Licenze Microsoft opensource e OSI

Licenze Microsoft opensource e OSI

L'OSI approva due licenze Microsoft ora a disposizione della community opensource. E le dichiarazioni di Ballmer?

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 08:23 nel canale Software
Microsoft
 

Microsoft  e Opensource non sono poi acerrimi nemici come si potrebbe supporre dalla recenti dichiarazioni di Steve Ballmer che rivendita la violazione di oltre 200 brevetti: proprio nei giorni scorsi due licenze presentate dalla casa di Redmond sono state approvate dall' Open Source Initiative (OSI).

Come riporta InfoWorld, i documenti analizzati riguardano Microsoft Public License (Ms-Pl) e Microsoft Reciprocal License (Ms-Rl) che, quindi, possono essere definite licenze open spurce. Va precisato che l'OSI è un'organizzazione dedita alla promozione delle soluzioni opensource e sancisce anche quali licenze possono essere o meno definite "open source".

Va segnalato che Microsoft aveva sottoposto all' OSI un terzo documento denominato Limited Permissive License che è stato respinto. Nella fattispecie tale licenza vincolava la redistribuzione del codice al solo sistema operativo Windows e l'OSI non intende accettare limitazioni di sorta relative al sistema operativo.

Un quesito estremamente lecito riguarda ora chi vorrà o avrà la necessità di utilizzare tali licenze. E' difficile rispondere anche se Microsoft ha più volte rilanciato proprie iniziative dedicato al mondo opensource in ambito server. In tale contesto, con le soluzioni di virtualizzazione che fanno passi da gigante, va collocato lo sforzo di Microsoft.

Per contro le recenti dichiarazioni di Steve Ballmer a cui non sono ancora seguiti dettagli precisi creano un clima non certo rasserenato e disteso e, per altro, rendono ancor più confusa la posizione di Microsoft.

28 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
groot19 Ottobre 2007, 08:51 #1
alla fine si sposeranno
loperloper19 Ottobre 2007, 08:51 #2
probabilmente la ms non è contro l open source, è ballmer che c'è l'ha a morte con opensource(persona tra l'altro che non stimo dal momento che sembra un invasato e soprattutto un indemoniato...per quest'uomo tutto ciò che non è ms è merda)....
CloNeAuS19 Ottobre 2007, 09:01 #3
probabilmente la ms non è contro l open source

probabilmente si, probabilmente no...

ogni azienda non è mai contro ciò che porta soldi nella cassa, e se l'open source gli porterà soldi...sicuramente non sarà contro
WarDuck19 Ottobre 2007, 10:15 #4
Infatti, bisogna sempre tenere presente che opensource != free.

Probabilmente ad un utente comune se gli dici che un determinato software è open source sgranerà gli occhi non capendo di cosa parli, invece se gli dici che è gratis capirà subito
R3GM4ST3R19 Ottobre 2007, 10:21 #5

@ loperloper

Beh ascolta, trovami un responsabile commerciale che parli bene dei concorrenti...
I commerciali sono tutti uguali, braochure prima di una release stabile, vendono le cose prima che siano pronte, e sono pronti a spalare merda su chiunque non sia della società per cui lavora...
Cimmo19 Ottobre 2007, 11:53 #6
Per contro le recenti dichiarazioni di Steve Ballmer a cui non sono ancora seguiti dettagli precisi


sono 2 anni che si aspettano i dettagli
FlatEric19 Ottobre 2007, 13:11 #7
Originariamente inviato da: loperloper
probabilmente la ms non è contro l open source



http://it.wikipedia.org/wiki/Halloween_Documents

frankie19 Ottobre 2007, 14:52 #8
Bella la dichiarazione: basta con i protocolli pubblici, devono tutti essere brevettati (da mz stessa! nda)
Pr|ckly19 Ottobre 2007, 15:02 #9
possono essere definite licenze open spurce

E' un errore vero?
Dane19 Ottobre 2007, 17:12 #10
Originariamente inviato da: groot
alla fine si sposeranno



si, alla fine in una coppia c'è sempre un partner che la prende dove non batte il sole.
Bisogna solo vedere chi sarà

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^