Con .Net e Visual Studio Microsoft si apre agli sviluppatori

Con .Net e Visual Studio Microsoft si apre agli sviluppatori

Dall'evento Connect (); due importanti annunci di Microsoft che vanno nella direzione di estendere l'ambito di utilizzo dei propri strumenti destinati agli sviluppatori nell'ottica di un loro utilizzo con differenti piattaforme

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 10:28 nel canale Software
Microsoft
 

Sono molto importanti gli annunci rilasciati da Microsoft in concomitanza con Connect ();, evento di due giorni online dedicato agli sviluppatori di tutto il mondo che ha quale fine quello di fare il punto sulla strategia Microsoft a supporto dei developer e sulla roadmap degli strumenti di sviluppo, delle piattaforme e dei servizi per gli sviluppatori. La strategia Mobile First, Cloud First messa in atto dal CEO Satya Nadella trova negli annunci di Connect () una piena concretizzazione e lascia trasparire in modo chiaro quanto l'azienda americana si stia trasformando sotto la guida della nuova leadership.

Il primo annuncio è legato a .NET che diventa Cross-Platform e Open Source: la nuova release della piattaforma di sviluppo Microsoft .NET consentirà a tutti gli sviluppatori di creare applicazioni cloud su piattaforme multiple. Il codice della piattaforma per applicazioni server, anche per macchine Linux e Mac, sarà disponibile in modalità Open Source, permettendo a qualsiasi sviluppatore di contribuire al miglioramento della piattaforma. E' importante evidenziare come l'annuncio riguardi il codice per applicazioni lato server e non client, ma non è escluso che in futuro Microsoft possa scegliere di estendere questo anche oltre le installazioni lato server.

Visual Studio Community 2013 è ora disponibile per il download: è questa una nuova versione multipiattaforma di Visual Studio totalmente gratuita per lo sviluppo di applicazioni desktop, cloud, mobile, Web e servizi, dedicata a studenti, sviluppatori Open Source, sviluppatori individuali/piccole aziende e ONLUS. Con la nuova release sarà inoltre possibile sviluppare multipiattaforma non solo per Windows, ma anche per iOS e Android. Non manca inoltre la disponibilità dell'Update 4 per Visual Studio 2013, oltre alla possibilitò di accedere a Visual Studio 2015 in versione preview in attesa del debutto della release finale.

Con questi annunci Microsoft intende collaborare con gli sviluppatori software in una logica che sia di sempre maggiore interoperabilità, estendendo il codice sviluppato in modo che sia compatibile con il più ampio numero di piattaforme presenti in commercio. Fabio Santini, Direttore della Divisione Developer Experience and Evangelism di Microsoft Italia, ha rimarcato come “gli annunci di oggi rappresentano un ulteriore elemento strategico con cui prende forma la nostra strategia ‘Mobile First, Cloud First’. Microsoft conferma infatti il proprio impegno per supportare il mondo degli sviluppatori in una logica di interoperabilità. Nell’attuale scenario dominato dalla pervasività e dall’eterogeneità dei device, per gli sviluppatori diventa infatti fondamentale poter creare soluzioni adatte a più piattaforme e dispositivi. Per questo il nuovo .NET e il nuovo Visual Studio intendono proporsi come soluzioni end-to-end per costruire e gestire applicazioni di successo adatte ad ambienti multipli”.

