La UE approva i finanziamenti per il concorrente Europeo di Google

La UE approva i finanziamenti per il concorrente Europeo di Google

La Commissione Europea ha dato il via libera al governo tedesco per i finanziamenti al progetto Theseus, ovvero quello che dovrebbe essere il primo motore di ricerca semantica tutto Europeo

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:26 nel canale Software
Google
 

La Commissione Europea ha dato approvazione, la fine della passata settimana, ad un finanziamento proposto dal Governo Tedesco per supportare le operazioni attorno ad un nuovo progetto nell'ambito delle ricerche su internet, attualmente conosciuto con il nome in codice di Theseus.

Secondo quanto si apprende, il progetto sarebbe portato avanti da una serie di aziende, tra cui SAP AG e Siemens AG, che riceveranno un totale complessivo di 120 milioni di Euro da parte del Governo Tedesco, per sviluppare una serie di nuove tecniche di ricerca di tipo semantico in grado di filtrare in modo automatico le informazioni richieste dall'utente. In modo particolare le ricerche di tipo semantico sono in grado, a differenza delle ricerche standard, di individuare il significato e il contesto di una frase specifica in modo tale da restituire in tempi molto rapidi risultati con un elevato grado di pertinenza alla richiesta dell'utente.

L'approvazione del finanziamento stabilita dalla Commissione Europea è stata interpetata, da più parti, come una sfida aperta e tutta Europea a quello che è l'attuale colosso delle ricerche su Internet, ovvero il gigante di Mountain View, Google. Tuttavia, nonostante il progetto sia certamente ambizioso e lungimirante, alcuni analisti di mercato presso Global Equities Research (di seguito GER) sono convinti che Google potrà invece trarre una qualche sorta di beneficio dall'avvento del progetto Theseus.

Secondo Trip Chowdhry, analista per GER, Theseus non rappresenterà una minaccia per la grande G. Anzi, Chowdhry ipotizza uno scenario che già si verifica attualmente con Google e Wikipedia: così come il colosso di Mountain View indicizza i contenuti della più vasta enciclopedia multimediale, allo stesso modo potrà fare con i contenuti di Theseus.

Il finanziamento del governo tedesco sarà dapprima distribuito tra SAP, Siemens, EMPOLIS e Deutsche Thomsom i quali si faranno pionieri del progetto dando il la a tutto il potenziale necessario per le operazioni di ricerca e sviluppo, con la possibilità di coinvolgimento di altre realtà del settore, le quali potranno essere anch'esse finanziate per sostenere le prime fasi della ricerca.

Non solo la Germania è al lavoro su progetto relativi a motori di ricerca alternativi: anche i "cugini" Transalpini hanno da qualche anno gettato le basi del progetto Quaero, più orientato alla ricerca di contenuti multimediali, per il quale sono attualmente al vaglio della Commissione Europea gli eventuali finanziamenti dello Stato.

Fonte: Arstechnica

22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
marko.fatto24 Luglio 2007, 10:30 #1
sbaglio o la Germania fa numerevoli investimenti in questi campi mentre l'Italia...
baronz24 Luglio 2007, 10:33 #2
Visto l'andazzo Google si comprerà anche Theseus
stgww24 Luglio 2007, 10:45 #3
Appena sarà pronto utilizzerò Theseus come motore di ricerca. L'Europa si deve guadagnare ampio spazio nell'informatica, altrimenti non ci possiamo lamentare che paghiamo le cose il doppio, arrivano dopo un anno etc.
giaballante24 Luglio 2007, 10:46 #4
visto quello che ha fatto con le mappe, forse comprerà la commissione europea...
DevilsAdvocate24 Luglio 2007, 10:50 #5
Basta che non gestiscano i fondi come quelli di Italia.it, altrimenti sarebbe meglio tenerci quei soldi e farci qualcos`altro... (e ci evitiamo ulteriori figurette)
Layenn24 Luglio 2007, 10:50 #6
Originariamente inviato da: stgww
L'Europa si deve guadagnare ampio spazio nell'informatica, altrimenti non ci possiamo lamentare che paghiamo le cose il doppio, arrivano dopo un anno etc.


più che altro, l'europa deve dimostrare di riuscire a meritarsi un ampio spazio nell'informatica. Io non utilizzerò il nuovo motore per patriottismo o per senso civico europeo. Lo utilizzerò soltanto se sarà un degno concorrente, superiore a Google. Considerando come funzionano le cose nel vecchio continente, temo ciò possa accadere...
DevilsAdvocate24 Luglio 2007, 10:52 #7
Originariamente inviato da: giaballante
visto quello che ha fatto con le mappe, forse comprerà la commissione europea...

Ci ha già provato Microsoft (che ha 3 volte i soldi di Google) l`anno scorso,
ma non sembra esserci riuscita pienamente (è stata denunciata per aver fatto pressioni)
erupter24 Luglio 2007, 10:55 #8
mmm
già qualche tempo un progetto simile finì nel dimenticatoio.
Un progetto per un nuovo motore di ricerca semantico...
Non ricordo se fosse europeo.
Come mai ci si riprova?
Perchè non si va a pigliare quello defunto?
max8424 Luglio 2007, 11:02 #9
Originariamente inviato da: baronz
Visto l'andazzo Google si comprerà anche Theseus


Originariamente inviato da: giaballante
visto quello che ha fatto con le mappe, forse comprerà la commissione europea...


feyd24 Luglio 2007, 11:11 #10

che tristezza..

..che noi in europa si debba andare avanti a suon di finanziamenti mentre al di la dell'oceano ci sia gente capace di valorizzare le proprie idee.

Ennesima prova che noi in europa non siamo capaci

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^