Codice Internet per portare la grande rete tra la gente

Codice Internet per portare la grande rete tra la gente

Il progetto culturale Codice Internet ha l'ambizioso obiettivo di divulgare tra la gente le possibilità offerte dalla rete

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 14:42 nel canale Software
 

Nasce oggi Codice Internet con l'obiettivo di divulgare internet al meglio. Il progetto, tra le cui fila figura attivamente Marco Montemagno, è di natura culturale e si prefigge come obiettivo principale quello di far conoscere Internet nelle sue varie sfaccettature a un pubblico il più ampio possibile.

Secondo gli ideatori del progetto in Italia c'è ancora molta strada da fare per divulgare internet e attualmente le risorse offerte da questo strumento sono utilizzate solo da pochi addetti ai lavori. Nel nostro Paese esiste un vero e proprio problema culturale: il mondo dell'informazione, i governanti e le associazioni di categoria devono essere educate all'uso di Internet. E proprio questo è uno degli obiettivi principali di Codice Internet.

Si potrebbe dire che Internet scende per strada, per farsi vedere e conoscere, infatti, Codice Internet ha previsto la partecipazione ad alcune fiere di settore ma, soprattutto, è stata organizzata una costante presenza proprio per strada, più precisamente in Galleria Vittorio Emanuele a Milano. Per circa venti giorni sono state organizzate alcune sessioni di approfondimento dedicate a Internet e i relatori saranno alcuni addetti ai lavori, ma anche persone del mondo dello spettacolo e qualche insospettabile.

Abbiamo incontrato Marco Montemagno alcuni giorni fa realizzando una breve intervista che vi proponiamo qui di seguito.

[HWUVIDEO="150"]Codice internet[/HWUVIDEO]

Per tutti i dettagli, per conoscere le modalità di partecipazione e il calendario delle varie iniziative è disponibile un sito Internet che ha la velleità di divenire una sorta di social network, in grado di far comunicare tra loro chi desidera avvicinarsi all'iniziativa. Un approfondimento è disponibile anche su Appunti Digitali.

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
int main ()04 Settembre 2008, 14:48 #1
ma vai a lavorare tu e beppe grillo -.- 4 braccia tolte all'agricoltura
tommy78104 Settembre 2008, 14:52 #2
la gente conosce internet, anche i vecchi di 80 anni solo non sanno che farsene. inutile divulgare la cosa, a chi interessa se a cerca e l'informazione della rete (vedi beppe grillo) è più distorta e di parte di quella tradizionale quindi....soldi buttati all'italiana paventando buoni fini e basta.
Drakonis04 Settembre 2008, 14:55 #3
Se le cose le fanno come il portale italia . it siamo a posto...
robertogl04 Settembre 2008, 15:05 #4
si conosce internet,ma ci sono persone che navigano con il 56k(e non poche)e non possono neanche guardare un video su internet,(come quello nella news :asde poi vogliono far scoprire le potenzialità di internet...
demon7704 Settembre 2008, 15:20 #5
non posso negare che ad oggi moltissime persone non hanno neanche un'idea vaga di cosa sia la rete e di come si possa usare...
una cosa parecchio grave direi.

Ci vorranno minimo 10 anni per avere una formazione uniforme della maggior parte della popolazione
0sc0rpi0n004 Settembre 2008, 16:10 #6
Quello che non capisco bene è la frase "devono essere educate all'uso di Internet" , in che senso ?
Come usare un browser ?
Non mi sembra che ci voglia molto , se si deve fare delle lezioni anche per queste semplici operazioni che si imparano tranquillamente da soli , figuriamoci gestire correttamente un sistema operativo , ci vuole l'università allora ...
D3stroyer04 Settembre 2008, 16:31 #7
diciamo che tra copertura terrestre, satellitare e 3g, ci vuole DAVVERO una sfiga di notevoli proporzioni per dover girare ancora con il 56k. Ce n'è di gente sicuro, ma davvero sfortunatissimi imho!
Garz04 Settembre 2008, 16:33 #8
@ 0sc0rpi0n0: si, ma da qualche parte bisognerà anche iniziare.
le idee sono buone, la realizzazione è un'altra cosa.
poi che sia una cosa un po campata per aria visto che molti non lo possono usare internet x la 56K è vero..
gianly198504 Settembre 2008, 16:36 #9
Originariamente inviato da: 0sc0rpi0n0
Quello che non capisco bene è la frase "devono essere educate all'uso di Internet" , in che senso ?
Come usare un browser ?


Non come usare un browser, piuttosto come essere consapevoli di tutte le possibilità e di tutto quello che si può fare con i tanti servizi gratuiti a disposizione. Quanta gente si affida a numeri a pagamento per conoscere informazioni che potrebbe facilmente reperire in rete? Eccetera...
Almeno io spegherei queste cose, non so cosa faranno in effetti...
edivad8204 Settembre 2008, 16:49 #10
Originariamente inviato da: 0sc0rpi0n0
Quello che non capisco bene è la frase "devono essere educate all'uso di Internet" , in che senso ?
Come usare un browser ?
Non mi sembra che ci voglia molto , se si deve fare delle lezioni anche per queste semplici operazioni che si imparano tranquillamente da soli , figuriamoci gestire correttamente un sistema operativo , ci vuole l'università allora ...


educate all'uso internet significa portare le persone a capirne le potenzialità, non usare un browser e controllare la posta (ci sono dei corsi di avvicinamento al pc per questo), le persone, le aziende e lo stato stesso. Essere consapevoli delle potenzialità di un mezzo è diverso dall'utilizzo dello stesso. Se non sai usare un determinato attrezzo, è probabile che tu lo usi a "mezzo servizio" oppure lo usi male, educare è rendere consapevoli dei vantaggi e degli svantaggi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^