News Corp. vuole il 25% di Yahoo

News Corp. vuole il 25% di Yahoo

Il gruppo di proprietà di Rupert Murdoch è interessato ad un quarto del motore di ricerca. Il pagamento? Un interessante "baratto" con il social network MySpace

di Andrea Bai pubblicata il , alle 17:34 nel canale Software
Yahoo
 

News Corp. il gruppo editoriale multimediale di proprietà di Rupert Murdoch sta valutando la possibilità di acquisire il 25% di Yahoo Inc. La moneta di scambio, in questo caso, è rappresentata dal social network di MySpace che News Corp ha acquistato nel 2005 per un valore di 580 milioni di dollari.

La notizia è divulgata tramite le pagine del quotidiano britannico Times: si tratta di una fonte piuttosto attendibile, dal momento che anch'esso è controllato dal re della finanza australiano. Murdoch sarebbe quindi disposto a cedere MySpace in cambio di un quarto del capitale di Yahoo!.

Secondo quanto riporta il quotidiano anglosassone, le trattative potrebbero tuttavia subire una battuta d'arresto per via dell'avvicendamento ai vertici di Yahoo! di questi giorni, che vede la carica di CEO passare dalle mani di Terry Semel a quelle di Jerry Yang, a sua volta fondatore del noto motore di ricerca.

L'operazione, qualora dovesse risultare confermata, avrebbe uno scopo ben preciso: mettere i bastoni tra le ruote a Google. Yahoo! da qualche tempo sta infatti accusando il colpo nei confronti del colosso di Mountain View, mentre invece News Corp. ha già da tempo intrapreso una strada di concorrenza diretta con YouTube (di proprietà, guardacaso, di Google).

Si attendono evoluzioni della vicenda, che potrebbero non tardare ad arrivare.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
SuperSandro20 Giugno 2007, 17:47 #1

E MS?

E Microsoft (vedi comunicati precedenti) sta a guardare?

Comunque, questo interesse verso i motori di ricerca sembra il nuovo sport preferito dalla grande finanza.

Aspettiamoci qualcosa di simile per tutti gli altri (Altavista, Lycos...) sempre se non facciano già parte di qualche multinazionale (che può - basta pagare - essere rilevata in blocco anch'essa).

.
Dias20 Giugno 2007, 18:02 #2
Beh, i big come MS, Yahoo, Google o Apple hanno le previsioni sull'andamento del mondo della tecnologia per i prossimi 15 anni molto più affidabili delle previsioni meteo per domani, chissà a cosa stanno pensando e per quale battaglia si stanno preparando con tutte le recenti/future acquisizioni.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^