L'ICANN vota contro il dominio .XXX

L'ICANN vota contro il dominio .XXX

Per la terza volta viene affossata la proposta per la creazione del dominio di primo livello .XXX, per contrastare la diffusione di siti pornografici nel dominio .COM

di Andrea Bai pubblicata il , alle 11:50 nel canale Software
 

L' ICANN (Internet Corporation for Assigned Names and Numbers), ente internazionale e non profit che ha avente la responsabilità di assegnare gli indirizzi IP e di gestire il sistema dei nomi a dominio di primo livello (Top-Level Domain), ha votato per la terza volta contro la proposta di istituire il dominio di primo livello .XXX.

La proposta è stata portata avanti da due senatori del governo statunitense, i quali hanno suffragato tale proposta con la teoria che la creazione di domini .XXX potrebbe aiutare le famiglie a tenere lontani i bambini da materiale pornografico, oltre alla volontà di liberare il dominio .COM dalla elevatissima diffusione di siti pornografici.

La proposta è comunque stata bocciata con 9 voti contrari e 5 a favore. Non sono disponibili attualmente dettagli in merito al voto ma l'ICANN ha dichiarato che saranno fornite precisazioni nel corso dei prossimi giorni.

Fonte: ICANN

24 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
RadeonDexter12 Maggio 2006, 11:54 #1
NN SI RISOLVE DI CERTO IL PROBLEMA COSì...
PentiumII12 Maggio 2006, 12:01 #2
Perchè no, almeno ci sarebbe stato un pò più di ordine se ci fosse una legge che obbligasse tutti i siti pornografici ad avere il .xxx e a chiudere quelli con dominio diverso..
Max Power12 Maggio 2006, 12:10 #3
Bè, in accordo con i produttori di browser si potrebbe mettere una password (precedentemente impostata dall'utente amministratore) su tutti i siti che finiscono *.xxx

Ma poi, in azienda come si potranno vedere i porno???

Mancherebbero gli "stimoli per continuare a lavorare"


Anche gli *.ORG non sarebbero male x i porno.....come i .fig .minch .cul
------

OT

Qualcuno un modo x vedere le foto con formato .tga .tiff .pcx ..... con i l'anteprima (o il visualizzatore di immagini) di windows, senza installare un programma, ma semplicemente "scaricare" i filtri grafici????



Se non esistono sti "pacchetti di filtri" c'è un programma free che mi consigliate?????
uvz12 Maggio 2006, 12:12 #4
Perchè i siti pornografici e i miliardi che ci girano intorno sono contrari. Meglio molto più visibilità.
Inoltre con una selezione così restrittiva sarebbe facile vietarne la visione anche dai computer degli uffici. Molti clienti in meno.
Ma non capisco perchè hanno proposto XXX e non SEX.
magilvia12 Maggio 2006, 12:15 #5
Casomai così sarebbe stato facile filtrare i siti non voluti sia dal firewall di casa per i figli sia da quello aziendale.

A PROPOSITO: Non mettete la parola xxx nel link della pagina altrimenti ilmio firewall aziendale la blocca!!! Ho dovuto sostituire una x con %58 per poter leggere la news ma per postare ho dovuto aprire il forum
TROJ@N12 Maggio 2006, 12:16 #6
Allla faccia del no profit...questa è la prova che non sono indipendenti e no profit....è chiaro visto gli interessi economici tirati in causa. Patetici....
TROJ@N12 Maggio 2006, 12:19 #7
cmq sarebbe stata una buona idea.... http://www.microsoft.xxx ahahaha
Leron12 Maggio 2006, 12:27 #8
totalmente favorevole alla proposta, almeno separiamo gli ambiti e non devo stare col terrore che escano siti porno mentre tengo lezioni alle scuole
Lonolf12 Maggio 2006, 13:47 #9
Sarebbe di certo più facile che non i sistemi attuali (controllo browser, firewall specifici, black&whitelist, ecc.)

Sui computer da noi abbiamo dovuto optare per una soluzione da mille euro, mentre adesso internet è ancora inaccessibile a tutti (meno che al sottoscritto, in quanto Servus Glebae "facente funzione di Administrator" tranne che per i siti inseriti nella Whitelist di Iexplorer...
+Benito+12 Maggio 2006, 13:57 #10
palese esmpio di convenienza....le ragioni le avete riportate più o meno tutti

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^