Office Live Workspace per le univeristà

Office Live Workspace per le univeristà

Microsoft intende offrire Office Live Workspace all'interno della propria iniziativa Windows Live @ edu

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 13:19 nel canale Software
MicrosoftWindows
 

La possibilità di condividere, modificare e visualizzare documenti o ancor più di collaborare utilizzando le risorse offerte da internet è un ambito in cui Microsoft ha deciso di investire parecchio. Recentemente è stata data ampia visibilità al progetto Office Live Workspace incentrato proprio sulla possibilità offerta a vari utenti geograficamente lontani di collaborare a distanza e condividere i medesimi documenti.

Microsoft annuncia l'integrazione di Office Live Workspace all'interno dell'iniziativa Windows Live @ edu dedicata ai campus: Windows Live @ edu è una soluzione proposta ai campus che permette di avere servizio email (5GB per account), condivisione di file e contenuti multimediali oltre alle funzionalità di Instant Messaging con un nome di dominio personalizzato per l'istituto.

Con l'annuncio odierno, riportato da eWeek.com, e tramite le funzionalità offerte da Office Live Workspace sarà possibile creare gruppi di lavoro in grado di collaborare a distanza oppure, più semplicemente, si offrirà agli studenti un ulteriore strumenti che può offrire un elevato grado di flessibilità. Microsoft, ovviamente, vede nelle generazioni di studenti i potenziali utenti di domani e proprio per questo motivo si rivolge ai campus.

In varie occasioni abbiamo sentito commenti poco entusiasti nei confronti delle soluzioni software che offrono la possibilità di collaborare a distanza: alcuni non ne vedono la necessità concreta, altri percepiscono tale possibilità come un'ulteriore complicazione IT all'ormai collaudato flusso di lavoro. Indubbiamente questi strumenti, non proprio di recente invenzione, richiedono all'utente in minimo sforzo nell'adattarsi alle novità offerte. Gli studenti potranno orientare il loro modo di agire e di lavorare anche utilizzando tali strumenti e, MIcrosoft spera, un domani reputeranno le opzioni offerte da Office Live Workspace indispensabili

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
frankie24 Ottobre 2007, 13:27 #1
Lavoro spesso in due a un documento (facilmente word - excel o ppt) e la cosa più odiosa è che uno dice e l'altro scrive.

Secondo me seguendo il principio del rasoio di occam: http://it.wikipedia.org/wiki/Rasoio_di_Occam

Il sistema più semplice sarebbe di condividere lo stesso documento e avere la possibilità di lavorarci in contemporanea con due cursori, due tastiere e due pc.

Spero in una funzione simile in O_o
Human_Sorrow24 Ottobre 2007, 14:08 #2

eeeeh

... e poi c'era la marmotta che confezionava la cioccolata!

ByE!
DevilsAdvocate24 Ottobre 2007, 14:48 #3
Originariamente inviato da: Human_Sorrow
... e poi c'era la marmotta che confezionava la cioccolata!

ByE!

Veramente esiste già, almeno per il 3D, e si chiama Verse .

(modifiche condivise in tempo reale anche da differenti applicazioni,
quali blender e gimp. Notare che..... è opensource).

Purtroppo per Microsoft è un protocollo e pure piuttosto innovativo,
quindi in base all'accordo che è riuscita a strappare ieri se anche
lo adattasse al mondo Office starebbe comunque violando delle proprietà
intellettuali.
Kenny Rullo24 Ottobre 2007, 18:02 #4
Originariamente inviato da: frankie
Lavoro spesso in due a un documento (facilmente word - excel o ppt) e la cosa più odiosa è che uno dice e l'altro scrive.

Secondo me seguendo il principio del rasoio di occam: http://it.wikipedia.org/wiki/Rasoio_di_Occam

Il sistema più semplice sarebbe di condividere lo stesso documento e avere la possibilità di lavorarci in contemporanea con due cursori, due tastiere e due pc.

Spero in una funzione simile in O_o


Alla faccia della semplicità Perchè non usare vnc e lavorare sullo stesso documento da remoto? Hai un solo cursore ma almeno è condiviso
kpaolo24 Ottobre 2007, 19:46 #5
Gli editor collaborativi esistono già da tempo...non ricordo il nome ma basta googlare...
Mi pare che Mark Shuttlework trovi in uno di questi "editor collaborativi" il programma più utile nel suo computer...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^