Caso Facebook, per ora nulla di fatto

Caso Facebook, per ora nulla di fatto

Il giudice non ritiene adeguata la documentazione prodotta dai fratelli Winklevoss che hanno ora tempo due mesi per comporre un fascicolo esauriente

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:09 nel canale Software
Facebook
 

Il primo round tra Marck Zuckerbeg, il fondatore di Facebook, e i fratelli Winklevoss, fondatori ConnectU, si risolve a favore del primo. Il giudice Douglas Woodlock, chiamato a decidere l'autorizzazione a procedere relativa al caso, ha infatti ritenuto insufficiente la documentazione fornita dai fratelli Winklevoss.

"Vi sto offrendo l'opportunità di distinguervi dalla media" ha comunicato il giudice Woodlock ai fratelli Winklevoss. Woodlock ha inoltre commentato: "Una chat di un dormitorio non stabilisce un contratto e un contratto vago non è per nulla un contratto". I fratelli Winklevoss hanno ora due mesi di tempo per presentare una documentazione più esauriente in grado di provare che Zuckerberg, il fondatore di Facebook, abbia realmente rubato l'idea alla base del progetto.

Il giudice Woodlock tuttavia non ha nascosto il proprio dubbio secondo cui la mossa dei fratelli Winklevoss non sia altro che una strategia per trovare un patteggiamento (ovviamente monetario) al di fuori delle aule del tribunale.

Per maggiori informazioni circa il caso Zuckerberg-Winklevoss rimandiamo al focus scritto nei giorni passati, a questo indirizzo.

Fonte: Dailytech

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
vaio-man28 Luglio 2007, 10:13 #1
finalmente un giudice che dice le cose come sono, tutte queste cause non sono fatte perchè realmente qualcuno ha rubato qualcosa o un idea, ma solo per soldi
ulk28 Luglio 2007, 11:00 #2
Notare come appprezza il sito in questione:

[B][SIZE="5"]"Una chat di un dormitorio....[/SIZE][/B]

fastezzZ28 Luglio 2007, 13:42 #3
ha comunicato il giudice [COLOR="Red"][SIZE="3"]Woodlock[/SIZE][/COLOR]


noto una certa somiglianza di questo cognome con un altro
K7-50028 Luglio 2007, 15:17 #4
Non ha assolto nessuno, ha detto che la qualità delle prove è insufficiente.

Purtroppo si stabilisce una verità processuale, non una verità storica, precisa e univoca. Per cui se sto Mr.Z riesce a fare fessi i due gemelli cattivi W1 e W2, sarà stato bravo.


Io ci rido sopra, è un po' come al campetto da bambini, aiuti il tuo amico a fare la finta da paura, e poi in partita la fai tua per primo... (a mio avviso è questo il tipo di fregatura) secondo me i due fratelli hanno sviluppato in modo diverso lo stesso concetto, magari è stato Z ad essere traditore? Boh, comunque di notte dormo lo stesso

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^