Free-hotspot.com anche in Italia

Free-hotspot.com anche in Italia

Una modalità di accesso dedicata al nostro paese rende possibile l'accesso alla rete wi-fi gratuita

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 09:37 nel canale Software
 

Free-hotspot.com è un'iniziativa ormai avviata sia in USA sia in Europa il cui principale obiettivo è fornire connettività wi-fi gratuitamente agli utenti. In realtà dietro questo nobile proposito si cela una complessa strategia commerciale che trae i propri guadagni dal mercato pubblicitario.

Gli utenti che intendono accedere al network devono accettare la visualizzazione di un messaggio pubblicitario, questa semplice operazione permette alla società di coprire i costi e garantirsi i relativi profitti. Tutto sommato per un impiego non professionale della rete tale modalità può anche essere accettata e questo particolare modello di business merita sicuramente attenzione.

Purtroppo nel nostro Paese Free-hotspot.com non ha potuto sviluppare il proprio business perchè la cosiddetta Legge Pisanu, nota anche come legge anti-terrorismo, non permetteva il libero e anonimo accesso alla rete. La società ha però trovato una soluzione infatti l'utenza italiana che intende accedere al network Free-hotspot.com riceverà un'apposita 'scratch card' numerata in cambio della fotocopia di un documento di identità.

Attualmente la rete di Free-hotspot.com non conta numerosissime installazioni (mappa disponibile qui) ma questa soluzione ideata per ottemperare alla vigente normativa potrebbe garantire una proliferazione interessante di hotspot.

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
+Benito+20 Gennaio 2007, 09:59 #1
io sono in attesa di un router FON, che mi pare proponga un accesso meno limitato, ma a pagamento per gli utenti non FON. Questo approccio non mi sembra molto vantaggioso, io le barre pubblicitarie le odio
Brigno20 Gennaio 2007, 11:03 #2
Attento che con FON in Italia potresti essere considerato come un provider e nel caso ci fossero delle frodi, pedofilia o altre cose del simili potresti essere anche incriminato.

ATTENZIONE !!
essereumano20 Gennaio 2007, 11:05 #3
Se è una cosa gratis che devono fare? Ti danno connettività e non ti chiedono niente?
Xile20 Gennaio 2007, 12:44 #4
Quella leggi li è stata fatta subito dopo gli attentati di Londra potete ben capire che cosa ne è venuto fuori, faceva parte del "pacchetto sicurezza" -.-'
Yokoshima20 Gennaio 2007, 13:17 #5
Interessante, peccato che ci siano pocchissimi hotspot!!

Ma il documento a chi lo dovrei dare?! :S
Sig. Stroboscopico20 Gennaio 2007, 13:33 #6
Si fermano per la legge Pisanu?

Non credo sia quello il problema... basta che facciano un sistema con registrazione utente.
Per me è il solito problema della carenza strutturale del settore italiano delle telecomunicazioni, non una semplice normativa.

TELECOM ITALIA, grazie a te anche ieri ci ho messo quasi 3 ore a ascaricare la posta, grazie 1.000 come tutti i giorni.

-__-
+Benito+20 Gennaio 2007, 13:46 #7
Per Brigno: mah sono abbastanza scettico su questo, ma comunque ho bisogno di un router wireless e nella mia zona penso che nessuno si collegherà a me, quindi ci guadagno fondamentalmente un router wireless e se sono in giro per il mondo e mi voglio collegre, se c'è campo FON non pago la connessione
Cappej20 Gennaio 2007, 15:27 #8
effettivamente oggi sarebbe una cosa quasi "fondamentale" nelle pricipali città in particolar modo... voui mettere la differenza tra andare in bar per chiedere l'elenco o tirere fuori palmare/cellulare wi-fi e trovare i dati che ti serve!? non solo, avere accesso a servizi di posta elettronica e ... Skipe... in qialsiasi momento... TANTA ROBA... per i liberi professionisti poi!...

Esempio Stupido:

Comune di Peccioli provincia di Pisa...

Il comune installerà in tutta la città (.. paese..) accessi wi-fi, per cui chiunque potrà accedere alla rete internet in qualsiasi momento. Per chi viene da fuori credo verrà inserito un qualche sistema tariffario, ma per chi è residente nel comune, potrà pagare una tariffa l'anno-mese per avere il libero accesso...

detto questro una citta come Firenze come fa ad avere un SOLO FREE-HOT-SPOT... IN UNA PIZZERIA ??!?!?!?

A me sembra follia!
anche perchè è inutile comprare tanti gingilli Palamari-Cellulari super tecnologici se tanto in questo paese di Caproni non li puoi sfruttare perchè mancano sia le strutture che LA VOGLIA DI EVOLVERSI !!!!

con questo (tutto rigorosamente IMHO) ... buona domenica a tutti...
kakaroth197720 Gennaio 2007, 15:28 #9
io l'ho usato spesso e tutta questa publicità non l'ho vista.

Bisogna solo tenere aperta una finestra anche ridotta a icona
alfa3321 Gennaio 2007, 00:24 #10
sinceramente non credo che il problema principale di un terrorista sia trovare un accesso a internet anonimo... mi paiono preoccupazioni eccessive, o almeno motivazioni poco valide.
Certo e' sempre meglio avere accessi regolamentati da login, ma e' come vendere sabbia in mezzo al deserto, .... basta fare 2 passi per trovare alberghi , bar, ecc con rete wireless aperta che ti consente di andare dove vuoi... per non parlare della gente che lascia gli AP a casa belli aperti col vicino che naviga gratis....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^