Brevetti Google per dispositivi mobile

Brevetti Google per dispositivi mobile

A Mountain View hanno brevettato nuove modalità di ricerca dedicate all'utilizzo dei servizi Google da dispositivo mobile

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 12:11 nel canale Software
Google
 

Nell'attuale scenario tecnologico due argomenti caldi che hanno occupato le cronache, e lo faranno ancora per parecchio, sono le soluzioni mobile e gli strumenti di indicizzazione. Tra questi  ultimi non si possono certo ignorare le continue innovazioni di Google che, in un certo senso, hanno mutato il modo di navigare il web.

Il colosso di Mountain View, come riporta Arstechnica.com, ha registrato un brevetto il cui titolo è decisamente esplicito: Local Search and Mapping for Mobile Devices. Google con questo brevetto intende promuovere lo sviluppo di una tecnologia che combini i due fattori citati poco sopra, ovvero, indicizzazione con mobile.

I dettagli disponibili sono assai pochi anche perché, è bene chiarire da subito, non esistono progetti o roadmap ben definite. In linea di principio le tecnologie brevettate intendono dare la possibilità di effettuare la ricerca di una località o di un esercizio pubblico attraverso le consuente risorse di Google utilizzando un dispositivo mobile. Fino a questo punto di novità non ce ne sono: già oggi da un qualsiasi pda è possibile interrogare il motore di ricerca e ricevere output in modo testuale.

La novità è invece proprio a questo livello e cioè come verranno forniti i risultati della propria query di ricerca: non più in modalità testuale ma direttamente su una mappa. I server di Google invieranno al dispositivo mobile una versione ottimizzata della mappa su cui sarà indicata con degli elementi grafici l'esatta posizione dei risultati.

La mappa metterà a disposizione i classici strumenti di zoom o di pan e, qualora tra i risultati fosse disponibile anche un numero di telefono, l'utente potrà effettuare la chiamata direttamente dal proprio smartphone. Si ha quindi una completa integrazione tra le funzionalità proprie di un dispositivo mobile con le opzioni fornite da tempo da Google su sistemi notebook o desktop.

Le novità non sono ancora finite infatti, considerando la capillare diffusione di ricevitori gps su dispositivi mobile, Google ha pensato a un'ulteriore funzionalità: utilizzando i dati relativi al fix del GPS verrà elaborato un percorso che permetterà all'utente, qualora lo desideri, di raggiungere fisicamente i risultati visualizzati sulla mappa.

Le funzionalità di ricerca di Google unite alla flessibilità di uno smartphone o pda, eventualmente dotato di GPS, offrono interessanti sviluppi che al momento restano solo nella fantasia. Arstechnica.com cita anche un secondo brevetto Google decisamente più suggestivo: Google sarebbe in grado di prevedere cosa l'utente intende ricercare senza che quest'ultimo debba inserire alcun dato. Non si tratta di funzionalità "magiche" bensì di tecnologie basate su analisi statistiche relative alle precedenti ricerche.

Anche in questo caso Google lascia stupiti in merito alle capacità di sviluppo che il colosso di Mountain View dimostra ormai quotidianamente.

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Automator25 Maggio 2007, 12:18 #1
sarà... ma a me goggle comincia a fare un po' paura...
ok che certe funzionalità si hanno solo "studiando" i soggetti.... però....

Fortunatamente per ora si può ancora "scegliere"....
JohnPetrucci25 Maggio 2007, 12:19 #2
Continuando così Google finirà per comprarsi anche Microsoft....
gerasimone25 Maggio 2007, 12:57 #3
io non ci scherzerei, tra qualche anno potrebbe succedere
Alfredinik25 Maggio 2007, 14:03 #4
Google=Lord Sidius di Star Wars
Portocala25 Maggio 2007, 14:09 #5
devo comprarmi delle azioni google. divento ricco ... ricco... RICCOOO
Wonder25 Maggio 2007, 14:09 #6
Avremo Google Office 2009 professional
sohlex25 Maggio 2007, 14:37 #7
Se:
"I dettagli disponibili sono assai pochi anche perché, è bene chiarire da subito, non esistono progetti o roadmap ben definite."

Allora anche io brevetto un qualcosa che dovrebbe essere a grandi linee in un certo modo e se poi qualcun'altro fa qualcosa che gli assomiglia lo porto in tribunale? Bellissimo...
Luke30325 Maggio 2007, 16:10 #8
E pensare che una volta Google era "solo" un motore di ricerca...mi piace molto come società ma spero tanto che non diventino come Microsoft.
pietronaif25 Maggio 2007, 16:41 #9
mah il mercato dell'informazione tende ad essere monopolistico..
insomma è sempre stato così..

quindi se odiate microzoz..
tra un po' odierete google..

poi magari suse.. o qulche altro produttore che ancora non esiste

insomma le società fanno il loro mestiere e noi il nostro di consumetori.. è inevitabile, a meno che il mercato dell'informazione non cambi..

..ma è così da sempre..
FFrank25 Maggio 2007, 20:35 #10
Originariamente inviato da: Alfredinik
Google=Lord Sidius di Star Wars


Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^