La Cina censura Flickr

La Cina censura Flickr

Le foto del massacro di piazza Tiananmen non sono visualizzabili dagli utenti cinesi su Flickr

di Roberto Colombo pubblicata il , alle 11:35 nel canale Software
 

La Cina ha un rapporto tutto particolare con internet fatto soprattutto di controllo e censura. Dopo i diversi episodi di oscuramenti di blog e arresti degli autori e addirittura la crociata contro Wikipedia, la cui storia potete ricostruire leggendo le notizie pubblicate a questo e questo indirizzo, ora è Flickr ad essere finita nel mirino dei censori cinesi.

Secondo quanto riporta Reuters è la stessa Yahoo! (che possiede Flickr), in questo caso con la sua filiale con sede a Hong Kong, a far sapere quanto accaduto. A quanto pare alcune foto del massacro seguito alle manifestazioni di piazza Tiananmen del giugno 1989 (foto proibite in Cina e bandite da qualsiasi mezzo di comunicazione, libri compresi) risultano non visualizzabili dal territorio cinese.

Yahoo! ha sottolineato che non si tratta di un problema tecnico imputabile a loro e che invece pare sia il Governo Cinese ad aver limitato l'accesso ai documenti. Mentre la portavoce di Yahoo! si dice speranzosa che questo problema sia solo temporaneo, il Ministro cinese si è reso irreperibile.

Non è la prima volta che il colosso americano sperimenta problemi a causa della presenza in Cina, ricordiamo che circa un paio di anni fa era stato accusato di aver fornito alle autorità cinesi informazioni a proposito delle comunicazioni email di un noto blogger indigesto al Governo. Le informazioni servirono poi a identificare, arrestare il blogger e sono state utilizzate come prove contro di lui.

55 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nitro8913 Giugno 2007, 11:38 #1
Vergogna

Il passato non si deve oscurare ma ricordare,affinchè non capitino più tragedie del genere.
ghiry13 Giugno 2007, 11:39 #2
...giusto oggi che sono uscite le versioni multilingue del portale...tra cui il cinese...
tarek13 Giugno 2007, 11:40 #3
no comment...la dittatura comunista cinese continua a far vittime..e non c'è capitalismo peggiore e sfrenato di quello cinese, prima o poi la bolla scoppia.
baruk13 Giugno 2007, 11:44 #4
Si, è vergognoso e terribile e il governo cinese è una dittatura, però non penserete seriamente di governare e gestire un miliardo e passa di persone delle più disparate etnie e su un territorio vasto varie volte UE con la democrazia, he?
i sogni e le utopie sono belli, ma la realtà e molto diversa (purtroppo )
gia1213 Giugno 2007, 11:53 #5
Si. Credo proprio che la democrazia è l'unico "sistema" con cui gli esseri umani possono governare e gestire la propria convivevenza. Libertà, uguaglianza e fraternità. Questa è l'unica via a cui tendere.
Vastx13 Giugno 2007, 11:54 #6
Originariamente inviato da: baruk
Si, è vergognoso e terribile e il governo cinese è una dittatura, però non penserete seriamente di governare e gestire un miliardo e passa di persone delle più disparate etnie e su un territorio vasto varie volte UE con la democrazia, he?
i sogni e le utopie sono belli, ma la realtà e molto diversa (purtroppo )


Fa piacere incontrare ogni tanto gente dotata di buon senso e che non spara solo caxxatelle scongelate.
Bravo.
PS - non sono ironico, sono d'accordo con te
K7-50013 Giugno 2007, 11:54 #7
Fai contro informazione, immetti false informazioni, e poi andate voi a dare da mangiare a 3-400.000.000 di cinesi che muoiono di fame... certo è che devono controllare le informazioni che girano e non abbandonare tutto al primo che passa, come risiko politico. Altro è censurare a tutto spiano. IMHO e senza flame.

Che oscurino immagini può fare schifo, ma se ci sono rivolte ricordate che sono un miliardino di persone, non 50 milioni come in Italia; fate le proporzioni e vedete come se la passerebbero.


Tarek, se vuoi definirli comunisti fai pure, ma allora spiegami dove sono LOL

Non confondiamo solidarietà e politica.



Micene.113 Giugno 2007, 12:01 #8
beh ma se per governare un miliardo di persone ci vuole il pugno di ferro/antidemocrazia/stato militaristico-spione...come mai dagli anni 70 cè una progressiva apertura verso la democrazia? quello che si vede ora sono cretinate in confronto ai soprusi del passato...tra qualche (quanti boh) anno spariranno anche queste censure informatiche...
nicovent13 Giugno 2007, 12:06 #9
Originariamente inviato da: tarek
no comment...la dittatura comunista cinese continua a far vittime..e non c'è capitalismo peggiore e sfrenato di quello cinese, prima o poi la bolla scoppia.


Speriamo "prima" che "poi" ...e gli spedissimo Bertinotti & C. per agevolare il processo?
Layenn13 Giugno 2007, 12:07 #10
Originariamente inviato da: Micene.1
beh ma se per governare un miliardo di persone ci vuole il pugno di ferro/antidemocrazia/stato militaristico-spione...come mai dagli anni 70 cè una progressiva apertura verso la democrazia? quello che si vede ora sono cretinate in confronto ai soprusi del passato...tra qualche (quanti boh) anno spariranno anche queste censure informatiche...


lo credo anche io, nonostante questo atto sia giudicabile come un'innegabile lesione di libertà resta comunque un che di poco rilevante se confrontato ad altr i diritti violati nel corso della storia moderna cinese.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^