La blogosfera cresce ed è sempre più matura

La blogosfera cresce ed è sempre più matura

Una recente indagine conferma il valore dei blog, li quantifica e rileva interessanti sinergia con i sistemi per lo sharing di video ed immagini

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 08:22 nel canale Software
 

Technorati ha pubblicato il consueto report relativo al fenomeno dei blog e del cosiddetto "Live Web". Le cifre sono indubbiamente significative e permettono varie considerazioni utili a valutare in mobo globale il fenomeno.

In primo luogo un dato di fatto: il fenomeno legato al blog è tuttora attivo e il tasso di crescita è decisamente importante. La ricerca di Technorati parla di 120.000 nuovi blog ogni giorno che, per gli amanti della matematica, significano 1,4 nuovi blog ogni secondo a livello mondiale.

La ricerca rileva anche un fisiologico rallentamento del fenomeno che però può essere interpratata con una banale ma indubbiamente valida affermazione: in termini assoluti è più semplice raddioppiare piccole cifre rispetto a numeri decisamente grandi. Ricordiamo che la blogosfera oggi conta circa 70 milioni di unità. Ancor più significativa è la popolarità raggiunta da alcuni blog che, stanndo alle stime di Technorati, insidiano importanti fonti web.

L'inglese non risulta essere la lingua più utilizzata e, con il 36%, risulta preceduta di un solo punto percentuale da giapponese. Il cinese insegue con l'8% ma l'italiano ben figura con il 3% che conferma una notevole vitalità del nostro Paese all'interno della blogosfera.

Lo studio di Technorati citato rileva un dato indubbiamente interessante che interessa i blog in modo trasversale. La nascita e la crescente popolarità di network quali YouTube o iniziative simili ha creato nuove opportunità per i blogger legate all'utilizzo dei tag. La ricerca conferma che il 35% dei post contiene al proprio interno dei tag e si è osservato un incremento di circa il 15% negli ultimi dodici mesi.

Technorati pone anche l'attenzione su alcune nubi che offuscano la blogosfera. Lo spam relativo ai messaggi email o i cosiddetti splogs (spam blogs) stanno creando non pochi problemi e meritano sicuramente di essere debitamente considerati in futuro. I blog di natura dubbia ammonterebbero a una cifra pari a 3.000-7.000 unità al giorno su un totale rilevato pari a 120.000. Su questo fronte andranno attuate strategie efficaci e capaci di limitare il problema in modo risolutivo e, possibilmente, con tempistiche più rapide rispetto allo spam email che attualmente ha raggiunto livelli preoccupanti. Proprio su questo aspetto alcune fonti web commentavano in maniera critica due big del settore: Google e Yahoo; i due colossi ormai da tempo si rincorrono nell'incrementare lo spazio di storage per i propri account ma, ancora, non riescono a fronteggiare degnamente lo spam.

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ulk07 Aprile 2007, 10:43 #1
Considerata la diffusione della banda larga nel nostro paese e l'uso del PC da parte relegato solo ad alcune fasce della popolazione quel 3% è tanto paragonato all'1% tedesco.

Come al solito l'italia è sempre avanti nelle inutili minchiate ma nel concreto fa acqua da tutte le parti.
JohnPetrucci07 Aprile 2007, 12:58 #2
Originariamente inviato da: ulk
Considerata la diffusione della banda larga nel nostro paese e l'uso del PC da parte relegato solo ad alcune fasce della popolazione quel 3% è tanto paragonato all'1% tedesco.

Come al solito l'italia è sempre avanti nelle inutili minchiate ma nel concreto fa acqua da tutte le parti.

Dai non esageriamo, diciamo che anche i blog hanno la loro importanta, e ad es. quello di Beppe Grillo occupa un ottima posizione a livello mondiale, ed è un'ottimo blog, che per l'Italia non è poco.
Che poi nel nostro paese molte cose non vanno è risaputo, è l'Italian Style come qualcuno in questi giorni ha fatto rilevare, anche se nell'evento specifico(quello dei tifosi inglesi e dei disordini a Roma) direi che non era proprio il caso di tirare fuori questo appellativo, visto che ci vuole faccia tosta a dare la colpa a noi o alla nostra polizia.
frankie07 Aprile 2007, 13:48 #3
ma l'italiano ben figura con il 3% che conferma una notevole vitalità del nostro Paese all'interno della blogosfera.

Cioè Spammare (non spam).

Quoto ulk, nel concreto ci vorrebbero cose più serie, anzichè scrivere cose inutili, non sarebbe meglio completare wikipedia it, settima in classifica, ma superata anche dalla versione polacca e olandese. Le voci più corpose? Calcio...
uvz07 Aprile 2007, 15:21 #4
ripeto la critica fatta qualche news fa
146 kb per un immaginina di un grafigo, addirittura a sfondo uniforme sono veramente troppi
Poi perchè continuare a usare il JPG? C'è il PNG che lo leggono tutti e comprime di più.
nicgalla07 Aprile 2007, 15:35 #5
d'accordo con uvz: immagini troppo pesanti per chi si collega con un 56k o cellulare. D'altronde nelle immagini si nota del dithering, quindi probabilmente erano in (un pessimo) gif e sono state riconvertite in jpg...
7110407 Aprile 2007, 16:07 #6
120.000 nuovi blog al giorno? azz, riuscirà il mio eroe a stare dietro a queste cifre impressionanti?

http://youtube.com/watch?v=ciG-Xs7mBwU
BigBug07 Aprile 2007, 17:23 #7
come fa technorati a rilevare questi dati?
GiuseppeC200607 Aprile 2007, 21:14 #8

Nuovo portale Blog Express

Tanto per nn cambiare discorso vi propongo il mio nuovo portale:
http://blogexpress.altervista.org
Buona pasqua! ;-)
Man0war09 Aprile 2007, 07:04 #9
Ragazzi io scrivo per un blog che sia chiama oneblog. Si parla di hardware, giochi, connettività,adsl etc. Personalmente ritengo che sia un buon blog sotto molti punti di vista.
Questo per dire alle persone che ritengono i blog una cosa inutile che il blog non è soltanto il "diaretto online della ragazzina di 15 anni" come era non più di qualche mese fa, ma si sta evolvendo in qualcosa che spesso è utile a fornire informazioni anche a livello professionale.
blackshard09 Aprile 2007, 21:40 #10
Originariamente inviato da: Man0war
Ragazzi io scrivo per un blog che sia chiama oneblog. Si parla di hardware, giochi, connettività,adsl etc. Personalmente ritengo che sia un buon blog sotto molti punti di vista.
Questo per dire alle persone che ritengono i blog una cosa inutile che il blog non è soltanto il "diaretto online della ragazzina di 15 anni" come era non più di qualche mese fa, ma si sta evolvendo in qualcosa che spesso è utile a fornire informazioni anche a livello professionale.


Sono d'accordo. Molto spesso vengono descritte esperienze più o meno professionali che possono essere utili a molte persone.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^