41 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
acerbo13 Novembre 2014, 10:30 #1
niente ormai sto sito é diventato il blog non ufficiale Microsoft e Apple
Mr_Paulus13 Novembre 2014, 10:41 #2
già in effetti mi pare una notizia minore, neanche degna di essere pubblicata :sisi:
AlexSwitch13 Novembre 2014, 10:45 #3
Originariamente inviato da: Mr_Paulus
già in effetti mi pare una notizia minore, neanche degna di essere pubblicata :sisi:


Infatti... proprio robuccia da due soldi....
acerbo13 Novembre 2014, 10:48 #4
Originariamente inviato da: Mr_Paulus
già in effetti mi pare una notizia minore, neanche degna di essere pubblicata :sisi:


Originariamente inviato da: AlexSwitch
Infatti... proprio robuccia da due soldi....


che M$ si dia all'open source per riprendersi fà notizia, la polemica era generalizzata
Pan13 Novembre 2014, 10:48 #5
Originariamente inviato da: Mr_Paulus
già in effetti mi pare una notizia minore, neanche degna di essere pubblicata :sisi:


Originariamente inviato da: AlexSwitch
Infatti... proprio robuccia da due soldi....


siete ironici vero?

mi sembra una notizia davvero ottima..
solo non ho ben inteso parte server, se voglio sviluppare che so per un ambiente mac con visual studio riesco o solo se creo servizi server side.. insomma non capisco come abbiano gestito questa cosa (o molto piu semplicemente non ho capito io).

in più, esisteranno delle release di visualstudio che gireranno su mac o su linux?

Grazie.
pabloski13 Novembre 2014, 11:09 #6
La notizia è ovviamente importante. D'altra parte è però indice che C# non riesce a competere con Java, o almeno non è riuscito a detronizzare Java. Altrimenti perchè rendere .NET e tutto il resto open?

Comunque la Visual Studio Community è multipiattaforma? Siete sicuri? Ieri ho provato e ti faceva scaricare un exe!! E' multi? Lo sarà? Non ho ben capito.
nickmot13 Novembre 2014, 11:13 #7
Originariamente inviato da: pabloski
La notizia è ovviamente importante. D'altra parte è però indice che C# non riesce a competere con Java, o almeno non è riuscito a detronizzare Java. Altrimenti perchè rendere .NET e tutto il resto open?

Comunque la Visual Studio Community è multipiattaforma? Siete sicuri? Ieri ho provato e ti faceva scaricare un exe!! E' multi? Lo sarà? Non ho ben capito.


Sto tirando giù la iso ora.
Ma temo che sia sempre windows only ma abbia la possibilità di creare SW multipiattaforma (che è un tantino diverso).

Ero già pronto a defenestrare la VM windows sul mac ed installare yosemite (sono ancora a Lion per non voler ricomprare parallels),
s0nnyd3marco13 Novembre 2014, 11:18 #8
Originariamente inviato da: pabloski
La notizia è ovviamente importante. D'altra parte è però indice che C# non riesce a competere con Java, o almeno non è riuscito a detronizzare Java. Altrimenti perchè rendere .NET e tutto il resto open?


Infatti e' un chiaro indice di difficolta'.

Originariamente inviato da: pabloski
Comunque la Visual Studio Community è multipiattaforma? Siete sicuri? Ieri ho provato e ti faceva scaricare un exe!! E' multi? Lo sarà? Non ho ben capito.


Da quello che ho letto lo sara'. Per quanto mi riguarda possono anche tenersi il loro visual studio ed il loro .net.
El Tazar13 Novembre 2014, 11:19 #9
Originariamente inviato da: acerbo
niente ormai sto sito é diventato il blog non ufficiale Microsoft e Apple


Vero, non parlano mai di taglio e cucito per diamine!
Itacla13 Novembre 2014, 11:32 #10
Originariamente inviato da: s0nnyd3marco
Infatti e' un chiaro indice di difficolta'.



Da quello che ho letto lo sara'. Per quanto mi riguarda possono anche tenersi il loro visual studio ed il loro .net.


e invece secondo me è comunque una ottimo notizia per l'ecosistema open.
.NET indubbiamente è uno dei linguaggi più potenti in circolazione, MONO ad oggi IMHO non garantiva un sufficiente supporto a questo linguaggio in ambito open.

E indubbiamente Visual Studio è uno dei migliori, se non il migliore, IDE per sviluppare.

Per una volta: Grazie Microsoft.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^