalem-EX: Intel conferma per fine Marzo

E' la stessa Intel a confermare il prossimo debutto delle nuove cpu della famiglia Xeon, dotate di 8 core, per sistemi a 4 oppure 8 socket

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 08:23 nel canale Server e Workstation
Intel
 

Intel ha confermato alcune informazioni sui processori Xeon di prossima generazione, previsti al debutto entro la fine del mese di Marzo al contrario di alcune indiscrezioni delle ultime settimane che davano queste cpu come posticipate.

I processori Nehalem-EX saranno i primi proposti da Intel a integrare 8 core, capaci di gestire un massimo di 16 threads in parallelo grazie alla tecnologia HyperThreading. Tra le principali caratteristiche tecniche di questi processori segnaliamo la presenza di cache da 24 Mbytes totali, 4 link QPI, controller memoria DDR3 quad channel integrato nel processore e tecnologia Turbo Boost.

Questi processori sono basati sull'architettura Nehalem già adottata da Intel per sistemi Core i7 oltre che per le attuali generazioni di processore Xeon disponibili sul mercato. La tecnologia produttiva utilizzata è quella a 45 nanometri, per un totale di 2,3 miliardi di transistor che compongono questo processore.

Una delle più interessanti funzionalità implementate nei processori Nehalem-EX è quella MCA recovery error correction: la CPU può identificare autonomamente eventuali errori che sono stati originati durante l'esecuzione di operazioni di calcolo nella cpu stessa o nella memoria, intervenendo con il sistema operativo a correggere il problema facendo si che il funzionamento stabile e corretto venga assicurato.

Questi processori verranno abbinati a piattaforme da 4 a 8 Socket; per ogni processore sarà possibile abbinare sino ad un massimo di 16 slot memoria, ottenendo sistemi non solo capaci di processare un elevato numero di threads in parallelo ma anche dotati di elevatissimi quantitativi di memoria di sistema onboard.

Accanto a questi processori Intel presenterà, sempre entro la fine del mese di Marzo, anche le soluzioni Xeon Westmere-EP; si tratta di processori costruiti con tecnologia produttiva a 32 nanometri, dotati al proprio interno di 6 core e sviluppati per l'utilizzo in sistemi server a 1 oppure 2 socket. Questi nuovi processori andranno ad affiancarsi alle soluzioni quad core delle famiglie Xeon 5500 e Xeon 3500, basate su architettura Nehalem e costruite con processo produttivo a 45 nanometri.

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Argasio09 Marzo 2010, 08:39 #1
Ma gli xeon si usano anche per le workstation oltre che in ambito server no?
pierpox09 Marzo 2010, 08:47 #2
se della famiglia Westmere-EP usciranno modelli con 8 core,sarebbe una soluzione interessante unita al processo a 32nm...incomincia ad essere allettante l'idea di assemblarsi una workstation bi processore...
Spec1alFx09 Marzo 2010, 09:21 #3
No, Crysis non ci gira.

Comunque con 100 GB/s di banda sul sistema / altre CPU e 50 GB/s di banda sulla ram il salto in avanti è notevole, al punto da rappresentare qualche pensiero per i POWER di IBM. Non che possano rimpiazzarli, però sicuramente questa nuova versione di Xeon agli steroidi, con tanta banda e alcune feature da processori di fascia alta, andrà ad erodere il mercato ad IBM.

Lo dicevo in un articolo relativo ad Itanium: Intel si dovrebbe concentrare su Xeon pompandolo sotto le voci "banda" e "floating point", cosa che con gli Xeon EX sta in effetti facendo... All'inizio gli x86 erano relegati ai desktop, poi sono approdati alle workstation, ai server di fascia bassa e quindi ai server sempre più carrozzati... Non passerà tanto tempo per vederli competitivi anche con le cpu mainframe.

Chi è 20 anni che dice che l'architettura x86 è morta alzi la mano (ed eviti di fare l'analista)!
g.dragon09 Marzo 2010, 09:49 #4
x86? io sono dell 87 e nnso mancio cosa significa x 86 lol (rido x nn piangere)
baratheon09 Marzo 2010, 11:18 #5
chissà cm se la cava nei confronti dei nuovi power 7, soprattutto in termini di consumi...
bjt209 Marzo 2010, 11:34 #6
Sarebbe interessante sapere la frequenza... Per confrontarla con gli 8 e 12 core AMD... Ma sopratutto le prestazioni...
Mparlav09 Marzo 2010, 12:24 #7
INTEL XEON X7550,8C/16T,2.0GHZ,18M L3 CACHE
INTEL XEON X7560,8C/16T,2.26GHZ,24M L3 CACHE

Amd Opteron Magny-Cours 61xx 12C, 1.9-2.1-2.2-2.3 GHz - 6Mb L2, 12 MB L3

IBM Power 7 8C/32T, 3-3.3-3.55GHz, 2Mb L2, 32MB L3 cache

Ma hanno prezzi totalmente non confrontabili.
leddlazarus09 Marzo 2010, 12:28 #8
Originariamente inviato da: Argasio
Ma gli xeon si usano anche per le workstation oltre che in ambito server no?


certo.

in genere con XEON identificano i processori con il supporto multicpu.

se fai una workstation con una sola CPU usa pure gli i7.

se ne vuoi una con + cpu allora devi passare a xeon e relative Mobo.
dark.halo09 Marzo 2010, 13:01 #9
Se il prezzo sarà sopra i 2200/2400 euro per me saranno inutili dato che a quel prezzo ti fai 2 processori AMD magni cours con 24 core totali mica bruscolini
coschizza09 Marzo 2010, 13:14 #10
Originariamente inviato da: dark.halo
Se il prezzo sarà sopra i 2200/2400 euro per me saranno inutili dato che a quel prezzo ti fai 2 processori AMD magni cours con 24 core totali mica bruscolini


bisogna vedere le performance perche il numero dei core è relativo, basta vedere il 6 core amd che è certi casi è piu lento di un 4 core intel

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^