Microsoft aggiorna e migliora Office 365: gli annunci di Ignite

Microsoft aggiorna e migliora Office 365: gli annunci di Ignite

Microsoft crede sempre più nella diffusione di servizi cloud e in abbonamento, trovando in Office 365 la proposta di riferimento tanto per l'utente consumer come per il professionista

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:01 nel canale Software
MicrosoftOffice
 

Sono oltre 23 milioni gli utenti consumer che, a livello globale, utilizzano i servizi messi a disposizione da Microsoft con la suite Office 365: si tratta del pacchetto software proposto in abbonamento annuale, con applicativi che possono venir scaricati in locale sul proprio PC, Mac o dispositivo mobile oltre che utilizzati da interfaccia utente attraverso il proprio login di autenticazione.

La base di utenti Office a livello globale è ovviamente ben superiore alla quota che utilizza Office 365, ma è evidente come l'approccio in abbonamento annuale portato avanti da Microsoft sia ben visto dagli utenti. Il dato di oltre 23 milioni di utenze consumer attivate sino ad oggi si affianca a quello degli utenti business, per i quali la crescita è stata pari al 45% nel corso del quarto trimestre dell'anno fiscale 2016 (corrispondente al secondo trimestre 2016) con un incremento del fatturato pari al 59%.

L'attenzione di Microsoft verso i servizi cloud continua quindi a restare alta, ma la cosa non deve sorprendere: un approccio incentrato sul cloud e sui servizi è del resto una delle dinamiche di espansione interna che il CEO Satya Nadella ha sviluppato sin dal primo giorno. Office 365, come del resto vale per le precedenti versioni di Office rilasciate da Microsoft, un pacchetto software in costante evoluzione, le cui più recenti novità sono state annunciate la scorsa settimana in occasione della conferenza Ignite 2016 che si è tenuta ad Atlanta. Possiamo riassumere gli annunci sulle novità di Office 365 portati avanti da Microsoft in questi punti:

Intelligence

Microsoft si impegna a rendere la suite Office più intelligente, capace quindi di interpretare e tradurre i dati in informazioni che siano strategiche per il business. Questo risultato è facilitato dall'utilizzo di funzionalità come Tap per Word e Outlook, una nuova feature che aiuta a riutilizzare facilmente contenuti esistenti all’interno dell’organizzazione esplorando Office Graph e facendo emergere le informazioni di maggior rilievo. La funzionalità QuickStarter, integrata in PowerPoint e Sway, aiuta a superare l’ansia da foglio bianco e, sfruttando Bing Knowledge Graph, offre linee guida per ogni argomento includendo suggerimenti su temi da includere e immagini da associare.

Designer aiuta a rendere le proprie presentazioni più efficaci suggerendo elementi grafici di qualità professionale. Una nuova funzionalità integrata in Excel consente ora di trasformare dati geografici in immagini professionali e di visualizzarli come chart con mappa. Al debutto anche MyAnalytics, un nuovo strumento pensato per ottimizzare la produttività e la collaborazione analizzando il tempo dedicato alle attività e le interazioni con colleghi e team.

Sicurezza

Il servizio Office 365 Threat Intelligence facilita il lavoro delle aziende nella protezione delle proprie reti, intercettando le miacce e rispondendo in modo tempestivo alle problematiche legate alla sicurezza dei dati. Secure Productive Enterprise è una nuova piattaforma disponibile dal 1 ottobre pensata per garantire al contempo produttività, collaborazione, mobilità, business insight e sicurezza: il suo utilizzo andrà a coinvolgere anche Windows 10 ed Enterprise Mobility Suite, in una offerta che vuole essere per sua natura a tutto tondo.

Collaborazione

Nuovi miglioramenti in SharePoint hanno quale obiettivo quello di ottimizzare la collaborazione: segnaliamo la sincronizzazione con OneDrive, le Team News che aiutano a mantenere i team aggiornati e l’integrazione con Power BI, Yammer, Microsoft Flow e PowerApps. Anche Yammer sarà integrato con Office 365 Group e supporterà quindi una maggiore produttività grazie a SharePoint, OneNote e Outlook. Novità anche sul fronte Skype for Business, con la disponibilità in ottobre di Skype for Business per Mac e il rilascio entro la fine del 2016 delle funzionalità di traduzione e trascrizione di Skype Meeting Broadcast. Microsoft StaffHub è infine una nuova app che rende più semplice per i manager creare team e gestire calendari e per i lavoratori in mobilità tenere sotto controllo i propri schedule e contenuti.

Microsoft ha inoltre voluto rimarcare come molte delle novità implementate in Office 365 siano frutto del lavoro portato avanti dalla community degli Office Insider, seguendo in questo lo stesso approccio portato avanti con lo sviluppo di Windows. Si tratta di una comunità composta da oltre 1 milioni di utenti, che ha portato dal lancio ufficiale di novembre 2015 oltre 100.000 feedback e che in questo modo contribuisce a migliorare, con l'utilizzo giornaliero, le funzionalità fornite da Office 365.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
blondie6303 Ottobre 2016, 18:43 #1

tutto bello ma...

I signori di Microsoft dovrebbero prima imparare a fare applicazioni web che gestiscono i loro servizi cloud, più utilizzabili e con meno bachi delle schifezze attuali !!
Per no parlare dei siti rivolti ai Partners.. il peggio del peggio !
azetaelle05 Ottobre 2016, 08:50 #2
appunto, se al posto di "aggiornare e migliorare" in continuazione sistemassero quello che non funziona. E non mi riferisco solo al software ma anche alla gestione commerciale. L'ultima volta che ho rinnovato Office 365 ho impiegato 2 giorni a rinnovare (link a pagine inesistenti, contenuti che cambiano da un passaggio all'altro ecc.ecc.) e 3 per avere finalmente una fattura (peraltro sbagliata).
Cose del tipo "inserisca il numero di telefono e verrà prontamente richiamato" ...arriva la telefonata, classico menù "prema 1 x informazioni, 2 x richiesta fattura..." premi 2 e ti senti dire "l'opzione scelta non è disponibile" e appende. Dopo 5 minuti ti richiama e vai avanti così per 5 o 6 chiamate (qualsiasi opzione non funziona) sino a quando diventi nevrastenico e blocchi il numero per non sentirlo più suonare. No comment!
Se Amazon funzionasse così avrebbe chiuso i battenti da anni.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^