Telecom Italia - Sky: alleanze strategiche in vista

Telecom Italia - Sky: alleanze strategiche in vista

Telecom Italia e Sky cercano un'intesa per la distribuzione di contenuti sulle reti adsl. Forse però c'è altro e Gartner invita alla prudenza

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 14:16 nel canale Software
 

Tutti i principali organi di informazione stanno da qualche giorno riportando notizie relative a un possibile accordo tra Telecom Italia e Sky. In realtà di accordi siglati pare non ce ne siano ancora anche se le trattative sembrano ben avviate.

Tralasciando i resoconti gossip relativi alle località in cui si verificano gli incontri e alle persone che, pare, si avvicendano negli uffici milanesi di Telecom Italia, è bene prendere atto di un comunicato ufficiale emesso dall'azienda in cui viene esplicitamente chiarito che l'accordo in oggetto riguarda esclusivamente i contenuti e non l'assetto societario.

L'accordo con Murdock permetterebbe a Telecom di distribuire i contenuti di Sky attraverso il network Alice. Di fatto la rete ADSL del gestore italiano diventerebbe il mezzo per distribuire contenuti attualmente disponibili solo con tecnologie satellitari. Da una parte quindi Telecom fornirebbe un prodotto ancor più completo e dall'altro Sky amplierebbe il proprio pubblico sfruttando infrastrutture già esistenti.

Da notare che nell'ultimo paragrafo abbiamo citato solo Telecom, omettendo volutamente "Italia", poichè pare che Sky abbia interesse non solo al nostro Paese ma anche ai potenziali clienti Telecom di Francia e Germania.

Tenendo ben presente quanto ufficialmente dichiarato da Telecom Italia, ovvero che il potenziale accordo si riferisce esclusivamente ai contenuti di Sky, non possiamo evitare di leggere e riportare varie speculazioni o elucubrazioni deducibili in modo più o meno logici da vari elementi.

Secondo varie fonti l'accordo potrebbe prevedere addirittura la cessione del comparto relativo alla telefonia mobile del gestore italiano. Con il ricavato da tale cessione potrebbero essere ripianati alcuni problemi economici riguardanti Telecom Italia.

Da valutare anche il destino del progetto Rosso Alice che di fatto vedrebbe la completa sovrapposizione con quanto offerto, in maniera assai più completa, da Sky. La ricerca di un partner del calibro di Sky può anche far pensare che Telecom Italia abbia difficoltà nel rendendere profittevole il proprio Rosso Alice e cerchi quindi allenanze strategiche.

Questo possibile scenario sposterebbe di fatto il focus di Telecom Italia esclusivamente sul fronte della connettività internet e della fornitura di servizi a valore aggiunto, ciò significa sicuramente anche IPTV. La telefonia mobile targata TIM avrebbe tutto un futuro ancora da definire.

L'accordo in atto è sicuramente importante e capace di modificare l'attuale assetto legato al mondo ICT: il gestore della telefonia fissa in Italia che da tempo mira a fornire oltre alla connettività anche servizi di intrattenimento stringe un accordo con una delle principali realtà mondiali in merito a contenuti. Se però, come afferma al momento Telecom Italia, l'accordo attuale riguarda esclusivamente i contenuti, Gartner invita alla prudenza in merito all' IPTV.

Come cita IlSole24Ore, l'IPTV in abbinamento ai modelli economici attuali porterebbe a ricavi modesti. L'accesso al servizio tramite sottoscrizione di un abbonamento o di altra forma di pagamento, secondo Gartner, non sarebbe la soluzione vincente; meglio essere lungimiranti e mirare a ottenere maggiori ricavi sul lungo periodo con la fornitura di un pacchetto il più completo possibile di servizi.

52 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MEGADREAM08 Settembre 2006, 14:22 #1

Telecom si da la zappa sui piedi!

Fatsweb ha fatto la scelta migliore, passare ad altri mercati e lasciare la patata bollente di murdok a telecom.L'IPTV e' un servizio lanciato ormai 6 ani fa da Fastweb con grande successo, a differenza della rete Telecom che non puo' garantire banda sufficente alla visione di contenuti sempre piu' in alta definizione.
monsterman08 Settembre 2006, 14:25 #2
madòòò se so' fuso pensavo avessero fatto un accordo per sfruttare qualcosa di nuovo in Vista (microsoft) lol
Pier de Notrix08 Settembre 2006, 14:29 #3

Investimento INUTILE

Ma ke fanno??? Ora ke c'è anke il digitale terrestre x tutti con la RICARICABILE (quindi senza abbonamento e bolletta) e hanno messo in listino film (anke XXX) e partite di calcio... bah!
Darkangel66608 Settembre 2006, 14:34 #4
Il digitale terrestre per come è ora è assolutamente inadeguato per l'Alta definizione.
Aryan08 Settembre 2006, 14:39 #5
Sky diffondeva già i propri canali tramite Fastweb...
Ratatosk08 Settembre 2006, 14:43 #6
Originariamente inviato da: Darkangel666
Il digitale terrestre per come è ora è assolutamente inadeguato per l'Alta definizione.


Un po' come il 95% dei televisori installati in italia...
Darkangel66608 Settembre 2006, 14:49 #7
Infatti l'utente Alice usa il PC.
kalle7808 Settembre 2006, 14:53 #8
Mmmhhhhh....
Sarò pessimista, ma spero che dall'accordo di due monopolisti non esca un terzo monopolio.........
cowboyit08 Settembre 2006, 15:00 #9
Non è un'idea cosi' malvagia e, personalmente, penso che i contenuti che offre sky sono decisamente migliori della televisione italiana sia via etere (sempre peggio) che digitale ( pochi contenuti e molti a pagamento anche se mi ricordo che avevano annunciato che doveva essere la nuova tv per tutti...ma questo è un altro discorso)..... Adesso, a parte i problemi tecnici, bisogna vedere le eventuali offerte economiche che faranno.
dan6608 Settembre 2006, 15:01 #10
Chi ha provato la comodità della TV via cavo di Fastweb (tra l'altro anche on demand), non vuole sentirne parlare di guardarefilm o partite sul PC, a meno che non si parli di PC da salotto (vedi Media Center & C.)... E' inutile, fino a che non si sarà diffusa l'idea diffondere i PC per l'intrattenimanto, la gente continuerà a preferire il set-top-box (che poi è, in fin dei conti, un PC...).

Piuttosto, si sussurrava che Murdock avesse in programma di vendere SKY Italia a Tronchetti Provera (vedi alla voce Telecom Italia), invetendo poi una grossa cifra nella finanziaria che controlla Telecom e risolvendo buona parte dei buchi finanziari del gruppo (se non ricordo male). In questo caso la notizia di SKY su Rosso Alice passerebbe decisamente in secondo piano. Anche perchè, in base alla legge sulle concentrazioni editoriali, Tronchetti Provera dovrebbe cedere La7, a cui sarebbe interessato il gruppo RCS (sempre se non ricordo male). Ed in caso di acquisto di SKY da parte di Telecom, potrebbero essere rivisti gli accordi con FW... In altre parole, un gran casino...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^