Comandi vocali anche per l'editing fotografico? Adobe ci sta pensando

Comandi vocali anche per l'editing fotografico? Adobe ci sta pensando

In un video dimostrativo Adobe mostra la possibilità di compiere semplici operazioni di fotoritocco su tablet usando la voce. Il progetto è nelle fasi preliminari e ancora non è dato sapere quando e se approderà ad una fase commerciale

di Andrea Bai pubblicata il , alle 14:01 nel canale Software
Adobe
 

Adobe ha pubblicato un video dimostrativo che mostra un utente alle prese con operazioni di editing fotografico impartendo comandi vocali al proprio iPad. Quanto mostrato in realtà non è nulla di particolarmente sconvolgente e mostra solamente operazioni molto semplici che, allo stato attuale delle cose potrebbero essere eseguite più rapidamente con i tradizionali comandi a cui siamo abituati.

Adobe osserva che si tratta di un semplice primo passo in direzione di una interfaccia multimodale basata sulla voce che possa permettere all'utente di ricercare e modificare immagini in maniera semplice sui dispositivi mobile. La società non ha tuttavia confermato se intenda sviluppare concretamente questo progetto già nel corso del 2017.

In ogni caso il termine "multimodale" sembra essere la chiave di volta di questo concetto: integrare infatti un sistema di riconoscimento vocale capace di gestire i comandi più basilari, accanto ai normali strumenti ed interfacce, potrebbe infatti velocizzare alcune operazioni rendendole più agevoli da compiere.

Certamente tutto quell'insieme di regolazioni di precisione (regolazione di livelli, aggiunta di effetti, modifiche selettive) non possono essere condotte adeguatamente con un'interfaccia vocale. Inoltre il sistema basato sulla voce dovrebbe essere sufficientemente sofisticato da comprendere sia un'ampia gamma di comandi, sia eventuali sinonimi, pena il dover imparare i termini esatti per eseguire ogni funzione, vanificandone l'utilità e l'immediatezza d'uso.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Rubberick13 Gennaio 2017, 00:21 #1
Ma io non lo so, sto edit con il tablet tutto fashion etc..

Serve realmente? Editare su tablet con schermo ditato e lucido, in condizioni di luce improbabili, con colori improbabili, spazi colore non calibrati e ristrettissimi.. o_O

Piuttosto se domani volessi farmi una workstation ben pompata di vga e molti core, addirittura con 2 processori fisici non avrei praticamente vantaggi o quasi perchè gli algoritmi per le varie operazioni non scalano come dovrebbero..

Invece dei tablet non possono dedicare energie la ? -_-

In un computer normale con un banale ssd si arriva alla saturazione della cpu, se si vuole usare una super workstation le migliorie non sono quelle aspettate.. in pratica.. se uno vuole cambiare macchina e passare a quelle da 30-50-80 Mpixlels salute a lavorare i files perchè c'e' il festival della lag, io credo possano far meglio come algoritmi dai..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^