Polemiche sulla sicurezza di Google Desktop Search 3

Polemiche sulla sicurezza di Google Desktop Search 3

Continuano le polemiche in merito a Google Desktop e agli intrinseci problemi di sicurezza legati all'accesso via web ad alcuni dati personali.

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 17:46 nel canale Software
Google
 

Non si placano le polemiche attorno a Google Desktop Search 3 e più in particolare alla possibilità di condividere documenti accedendo da qualsiasi pc connesso al web: il sistema di ricerca provvede ad indicizzare e copiare tali dati sui server di Google rendendoli accessibili per eventuali ricerche dal solo account che li ha creati.

Quest'ultima ristrettezza pare non convincere Gartner che solleva ulteriormente le proprie obiezioni in merito alla sicurezza, infatti il sistema di Google richiede all'utente di impostare una policy adeguata per la protezione dei dati sensibili.
Gartner sensibilizza in particolare le aziende che con tale sistema vedrebbero esposto a potenziali rischi le proprie proprietà intellettuali.

Google non polemizza e accetta la critica, ma invita le aziende a mettere in atto le proprie strategie interne per la protezione; Andy Ku, European marketing manager di Google, aggiunge però che anche lo scambio di email espone le aziende a potenziali rischi e solo un uso razionale degli strumenti informatici può essere la soluzione.

Fonte: ZDNet.com

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Carlo8321 Febbraio 2006, 17:52 #1
tutti commettono errori...
markovaldo21 Febbraio 2006, 18:19 #2
...è che Google ultimamente ne sta commettendo un pò troppi.

Te lo dico nonostante ho sempre accolto con favore le iniziative di Google.
guerret21 Febbraio 2006, 18:39 #3
L'ho sempre pensato e continuo a sostenerlo, secondo me Gartner sta al soldo di Microsoft e le sue indagini non sono obiettive. Ed in effetti questa affermazione, fatta da Gartner, non mi sorprende affatto. Guarda caso Secunia non dice nulla di questa cosa.
Eraser|8521 Febbraio 2006, 19:08 #4
che poi si stanno lamentando del fatto che l'utente potrebbe voler mettere sui server google qualcosa.. ma per favore, questa cosa la si fa da tantissimo già con GmailFS o con Gmail stesso! Io uso il mio account Gmail da qualsiasi PC e quando ho necessità di salvare qualcosa (ad esempio un link o un file) mi creo un nuovo messaggio bozza e ci uploado sopra cosa mi serve salvare..

ma poi scusate, sarò anche libero di fare ciò che voglio? o mi devo sentire gli altri che dicono "tu fai qualcosa di sbagliato e poco sicuro per la tua privacy".. quando poi società come la EA ti obbligano a pagare 2 euro (quando giochi in internet ai loro games PSP) se non vuoi che i tuoi dati vengono spediti in giro chissà a chi..

Tutti stanno cercando di tagliare Google, chi in un modo (Gartner e altri "esperti" di sicurezza) chi in un altro (il governo USA...)..
k0nt321 Febbraio 2006, 20:41 #5

YAAGN: Yet Another Anti-Google News

e piantiamola di processare sta google desktop... magari fossero sensate le polemiche..
riccardosl4521 Febbraio 2006, 22:48 #6
Ma cosa fa di così speciale questo google desktop?

A me non pare tanto utile
JohnPetrucci21 Febbraio 2006, 23:00 #7
Originariamente inviato da: Carlo83
tutti commettono errori...

Già, concordo.
Ma meglio essere prudenti in questi casi.
plagio22 Febbraio 2006, 10:53 #8
io non lo posso neanche installare. va in conflitto con il mio antivirus, esce un mess che dice che stanno risolvendo. Non che mi servano in desktop search pero' volevo dargli un'occhiata.
mjordan22 Febbraio 2006, 23:13 #9
Originariamente inviato da: markovaldo
...è che Google ultimamente ne sta commettendo un pò troppi.

Te lo dico nonostante ho sempre accolto con favore le iniziative di Google.


E' anche vero che i prodotti Google stanno andando avanti.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^