Microsoft condannata dal Tribunale UE

Microsoft condannata dal Tribunale UE

La sentenza del Tribunale di primo grado della Ue è arrivata: respinto quasi totalmente il ricorso di Microsoft

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 11:54 nel canale Software
Microsoft
 

Era attesa per questa mattina la sentenza del Tribunale di primo grado della Ue in merito alla vicenda che ormai da tempo coinvolge Microsoft e la Commissione Antitrust dell'Unione Europea. Come si ricorderà l'organismo comunitario aveva condannato Microsoft per abuso di posizione dominante al pagamento di 497 milioni di Euro.

La vicenda è stata ampiamente trattata dai media e, sintetizzando, viene contestato a Microsoft il fatto di aver ostacolato altre società di sviluppo software non fornendo sufficienti informazioni per la realizzazione e l'integrazione di prodotti di terze parti in Windows. Microsoft in merito alla condanna fece ricorso e oggi è il fatidico giorno della sentenza da parte del Tribunale di primo grado della Ue.

Il tribunale, si legge in varie note disponibili sul web, ha sostanzialmente respinto il ricorso presentato da Microsoft e ha confermato sia le motivazioni sia l'ammontare della multa fissate dalla Commissione Antitrust. Unico punto accolto in favore di Microsoft è relativo all'istituzione di un organismo di controllo, pagato da Microsoft stessa, che vigili sull'applicazione della sentenza.

Microsoft ha ora due mesi per presentare, eventualmente, un ulteriore ricorso alla Corte di Giustizia dell'Unione Europea. Negli ultimi giorni varie fonti di natura finanziaria avevano raffreddato sostanzialmente gli animi asserendo che una potenziale condanna non avrebbe sconvolto l'equilibrio de mercati finanziari: tale opzione era ampiamente prevedibile da tempo e, eventualmente, la condanna avrà esclusivamente ricadute interne a Microsoft.

Questa è la cronaca dei fatti anche se nelle prossime ore sono attesi ulteriori dettagli e, probabilmente, anche una presa di posizione da parte di Microsoft stessa. Il valore di questa sentenza viene però interpretato in modo assai più ampio da alcuni analisti, infatti, nel panorama ICT vi sono altre vicende simili tutt'ora in sospeso; citiamo a titolo di esempio il contenzioso tra Intel e Rambus o la vicenda legata a Doubleclick e Google e, in ultimo, le varie vicissitudini  relative alle licenze 3G e ai produttori di dispositivi.

I molti attendevano questa sentenza perché, al di là del possibile ricorso, costituisce un importante precedente e merita di essere valutata e approfondita per delineare possibili sviluppi e ricadute nell'immediato e nel futuro più prossimo.

259 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Xadhoomx17 Settembre 2007, 11:57 #1
Ora la ultimate costerà 1599€.
diabolik198117 Settembre 2007, 11:59 #2
Originariamente inviato da: Xadhoomx
Ora la ultimate costerà 1599€.


no, metteranno in commercio la versione N, come con XP, allo stesso prezzo di quella che include il player, e come XP-N nessuno la comprerà.
mortimer8617 Settembre 2007, 12:00 #3
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
relativo all'istituzione di un organismo di controllo, pagato da Microsoft stessa, che vigili sull'applicazione della sentenza.








Senza parole...
leo boss17 Settembre 2007, 12:02 #4
497 milioni di euro di multa ok ma da pagare a chi? alle società esterne ostacolate?
erupter17 Settembre 2007, 12:03 #5
Ma la vicenda AMD vs Intel?
Non se ne è saputo più nulla...

Il fatto che sia Microsoft a voler pagare il sistema di controllo...
Beh...
Io mi sarei vergognato anche solo di riportarlo!
DevilsAdvocate17 Settembre 2007, 12:04 #6
Originariamente inviato da: mortimer86

Senza parole...

In effetti, pagato da chi volete ma l'organo di controllo era probabilmente
la parte più interessante del tutto, della multa da 400 milioni di Euro la MS
se ne sbatte allegramente, se come dicon loro il solo
Vista gli ha fatto 40 milioni di licenze in 100 giorni
(e guadagnano ben più di 10 euro per licenza, andate tranquilli)
Pr|ckly17 Settembre 2007, 12:13 #7
Io non concepisco queste multe. che problemi avrà Ms a pagarla?
Non sarebbe stato invece molto meglio obbligare Ms a fare qualcosa di concreto per ammorbidire la sua posizione dominante?

Pagata questa multa (che poi c'è da vedere come andrà a finire veramente) cosa cambia?
Marcko17 Settembre 2007, 12:14 #8
Ora che è stata multata sicuramente microsoft non sarà più ingerente...se ci credete!!
Rubberick17 Settembre 2007, 12:17 #9
ma magari avrebbero dovuto fargli 4000milioni di euro...
removedrdsaduasdsasdtyasd7asdd1asd17 Settembre 2007, 12:17 #10
non è il fatto che per la m$ questi euro sono spiccioli, il fatto è che m$ è stata condannata per essere stata scorretta. poteva essere anche una multa di un euro, ma resta il fatto che c'è stato un reato.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^