Microsoft comunica i prezzi di Windows Server 2012

Microsoft comunica i prezzi di Windows Server 2012

Sono quattro le versioni di licenza per Windows Server 2012, una delle quali destinata ai produttori OEM. Scompare la versione Home

di Andrea Bai pubblicata il , alle 17:20 nel canale Software
MicrosoftWindows
 

Microsoft ha rilasciato alcune informazioni riguardanti i prezzi del nuovo Windows Server 2012, che verrà proposto in quattro versioni una sola delle quali destinata gli OEM. Le tre versioni che le realtà business possono acquistare ed installare autonomamente sono Datacenter, Standard ed Essentials, mentre la versione destinata agli OEM è denominata Foundation.

La versione Windows Server 2012 Datacenter offre le piene funzionalità di Windows Server 2012 cui aggiunge la possibilità di utilizzare istanze server virtuali illimitate. Ovviamente il prezzo è allineato con la libertà d'azione concessa: la licenza di Windows Server 2012 Datacenter è infatti proposta ben 4809 dollari.

All'altro capo del listino, per un prezzo di 425 dollari, troviamo Windows Server 2012 Essential, che non permette l'esecuzione di istanze virtuali e limita a 25 il numero di user account che possono accedere al server. Secondo le informazioni rilasciate, questa versione è caratterizzata da un'interfaccia semplificata e preconfigurata per l'esecuzione di servizi cloud.

Il punto intermedio è rappresentato da Windows Server 2012 Standard che permette di impiegare fino a due istanze virtualizzate assieme alle piene funzionalità del sistema operativo. In questo caso la licenza viene proposta al prezzo di 882 dollari. Non sono invece disponibili informazioni sul prezzo della versione Foundation destinata agli OEM; tale licenza non avrà diritti di virtualizzazione e sarà limitata a 15 utenti. Le versioni Datacenter e Standard sono basati su un modello di licenza per processore, il che significa che ogni versione può essere eseguita su un massimo di due processori fisici.

E' da sottolineare l'assenza, nella lista, della versione Windows Home Server. L'intenzione di Microsoft è infatti quella di voler spingere gli utenti home e small business verso la versione Essentials per le necessità home server. Microsoft manterrà comunque a listino Windows Home Server 2011 fino alla fine del 2013, e permetterà di acquistarlo assieme a macchine OEM fino al 2025.

22 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
piererentolo09 Luglio 2012, 17:40 #1
Secondo me una Home Server 2012 da 100,00 euro ci stava più che bene.
Chi cappero la compra una licenza da 400 e rotti euro per un serverino domestico?
SaggioFedeMantova09 Luglio 2012, 18:17 #2
Originariamente inviato da: piererentolo
Secondo me una Home Server 2012 da 100,00 euro ci stava più che bene.
Chi cappero la compra una licenza da 400 e rotti euro per un serverino domestico?


PhoEniX-VooDoo09 Luglio 2012, 18:23 #3
io sto usando Home Server 2011 sul mio HP Microserver, va alla grandissima e l'ho pagato 50 euro; il miglior OS di MS

quindi concordo con piererentolo, per le esigenze casalinghe questo è il prezzo corretto, anche perchè già la Essential 2012 da 425 dollari costerebbe più del server stesso ..
Spectrum7glr09 Luglio 2012, 18:42 #4
Originariamente inviato da: PhoEniX-VooDoo
io sto usando Home Server 2011 sul mio HP Microserver, va alla grandissima e l'ho pagato 50 euro; il miglior OS di MS

quindi concordo con piererentolo, per le esigenze casalinghe questo è il prezzo corretto, anche perchè già la Essential 2012 da 425 dollari costerebbe più del server stesso ..


