Microsoft e Facebook stringono un accordo sui brevetti

Microsoft e Facebook stringono un accordo sui brevetti

Microsoft cede a Facebook una parte dei brevetti che aveva rilevato da AOL giusto alcune settimane fa; il controvalore dell'operazione è di 500 milioni di dollari. Nel frattempo Facebook pubblica i dati trimestrali, registrando un buon utile ma una flessione rispetto agli utimi 3 mesi del 2011

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 11:11 nel canale Software
Microsoft
 

Facebook ha annunciato di aver sottoscritto un accordo con Microsoft, incentrato sull'acquisto di una serie di brevetti di proprietà dell'azienda di Seattle. La contropartita economica sarà di 550 milioni di dollari USA.

Questi brevetti sono parte di quanto recentemente acquistato da Microsoft, con un accordo concluso con AOL per un controvalore di 1.065 milioni di dollari. L'accordo tra Microsoft e AOL riguardava un totale di 925 tra brevetti e applicazioni legate a brevetti depositati sul suolo nord americano, oltre alla licenza d'utilizzo per circa 300 brevetti rimasti di proprietà AOL.

L'accordo tra Facebook e Microsoft riguarda invece circa 650 di questi brevetti, passati completamente di proprietà a Facebook, oltre ad una licenza per l'utilizzo di brevetti e applicazioni a questi collegati di proprietà di AOL che sono stati dati a Microsoft in licenza d'uso.

Microsoft continua a detenere la propreità di circa 275 brevetti, oltre a licenze d'uso sia per i brevetti di proprietà AOL sia per quelli che ha rilevato da AOL e ha rivenduto a Facebook. Microsoft ha confermato come l'accordo con Facebook sia decisamente soddisfacente: ha di fatto dimezzato il costo d'acquisto inizialmente sostenuto nell'accordo con AOL, mantenendo proprietà di parte dei brevetti e licenza di utilizzo per i restanti.

Nella giornata di ieri Facebook ha anche aggiornato i propri dati finanziari, inserendo risultati per il primo trimestre 2012. Nei primi 3 mesi dell'anno l'azienda ha totalizzato un fatturato di 1,06 miliardi di dollari, con un utile netto pari a 205 milioni. Questi dati rappresentano una crescita del fatturato pari al 45% prendendo quale riferimento i primi 3 mesi del 2011, ma una contrazione di 28 milioni di dollari nell'utile netto di periodo. Confrontando i dati aggiornati con quelli dell'ultimo trimestre 2011 evidenziamo una contrazione del fatturato del 6%, legata all'andamento ciclico degli investimenti pubblicitari.

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TheMonzOne24 Aprile 2012, 13:27 #1
Dunque....un momento....vediamo se ho capito:
MS compra 925 brevetti da AOL e acquisisce licenza d'uso su altri 300 brevetti per 1.065 MLN di dollari, poi ne rivende 650, ovvero più del 70%, a Facebook per circa il 50% del valore speso per acquisirli tutti...e dicono sia un accordo vantaggioso?
Mi chiedo perché diamine MS abbia comprato quei brevetti...la compra-vendita mi sembra sia stata tutt'altro che vantaggiosa per loro...
Jabberwock24 Aprile 2012, 14:13 #2
Originariamente inviato da: TheMonzOne
Dunque....un momento....vediamo se ho capito:
MS compra 925 brevetti da AOL e acquisisce licenza d'uso su altri 300 brevetti per 1.065 MLN di dollari, poi ne rivende 650, ovvero più del 70%, a Facebook per circa il 50% del valore speso per acquisirli tutti...e dicono sia un accordo vantaggioso?
Mi chiedo perché diamine MS abbia comprato quei brevetti...la compra-vendita mi sembra sia stata tutt'altro che vantaggiosa per loro...


Il discorso filerebbe nell'ipotesi che tutti i brevetti, tra acquisizioni e licenze, avessero lo stesso valore... e dubito sia cosi'!
TheMonzOne24 Aprile 2012, 14:20 #3
Originariamente inviato da: Jabberwock
Il discorso filerebbe nell'ipotesi che tutti i brevetti, tra acquisizioni e licenze, avessero lo stesso valore... e dubito sia cosi'!
Questa era la mia seconda ipotesi...però perché allora comprarli e non accordarsi direttamente con FB per la spartizione delle proprietà in oggetto? A meno che a questo punto MS non ci abbia davvero guadagnato, per quei 650 brevetti, più di quanto abbia speso per acquisirli...ma sarebbe una plusvalenza...è legale una cosa del genere?
coschizza24 Aprile 2012, 14:50 #4
Originariamente inviato da: TheMonzOne
Questa era la mia seconda ipotesi...però perché allora comprarli e non accordarsi direttamente con FB per la spartizione delle proprietà in oggetto? A meno che a questo punto MS non ci abbia davvero guadagnato, per quei 650 brevetti, più di quanto abbia speso per acquisirli...ma sarebbe una plusvalenza...è legale una cosa del genere?


comprare brevetti da un azienda e rivenderli il giorno dopo a x volte il prezzo è oltre che legale anche ovvio, visto che viene fatto normalmente da un po tutti, i brevetti sono a tutti gli effetti dei beni alla pari di un qualsiasi altro prodotto.

