Vertice a Sydney contro la pedopornografia online

Vertice a Sydney contro la pedopornografia online

Funzionari di polizia provenienti da 47 paesi diversi si sono riuniti a Sydney per discutere su come arginare in modo efficace il preoccupante fenomeno della pedopornografia online

di Fabio Gozzo pubblicata il , alle 08:44 nel canale Software
 

Si è da poco conclusa a Sydney un'importante conferenza internazionale per la lotta alla pedopornografia online, un fenomeno che purtroppo negli ultimi anni sta assumendo proporzioni sempre maggiori. Alcuni lettori sicuramente ricorderanno degli allarmanti dati diffusi da Giovanni Arena, presidente di Telefono Arcobaleno, lo scorso marzo:

"La pedofilia on line è aumentata del 131% negli ultimi cinque anni, con il 2007 che si attesta anno record con 39.418 rilevazioni". E ancora: "Il ruolo dell'Italia purtroppo è sempre più triste, con un'incidenza di utenti e clienti pedofili italiani che triplica e passa dal 2,25% del 2004 al 6,14% del 2007".

L'obiettivo principale dell'evento è stato di rafforzare gli strumenti tecnologici e legali per combattere la pedopornografia su scala globale. Le maggiori difficoltà riscontrate dalle forze di polizia di tutto il mondo risiedono infatti nella mancanza di una legislazione uniforme fra le varie nazioni, oltre che in svariati ostacoli legali incontrati nell'individuazione delle vittime e nel raccoglimento delle prove. All'evento hanno partecipato 250 funzionari di polizia e InterPol provenienti da 47 paesi.

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Lud von Pipper14 Giugno 2008, 12:38 #1
Ok, tutto molto bello, come al solito....
On Line, On line On line, ci si riempie la bocca con la parola On Line e ci si fa belli, ma quand'è che faranno DAVVERO qualcosa, anche una cosa da poco per beccare quel branco di depravati ripugnanti che i filmini li produce impunemente?!?
Romania, Moldavia, Russia Thailandia, e tutti quei bei posti dove a parole i governi fanno, ma di fatto si disinteressano completamente del fenomeno...
Iniziamo a imporre sanzioni pesantissime contro chi non lavora attivamente per bloccare questo fenomeno disgustoso, poi magari si penserà a beccare anche qualche depravato on line, che si tiene sul PC le immagini pedopornografiche, invece di far finta di risolvere il problema, arrestando due o tre merde e fingendo di lottare contro la pedopornografia.
Mi fa ribrezzo chi apprezza questo tipo di materiale, ma mi sale il sangue agli occhi pensando che chi produce e lucra su questo mercato la faccia sempre e comunque franca. Alla fine è soprattutto la violenza sui bambini che va fermata e non la fruizione di materiale disgustoso!
Per un pedofilo on line catturato, dieci ne arrivano (i pervertiti ci sono da sempre e sempre ci saranno), quindi ha poco senso sperare di fermare la produzione (Lucrosissima!) di questo materiale arrestando solo qualche fruitore: sarebbe come pensare di combattere la droga ignorando del tutto i produttori e colpendo qualche cliente qua e la, solo che il fenomeno della peodopornografia è molto più grave e disgustoso!
poaret14 Giugno 2008, 12:47 #2
Il primo modo di prevenire è quello di vigilare il più possibile sui nostri figli anche insegnando loro come riconoscere i pericoli e sperare che non succeda mai :spero che non sia una di quelle riunioni che servano da facciata per poter imbrigliare ancora più la rete.
OT l'unica cura é la castrazione FISICA per i maschi L'Infibulazione per le femmine ...almeno serva da deterrente
s12a14 Giugno 2008, 14:05 #3
Ma per pedopornografia intendono quella che riguarda propriamente i bambini impuberi, o minori in genere? No, perche' nel secondo caso credo che ad essere a rischio arresto e/o denuncia siano piu` di quel che si pensi, anche perche' sono molti quelli e quelle di eta` compresa fra i 14 e i 18 che si fotografano / filmano in pose piu` o meno equivoche e/o esplicite e mandano il tutto su internet, basta vedere ad esempio nei profili degli utenti nella maggior parte dei siti di incontri.
Ciny214 Giugno 2008, 14:28 #4
Tra la sciano chi vuole castrazioni fisiche di sorta ( W i diritti umani) Direi che non bisognerebbe ascoltare Telefono Arcobaleno, perchè come ho già detto milioni di volte, il presidente di questa associazione, aveva affermanto che i siti pedopornografici, sono i più visti. In pratica ci ha dato dei pedofili a tutti....

Comunque si riempiono la bocca sulla pedofilia on line, ma su chi produce, mai nulla.