a quanto ho letto il problema è che in MS si sono accorti che Windows home server ha avuto un (limitato) successo presso le piccole aziende mentre è stato snobbato dagli utenti home...di fatto quindi c'era il rischio che WHS cannibalizzasse parte del mercato delle soluzioni entry level di WS: di qui la decisione di cassarlo.
eaman09 Luglio 2012, 18:46 #5
Mi sembrano prezzi alti, considerando che un'installazione linux per server costa meno di 500e e non ci sono limiti di utenti, macchine virtuali, cpu... E con installazione intendo un professionista che viene e l'installa, suppongo che al prezzo della licenza MS si debba comunque aggiungere la prestazione dell'installatore.
Tasslehoff09 Luglio 2012, 19:04 #6
Originariamente inviato da: Spectrum7glr
a quanto ho letto il problema è che in MS si sono accorti che Windows home server ha avuto un (limitato) successo presso le piccole aziende mentre è stato snobbato dagli utenti home...di fatto quindi c'era il rischio che WHS cannibalizzasse parte del mercato delle soluzioni entry level di WS: di qui la decisione di cassarlo.
Come dargli torto del resto.
WHS praticamente faceva quello che per un privato fa anche un banale nas fatto in casa (es freenas e distribuzioni simili facili da usare e accessibili anche a chi non conosce linux) oppure acquistato (es le varie scatolette synology, qnap e tutti gli altri, manca solo Vorwerk...).
Veradun09 Luglio 2012, 19:06 #7
Piu' che l'assenza della home server ignorata dai piu' sottolinerei l'assenza della enterprise...
Spectrum7glr09 Luglio 2012, 19:34 #8
Originariamente inviato da: Tasslehoff
Come dargli torto del resto.
WHS praticamente faceva quello che per un privato fa anche un banale nas fatto in casa (es freenas e distribuzioni simili facili da usare e accessibili anche a chi non conosce linux) oppure acquistato (es le varie scatolette synology, qnap e tutti gli altri, manca solo Vorwerk...).


sicuramente però WHS faceva tutto con un modus operandi familiare a chi usa windows e permetteva (permette) il back up ed il ripristino delle macchine da zero in maniera trasparente...a mio parere hanno curato poco il marketing
coschizza09 Luglio 2012, 21:14 #9
Originariamente inviato da: eaman
Mi sembrano prezzi alti, considerando che un'installazione linux per server costa meno di 500e e non ci sono limiti di utenti, macchine virtuali, cpu... E con installazione intendo un professionista che viene e l'installa, suppongo che al prezzo della licenza MS si debba comunque aggiungere la prestazione dell'installatore.


Non puoi fare una comparazione tra una licenza di un software retail o oem e una installazione di un server da parte di un tecnico.
E come se confrontassi il prezzo di un automobile comprata in contanti con una in leasing.

Per farti un altro esempio è come se avessi detto che non ha senso comprate un photoshop cs6 da 1000€ visto che l'installazione di gimp da parte di un tecnico ti costa 20€, capirai che è un discorso diverso.
eaman09 Luglio 2012, 22:25 #10
Originariamente inviato da: coschizza
Non puoi fare una comparazione tra una licenza di un software retail o oem e una installazione di un server da parte di un tecnico.
E come se confrontassi il prezzo di un automobile comprata in contanti con una in leasing.

Cerco di paragonare i costi: molte distro serie per server come debian sono a costo zero di licenza (il che e' importante per le macchine vortuali) e quello che si paga e' l'installazione e la manutenzione.
Le spese di installazione le reputo analoghe dato che un admin competente dovrebbe costare circa lo stesso ma vorrei capire se spendendo tot per un server win posso aspettarmi un risparmio nelle spese di installazione o manutenzione.

Ma alla fine il cliente paga tot per avere un server in azienda: se solo la licenza di win costa dagli 800 ai 4900e diventa piu' conveniente chiamare un esterno a metter su una macchina linux, o formare il personale interno.

Se poi si deve chiamare comunque un esterno per installazione e assistenza mi chiedo quanto sia piu' conveniete una installazione MS.
Dicima che una installazione server linux (raid + os + backup) costi ~350e, quanto costa tipicamente una installazione di win server e che vantaggi mi offre: downtime, costi di manutenzione?

Per farti un altro esempio è come se avessi detto che non ha senso comprate un photoshop cs6 da 1000€ visto che l'installazione di gimp da parte di un tecnico ti costa 20€, capirai che è un discorso diverso.

No io sto parlando di server in uso aziendale, ovvio che gimp e' cosa diversa da photoshop come oracle e' diverso da SQL server o sqlite. E non mi metto neanche a fare un paragone tra postfix / exchange, sql server /postgresql, ...

Se vuoi ti faccio un esempio specifico:
server con raid 10 per 4TB di data
installazione os e configurazione rete (gigabit interna, ADSL)
servizi di rete base: NAT, DNS cache e autoritativo per la LAN, server di posta, proxy http trasparente, server http per dowload / mirror, file server.

Facciamo conto che il costo di installazione in versione open sia ~1200e, quanto mi costerebbe l'equivalente in versione MS?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^