Inoltre ti ricordo che MS è in parte propietaria di Facebook quindi è normale che facaci affari con un azienda collegata al suo business.
TheMonzOne24 Aprile 2012, 14:54 #5
Originariamente inviato da: coschizza
comprare brevetti da un azienda e rivenderli il giorno dopo a x volte il prezzo è oltre che legale anche ovvio, visto che viene fatto normalmente da un po tutti, i brevetti sono a tutti gli effetti dei beni alla pari di un qualsiasi altro prodotto.

Inoltre ti ricordo che MS è in parte propietaria di Facebook quindi è normale che facaci affari con un azienda collegata al suo business.
Io non lo vedo tanto ovvio né così tanto legale...un brevetto è un brevetto e come tale è fissato e non modificabile se non con un altro brevetto suppongo....quindi se non ci posso aggiungere un qualcosa in più come faccio a venderlo ad un prezzo maggiorato? Soprattutto dopo così poco tempo...boh...va be'...se sta bene a loro felici tutti...
Grazie comunque per la spiegazione!
coschizza24 Aprile 2012, 15:05 #6
Originariamente inviato da: TheMonzOne
Io non lo vedo tanto ovvio né così tanto legale...un brevetto è un brevetto e come tale è fissato e non modificabile se non con un altro brevetto suppongo....quindi se non ci posso aggiungere un qualcosa in più come faccio a venderlo ad un prezzo maggiorato? Soprattutto dopo così poco tempo...boh...va be'...se sta bene a loro felici tutti...
Grazie comunque per la spiegazione!


invece è assolutamente normale è consuetudine, ripeto un brevetto di fatto fa parte degli asset di un azienda è puo essere venduto a piacimento, se tu sei disposto a pagarlo x volte tanto allora vuol dire che ti serve altrimenti non lo pagni e nessuno ti obbliga a farlo puoi o non usarlo o limitarti a pagare i diritti di utilizzo.

Comunque stiamo parlando di comprare un brvevetto cosa completamente diversa da comprare una licenza d'uso per esso, forse è questo il punto che ti trae in inganno.
Prendi per esempio Kodak e tutte le altre aziende in crisi hanno venduto la gran parte dei brevetti di proietà per fare cassa proprio perchè i brevetti sono un bene monetizzabile e rivendibile come qualsiasi altro bene.
TheMonzOne24 Aprile 2012, 15:09 #7
Originariamente inviato da: coschizza
Prendi per esempio Kodak e tutte le altre aziende in cris hanno venduto la gran parte dei brevetti di proietà per fare cassa proprio perchè i brevetti sono un bene monetizzabile e rivendibile come qualsiasi altro bene.
Si...e questo non lo metto in dubbio, lo sta facendo anche la mia società (quella in cui lavoro, non è mia la società :P ), stiamo vendendo un brevetto ad un'azienda più grande in cambio di capitale e contratti di collaborazione...quello che mi fa specie è il comprare a X e rivendere a X + Y dopo pochi giorni. Vuol dire che quei brevetti, prima di tutto, non ti servivano ad una cippa se non, appunto, a guadagnare qualcosa rivendendoli subito ad un'azienda che magari sapevi essere interessata (dato che è in parte tua). Ma mi pare una condotta un po' scorretta...però, ripeto, se sta bene a FB chi siamo noi per dire che si sono fatti in****re? lol
Jabberwock24 Aprile 2012, 15:16 #8
Originariamente inviato da: TheMonzOne
Si...e questo non lo metto in dubbio, lo sta facendo anche la mia società (quella in cui lavoro, non è mia la società :P ), stiamo vendendo un brevetto ad un'azienda più grande in cambio di capitale e contratti di collaborazione...quello che mi fa specie è il comprare a X e rivendere a X + Y dopo pochi giorni. Vuol dire che quei brevetti, prima di tutto, non ti servivano ad una cippa se non, appunto, a guadagnare qualcosa rivendendoli subito ad un'azienda che magari sapevi essere interessata (dato che è in parte tua). Ma mi pare una condotta un po' scorretta...però, ripeto, se sta bene a FB chi siamo noi per dire che si sono fatti in****re? lol


In tutto questo pero' non consideri le condizioni di vendita: che ne sai che AOL non avesse imposto l'acquisto in blocco di tutta una serie di brevetti? O che la licenza degli altri 300 non fosse vincolata all'acquisto di alcuni altri brevetti?

Ci sono tante variabili e senza aver seguito le trattative non mi pare facile sindacare sulla vantaggiosita' dello operazione!
TheMonzOne24 Aprile 2012, 15:23 #9
Eh vabbuò...sarà così...oh, ma perchè siamo ancora qui a discuterne?
simonk26 Aprile 2012, 00:02 #10
Mi ricorda quello che si faceva a Monopoly con le proprietà...
E' solo un pensiero, non voglio insinuare nulla =P

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^