Gratuita, wireless e pulita, sarà così la Wi-Fi pubblica USA?

Gratuita, wireless e pulita, sarà così la Wi-Fi pubblica USA?

Avanzata negli USA una proposta di legge per la realizzazione di una rete wireless, capillare e gratuita e libera da contenuti osceni che avvicini alla banda larga anche gli utenti disagiati

di Andrea Bai pubblicata il , alle 17:40 nel canale Software
 
54 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gabi.243723 Aprile 2008, 18:00 #11
1)Internet is for porn (ascoltatevi l'omonima canzone)
2)E perchè i "disagiati" non dovrebbero poter vedere il porno? O più in generale, perchè deve essere "senza porno"?

E i "giovanissimi" di fronte al porno ci sono sempre stati
demon7723 Aprile 2008, 18:01 #12

@ flash

Teoria di base:

Maschio: sempre arrapato
Femmina: mai arrapata (salvo rare eccezioni che comunque capitano sempre ad altri)

Amico: ultima persona che una donna si porterebbe a letto
Amica: prima persona che un uomo si porterebbe a letto

Cazzo ho un sacco di amiche..

qaz_tan23 Aprile 2008, 18:01 #13
Originariamente inviato da: Washakie
Free Porn?


No, Free OF Porn

Libero dal porno, non porno libero
Yoio23 Aprile 2008, 18:07 #14
Originariamente inviato da: gabi.2437
E i "giovanissimi" di fronte al porno ci sono sempre stati


E infatti i risultati si vedono, o meglio, li ho visti... e lo dico per loro perchè si rendono veramente ridicoli con certi atti.
Lasciando stare chi si potrebbe offendere per tali contenuti, con permesso credo che un ragazzino delle elementari/medie debba essere introdotto alla sessualità in maniera diversa (meno superficiale sopratutto)
gabi.243723 Aprile 2008, 18:23 #15
Chi si potrebbe offendere è ora che riconosca cose tipo "libertà di espressione" & co.
Kenny Rullo23 Aprile 2008, 18:36 #16
Devo essere sincero: avevo capito che volevano fare una rete gratis con solo porno libero, nel senso che non si pagava nulla per guardare e scaricare porno. Ovvio che avrebbero saturato la banda in meno di 5 minuti.

Ah l'umanità
jekomac23 Aprile 2008, 19:00 #17
ipocriti
TheDarkAngel23 Aprile 2008, 19:05 #18
continuo a pensare che in nome "del traviamento dell'adolescente & co" si faccia solo censura bella e buona ( visto che i veri problemi non si cercano di risolvere ma si va avanti facendo scaricabarile )
yume the ronin23 Aprile 2008, 19:05 #19
Anna G. Eshoo, esponente Democratica del Congresso degli Stati Uniti d'America ha avanzato una proposta di legge per la diffusione di connettività wireless, a banda larga, gratuita e libera da contenuti per adulti e, più in genere, di contenuti che possano offendere la sensibilità degli utenti più giovani.

tutti bei propositi, ma di fatto si traducono con una singola parola: censura

pur nell' accezzione positiva del termine, se ce ne può essere una soprattutto riguardo il mondo di internet, è una questione piuttosto spinosa che non dovrebbe essere sottovalutata o "ridicolizzata" solo perchè di mezzo c'è il porno

tre sono le cose che ad un utente, ed elettore, medio saltano subito all' occhio: "gratis", "libera dal porno", "sicura per i giovani", ma il fatto che in questo modo viene meno il carattere anti-censorio di una rete che dovrebbe essere per definizione "libera", viene in mente forse a troppo pochi..

in più in questo si presuppone che un certo tipo di controllo, quello sugli adolescenti, debba essere fatto a priori rispetto alla fruizione di un servizio (cosa aberrante), sdoganando così la vera fonte di un' educazione per gli adolescenti in questo specifico caso, i propri genitori
IlNiubbo23 Aprile 2008, 19:06 #20
Come piacciono queste iniziative agli americani, sono così per bene che chi si opponesse verrebbe additato come pervertito.

Invece a me, che in questi casi penso sempre male, la prima cosa che mi balza alla mente è che chi ha proposto qualcosa del genere abbia qualche conoscente, con una ditta che avrebbe proprio le possibilità per attuare tale piano.

Poi, sia ben chiaro, non sono a favore della diffusione della pornografia tra i giovani. Ma una proposta del genere mi sa tanto di "violo la tua privacy per proteggerti, non si sa mai che ti arrivi una mail con materiale porno".

Insomma, l'ostentare la lotta alla pornografia mi puzza...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^