Wikipedia in Cina: torna la censura

Wikipedia in Cina: torna la censura

L'enciclopedia on-line Wikipedia è stata nuovamente interdetta dal territorio Cinese. Sconosciuti i motivi

di Andrea Bai pubblicata il , alle 12:08 nel canale Software
 

Nella giornata di venerdì abbiamo pubblicato una notizia mediante la quale abbiamo informato i lettori della rimozione dei divieti di accesso alla versione Cinese della popolare enciclopedia online Wikipedia.

Il sito è rimasto raggiungibile però solamente per poco tempo: molti utenti Cinesi hanno infatti constatato di non essere comunque più in grado di raggiungere né la versione cinese dell'enciclopedia né tantomeno la versione inglese. Attualmente non è possibile sapere se si tratta di una nuova azione portata avanti dal Governo o se vi siano altre ragioni anche di tipo tecnico.

Il sito cinese Danwei.org fa comunque sapere che attraverso il servizio Gollum Wikipedia Browser risulta possibile accedere anche dal territorio Cinese agli articoli in lingua inglese di Wikipedia.

32 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
.Kougaiji.20 Novembre 2006, 12:18 #1
Che brutta cosa la censura-.-
gicgioc20 Novembre 2006, 12:19 #2
lol, ma gli costa tanto utilizzare un proxy? O_o
Genesio20 Novembre 2006, 12:38 #3
anch'io ci pensavo, probabilmente non capisco io...con un proxy non risolvono?
MaxFun7320 Novembre 2006, 12:51 #4
Non basta perchè, se non ho capito male, per navigare vengono utilizzati proxy di stato che si occupano di filtrare tutti i contenuti non ammessi dal regime.
Cimmo20 Novembre 2006, 12:56 #5
ma usando un server che cripta prima e con una chiave pubblica si decripta nel lato client? Sicuramente nessun server potrebbe fare sniffing del contenuto...
Diablix20 Novembre 2006, 13:01 #6
E secondo te in quanti sono anche solo vagamente a conoscenza della possibilità di farlo? (ammesso che poi riesca a risolvere la cosa)
Cimmo20 Novembre 2006, 13:05 #7
Diablix non e' certo una cosa difficile, una persona (o wikipedia stessa) potrebbe mettere su i contenuti criptati e realizzare un semplice client che decripta con la chiave pubblica.

Ma i contenuti https possono essere passati al setaccio di un server sniffing? Se no in alternativa si potrebbe usare anche quello.
redeagle20 Novembre 2006, 13:06 #8
SE - e dico SE - nessuno è riuscito a bypassare i controlli, evidentemente ci sono dei ben definiti impedimenti tecnici.
E quelli che invece li hanno bypassati non pubblicizzano di certo la cosa!
Cimmo20 Novembre 2006, 13:16 #9
Originariamente inviato da: redeagle
SE - e dico SE - nessuno è riuscito a bypassare i controlli, evidentemente ci sono dei ben definiti impedimenti tecnici.
E quelli che invece li hanno bypassati non pubblicizzano di certo la cosa!

bello il tuo commento perche' la seconda riga contraddice la prima.

Se hai delle risposte tecniche dille, dimostrare che una cosa non e' stata fatta allora e' impossibile e' una tesi abbastanza debole tecnicamente parlando.

Quello che posso dire io e' che sicuramente se ci fosse un server come dico io potrebbero bloccarne l'indirizzo ip, potrebbero esserci dei mirror, ma anche in quel caso basterebbe bloccarli tutti, oppure ci potrebbe essere contenuto criptato scambiato in forma P2P molto + difficile da bloccare...
redeagle20 Novembre 2006, 13:33 #10
Originariamente inviato da: Cimmo
Quello che posso dire io e' che sicuramente se ci fosse un server come dico io potrebbero bloccarne l'indirizzo ip, potrebbero esserci dei mirror, ma anche in quel caso basterebbe bloccarli tutti, oppure ci potrebbe essere contenuto criptato scambiato in forma P2P molto + difficile da bloccare...


Quello che invece dico io è che mi rattrista notare l'arroganza con cui qualcunoi si sente un dio sceso in terra capace di fare da solo molto di più di un popolo di un miliardo di elementi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^