Va bhe che molte delle leggi fatte in materia sulla pedofilia sarebbero da rifare da zero, per idiozie varie che tegono ecc ecc..
7uX14 Giugno 2008, 19:21 #5
secondo me a tutti i pedofili bisogna tagliare i loro pisellini piccoli e le mani, cosi forse si spaventano.
floc14 Giugno 2008, 19:37 #6
mah.
questa cosa sta cominciando ad essere troppo sbandierata perche' sia cosi' vera. La pedofilia e' odiosa e il fenomeno e' certamente radicato anche online ma di sicuro c'e' che queste riunioni e questi controlli sono tesi solo ad imbrigliare la rete e solo in minima parte a contrastare realmente il fenomeno. Con la scusa di armi di distruzione di massa hanno cominciato una guerra, con la scusa della pedopornografia ne vogliono far passare sotto silenzio un'altra, con tanto di caccia alle streghe e torce e forconi in mano a chi si beve tutto cio' che gli raccontano, perche' i pedofili sono tutti brutti sporchi e cattivi, certo... ma siamo sicuri che tutti quelli indicati come pedofili lo siano veramente? Passeremo dal ragazzino denunciato x due canzoni, al ragazzino in preda ai primi pruriti in carcere perche' e' entrato x sbaglio nel sito sbagliato.
mau.c14 Giugno 2008, 21:14 #7
cioè i pedofili in italia che usano internet per queste cose sono il 6-7% di cosa? ci stanno prendendo per il sedere? secondo loro praticamente il 10% della popolazione forse più sono pedofili?

allora le cose sono due, o è vero e c'è una quantità enorme di pedofili, nel qual caso internet mi sembra proprio l'ultimo dei problemi, oppure ci prendono per il sedere per poterci inchiappettare controllando tutto quello che facciamo tutti con il nostro consenso abbracciando la lotta alla pedofilia. spiegassero per bene allora.
qualcuno ha qualche link utile per informarsi?
biffuz14 Giugno 2008, 22:10 #8
In 14 anni che navigo, di siti pedofili ancora non ne ho visto uno, sono fortunato?
eoropall14 Giugno 2008, 23:32 #9
Originariamente inviato da: biffuz
In 14 anni che navigo, di siti pedofili ancora non ne ho visto uno, sono fortunato?


Quelli (da diverso tempo) bisogna andarseli a cercare e usare strumenti atti ad evitare i filtri della polpost, cioè occorre farlo consapevolmente..
eoropall14 Giugno 2008, 23:40 #10
Originariamente inviato da: Lud von Pipper
Ok, tutto molto bello, come al solito....
On Line, On line On line, ci si riempie la bocca con la parola On Line e ci si fa belli, ma quand'è che faranno DAVVERO qualcosa, anche una cosa da poco per beccare quel branco di depravati ripugnanti che i filmini li produce impunemente?!?
Romania, Moldavia, Russia Thailandia, e tutti quei bei posti dove a parole i governi fanno, ma di fatto si disinteressano completamente del fenomeno...
Iniziamo a imporre sanzioni pesantissime contro chi non lavora attivamente per bloccare questo fenomeno disgustoso, poi magari si penserà a beccare anche qualche depravato on line, che si tiene sul PC le immagini pedopornografiche, invece di far finta di risolvere il problema, arrestando due o tre merde e fingendo di lottare contro la pedopornografia.
Mi fa ribrezzo chi apprezza questo tipo di materiale, ma mi sale il sangue agli occhi pensando che chi produce e lucra su questo mercato la faccia sempre e comunque franca. Alla fine è soprattutto la violenza sui bambini che va fermata e non la fruizione di materiale disgustoso!
Per un pedofilo on line catturato, dieci ne arrivano (i pervertiti ci sono da sempre e sempre ci saranno), quindi ha poco senso sperare di fermare la produzione (Lucrosissima!) di questo materiale arrestando solo qualche fruitore: sarebbe come pensare di combattere la droga ignorando del tutto i produttori e colpendo qualche cliente qua e la, solo che il fenomeno della peodopornografia è molto più grave e disgustoso!


Per fermare EFFICACEMENTE questo schifo, cioè andare alla fonte e fermare gli abusi FISICI, occorre operare a livello mondiale.. Altrimenti ci si limita a mettere la spazzatura sotto il tappeto..

Vedi news..

L'obiettivo principale dell'evento è stato di rafforzare gli strumenti tecnologici e legali per combattere la pedopornografia su scala globale. Le maggiori difficoltà riscontrate dalle forze di polizia di tutto il mondo risiedono infatti nella mancanza di una legislazione uniforme fra le varie nazioni, oltre che in svariati ostacoli legali incontrati nell'individuazione delle vittime e nel raccoglimento delle prove. All'evento hanno partecipato 250 funzionari di polizia e InterPol provenienti da 47 paesi.


P.S.: Per chi volesse guardare le facce di queste luride merde subumane e rendersi conto un po di più..

http://tw.youtube.com/watch?v=4SxNs...feature=related

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^