WiMax: 179 offerte valide. Si procede con l'asta

WiMax: 179 offerte valide. Si procede con l'asta

Il Ministero delle Comunicazioni ha ricevuto 179 offerte valide per l'assegnazione delle frequenze WiMax

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 14:24 nel canale Software
 

L'iter di assegnazione delle frequenze per il servizio WiMax ha fatto un ulteriore passo avanti: è terminata la fase di apertura delle buste contenenti le offerte iniziali. Il Ministero per le Comunicazioni ha diffuso un elenco dettagliato in merito alla gara per l'assegnazione dei diritti d'uso del servizio Broadband Wireless Access (BWA) nella banda 3.4 – 3.6 GHz.

Le offerte iniziali sono state 179 per 35 diritti d'uso: per nessuna area del territorio è stato possibile procedere ad assegnazione diretta e quindi si procederà con il metodo dell'asta. Al momento il computo totale delle offerte pervenute ammonta a 49.800.000 euro: tale cifra è destinata a crescere propria in virtù del sistema di assegnazione che prevede offerte al rialzo.

Il prossimo appuntamento è fissato per il 13 di febbraio: in tale data inizierà la gara vera e propria dalla quale emergeranno i vincitori. Il Ministro Gentiloni ha commentato positivamente l'elevato numero di offerte, infatti, ciò conferma l'interesse dei singoli operatori e si tradurrà, si spera, in una capillare possibilità di accesso al servizio.

A questo indirizzo è disponibile un elenco dettagliato di tutti gli operatori interessati: tra tutti è da segnalare l'elevato numero di offerte presentato da Telecom Italia.

31 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gerasimone05 Febbraio 2008, 14:34 #1
ma chi è ARIADSL? c'è sempre!
Lieutenant05 Febbraio 2008, 14:38 #2
Non è difficile immaginare quali società vinceranno queste aste...

Vodafone, Telecom, H3G, Wind.
fabio53605 Febbraio 2008, 14:40 #3
Originariamente inviato da: gerasimone
ma chi è ARIADSL? c'è sempre!


...e perchè supera sempre tutte le altre offerte per quell'euro dispari?!?!
G0p1uM05 Febbraio 2008, 14:41 #4
Ma dai, guarda caso: "tra tutti è da segnalare l'elevato numero di offerte presentato da Telecom Italia".....cosa c'è da segnalare scusate??? E' scontato per ovvi motivi.
Special05 Febbraio 2008, 14:50 #5
Ma andate a quel paese... anche a sto giro aste, quindi emergeranno solo i grossi investitori.. sempre i soliti ovviamente... affancul...
G0p1uM05 Febbraio 2008, 14:52 #6
mi chiedo perchè facciano ancora le gare di appalto quando si sa benissimo come funzionano
ErPazzo7405 Febbraio 2008, 14:53 #7
Per chi aspetta wimax ci sono buone notizie....
solo 3 società hanno fatto offerte a livello nazionale:
1) Telecom
2) AriaADSL
3) Una società del gruppo mediaset..

viste le imminenti elezioni e il risultato abbastanza scontato...
visto il precedente contributo per il digitale terrestre dato per ovvi motivi
prevedo (ma nn è difficile) che ci sarà una bella accelerata sul wi-max
e che il digital divide diventerà un punto cardine del programma magari,
con frasi tipo: "è una vergogna che nel 2008 ci siano ancora persone non
raggiunte dalla banda larga!" ... gia me la rido ... (per non piangere)

Ciao Patrizio
mrbender66605 Febbraio 2008, 15:11 #8
che il risultato delle prossime elezioni si abbastanza scontato ... non direi....... anzi sono proprio curioso di vedere cosa succederà.........e scoprire quante teste di m****ia vegetano in italia
Davis505 Febbraio 2008, 15:20 #9
che bello... e' appena caduto il governo... (del tutto) il ministro gentiloni non potra' di certo portare a termine questa defecazione suprema delle aste... ma tanto... cambiano i governi... ma i culi son sempre i nostri...

(oggi sono particolarmente romantico!)

al13505 Febbraio 2008, 15:21 #10
sperem bene...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^