Votazione di Office Open XML: indaga l'Unione Europea

Votazione di Office Open XML: indaga l'Unione Europea

La commissione antitrust dell'Unione Europea sta indagando in merito alla votazione e alle modalità di approvazione di Office Open XML quale standard ISO

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 17:14 nel canale Software
 

Office Open XML è diventato uno standard ISO da poche ore, ma l'attenzione intorno a tale argomento rimane altissima. Ciò conferma l'importanza strategiche di tale riconoscimento e, ovviamente, anche le possibili ricadute economiche.

L'Unione Europea, e in particolare l'organo comunitario che si occupa di antitrust, vuole fare chiarezza: già alcuni mesi fa alcune fonti segnalavano l'esistenza di indagini in atto per determinare se tale formato garantiva un sufficiente livello di interoperabilità.

Stando però a quanto riportato da Cnet.com, ora la commissione antitrust si sarebbe spostata su altri fronti di indagine, come ad esempio le modalità di votazione seguite dai vari membri verificando anche eventuali pressioni esterne. Il dibattito è stato indubbiamente acceso ma, per tutta risposta, Standards Norway afferma come la procedura di voto non sia stata influenzata da pressioni esterne.

Ad osteggiare Office Open XML, già standard ECMA, vi sarebbe IBM con altri partner di primo piano, tra cui secondo alcune fonti anche Google. Cnet.com ipotizza l'esistenza di una lobby che abbia orchestrato la procedura di approvazione; proprio per chiarire tale aspetto è intervenuta la commissione antitrust.

Microsoft, per voce di Tom Robertson -  general manager of standards and interoperability - conferma l'esistenza delle indagini ad opera della commissione  europea e aggiunge la totale disponibilità di Microsoft nel voler collaborare alla risoluzione della vicenda. E' superfluo ricordare le altre disavventure tra Microsoft e Unione Europea recentemente conclusesi con pesanti esiti.

39 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Monoaural04 Aprile 2008, 17:21 #1
Chissà le mazzette di IBM....

Lo so, è gratuita, ma sono un po' stufo di sentir dar contro a Microsoft sempre e comunque. Gli altri non sono certo santi. L'UE potrebbe aver annusato la possibilità di avere altri soldi gratis.
WarDuck04 Aprile 2008, 17:25 #2
Bene il controllo, è necessario, anche se la UE appena sente l'odore di soldi si fionda peggio di una multinazionale.
guerret04 Aprile 2008, 17:29 #3
In effetti i singolari cambiamenti d'opinione di molte persone inizialmente contrarie, e il fatto che sia stato gestito tutto con una votazione analitica sul 20% delle proposte di modifica e forfettaria sul restante 80% lascia ampi spazi di riflessione. Non dico che corruzione/pressione ci sia stata, ma il dubbio è più che giustificato.
Asterion04 Aprile 2008, 17:35 #4
Originariamente inviato da: Monoaural
Chissà le mazzette di IBM....

Lo so, è gratuita, ma sono un po' stufo di sentir dar contro a Microsoft sempre e comunque. Gli altri non sono certo santi. L'UE potrebbe aver annusato la possibilità di avere altri soldi gratis.


E' comunque bene indagare se c'è la possibilità che siano state commesse irregolarità.
Monoaural04 Aprile 2008, 17:47 #5
Beh, strano che le indagini siano sempre e comunque sulla stessa azienda. Google, invece si prende tranquilli benestare nel comprare tutto i tutti e togliere del tutto la possibilità di concorrenza a tutti gli altri.
KVL04 Aprile 2008, 17:48 #6
Si indaga si MS perchè:

1) E' potente
2) In quanto tale suscita invidia
3) Ha giocato sporco per decenni
4) Ha giocato sporco per decenni
4) Meno male altrimenti il monopolio era assicurato
5) E' ridicolo difendere MS SOLO perchè sembra che indaghino solo lei
6) Se anche un quarto delle accuse/cause fatte a MS negli anni fossero vere, sarebbe comunque scandaloso negarle.

IMHO
KVL04 Aprile 2008, 17:49 #7
Ah, arriverà anche il momento di Google, state tranquilli, se succede come con MS, altri 5-6 anni e ci troveremo a leggere le stesse cose di BigG
FlatEric04 Aprile 2008, 18:16 #8
Mah, biasimare un organo di controllo che cerca di proteggere i diritti dei cittadini lo trovo un pò insensato. Ad ogni modo menomale che indagano...leggete un pò

http://www.infoworld.com/article/07...-invalid_1.html
http://www.groklaw.net/article.php?...008032913190768
http://blog.abrenna.com/formal-prot...s-yes-to-ooxml/
otakon8704 Aprile 2008, 18:26 #9
Originariamente inviato da: KVL
Si indaga si MS perchè:

1) E' potente
2) In quanto tale suscita invidia
3) Ha giocato sporco per decenni
4) Ha giocato sporco per decenni
4) Meno male altrimenti il monopolio era assicurato
5) E' ridicolo difendere MS SOLO perchè sembra che indaghino solo lei
6) Se anche un quarto delle accuse/cause fatte a MS negli anni fossero vere, sarebbe comunque scandaloso negarle.

IMHO


Ehi, hai dimenticato che 7) Ha giocato sporco per decenni!!!
spannocchiatore04 Aprile 2008, 18:27 #10
basta guardare lo schifo fatto in Norvegia per capire che m$ ha pagato per far passare lo standard: nelle votazioni interne vinse il no, mente la posizione ufficiale della norvegia era/è per il si..non capisco come si possa difendere m$ in questo caso..si sapeva che c'erano stati dei brogli, ed ora l'antitrust europea, GIUSTAMENTE, indaga.
e se danno un'altra multa, la prossima volta m$ impara a far concorrenza seriamente, proponendo un formato buono, no uno incasinato fatto apposta per tagliare le gambe ai concorrenti.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^