AutoPatcher chiude: Microsoft chiede la sospensione del servizio

AutoPatcher chiude: Microsoft chiede la sospensione del servizio

Microsoft ha contattato i responsabili del progetto Autopatcher chiedendo l'immediata sospensione del servizio

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 09:14 nel canale Software
Microsoft
 

AutoPatcher non verrà più aggiornato e distribuito. La notizia è stata data da uno degli sviluppatori del progetto direttamente dal sito ufficiale: sulla home page si legge in modo inequivocabile che Microsoft ha chiesto la rimozione della pagina di download quindi, in altre parole, AutoPatcher dopo quattro anni chiude.

Stando alle poche notizie ad oggi disponibili l'ufficio legale di Microsoft ha contattato i promotori del progetto AutoPatcher chiedendo di sospendere immediatamente la distribuzione della ben nota e apprezzata utility. AutoPatcher è una software costantemente aggiornato che raccoglie tutti gli aggiornamenti distribuiti da Microsoft attraverso il network Windows Update: utilizzando Autopatcher si evita di dover utilizzare il più lento e macchinoso servizio di aggiornamento ufficiale.

Anche alcuni siti che distribuivano sulle prprie pagine AutoPatcher sono stati contattati da Microsoft e la richiesta, anche in questo caso, è stata la medesima: sospendere immediatamente la distribuzione del software. Neowin.com ha confermato la circostanza e riporta anche uno scambio di battute avuto con Microsoft.

Neowin ha chiesto se alla base della richiesta di sospensione vi fosse qualche collegamento con l'iniziativa WGA, ma Microsoft ha smentito. La casa di Redmond vuole avere pieno ed sclusivo controllo in merito alla distribuzione delle patch al fine di evitare che, potenzialmente, eventuali aggiornamenti di Windows distribuito con canali non ufficiali possano essere utilizzati per veicolare malware.

Nei prossimi giorni non mancheranno le polemiche in merito a questa decisione: già in alcuni commenti presenti qui si fa notare come AutoPatcher fosse uno strumento comodo, grazie al quale era possibile risparmiare tempo. Le alternative che restano non sono molte: o Microsoft Update o l'utilizzo della modalità Catalog. Ovviamente la speranza è che Microsoft possa rivedere la propria strategia nel distribuire i propri update rendendo meno laborioso l'aggiornamento di un sistema operativo partendo da un'installazione di Windows XP con SP2.

242 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Nevermind30 Agosto 2007, 09:18 #1
Grazie tante utenti come la mia ragazza col 56K ringraziano.
AK4730 Agosto 2007, 09:18 #2
un vero peccato....era molto utile!
TROJ@N30 Agosto 2007, 09:19 #3
Quanti di voi stanno pensando che il motivo sia un'altro??? ahahaha
ALIEN330 Agosto 2007, 09:19 #4
Oggi mi accingevo a scaricarlo e cosa trovo? Una sgradevole serpresa...


Byezzzzzzzzzzzzz
Murakami30 Agosto 2007, 09:21 #5
No comment.
Alessio.1639030 Agosto 2007, 09:21 #6
La solita MicroZoZ
Nevermind30 Agosto 2007, 09:23 #7
Cazzo è prorio ingiusto però bisognerebbe protestare a gran voce.
Gerardo Emanuele Giorgio30 Agosto 2007, 09:25 #8
Notizia letta ieri su Neowin

Non c'è bisogno di trafugare il malware attraverso un aggiornamento... sarebbe una soluzione eccessivamente elegante e sottile per i sistemi microsoft. Basta collegarsi ad un sito "particolare" con IE ed il gioco è fatto.

TROJ@N30 Agosto 2007, 09:27 #9
Imho non fa una grinza invece....è nel pieno diritto di m$...sicuramente abbiamo accettato nella licenza un qualcosa che ne parla....cmq basterebbe spostare il server e la storia finisce...o meglio continua come sempre...
Nevermind30 Agosto 2007, 09:29 #10
Certo che è suo diritto, ma è ancora + certo che è una mossa del cazzo che va a scapito di moltissimi utenti.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^