You Witness: l'informazione la fanno gli utenti

You Witness: l'informazione la fanno gli utenti

You Witness è un progetto di Yahoo e Reuters per utilizzare le immagini scattate dagli utenti

di Fabio Boneschi pubblicata il , alle 11:41 nel canale Software
Yahoo
 

Con il nome "You Witness" Yahoo e Reuters hanno presentato una nuova iniziativa che intende coivolgere l'utenza in modo sempre più attivo. Per fornire un prodotto sempre più ricco di dettagli e puntuali aggiornamenti Yahoo e Reuters chiedono infatti la collaborazione degli utenti che possono inviare ai due autorevoli portali immagini e video.

Come riporta DailyTech.com, già ad oggi i contenuti degli utenti sono spesso utilizzati per documentare situazioni di cronaca, fatti o episodi ai quali i professionisti dell'informazione non riescono a presenziare; l'iniziativa di Yahoo e Reuters va però oltre poichè attibuisce a tali documenti una modalità di upload e un canale prestabilito per l'invio. Come si legge dal comunicato di Reuters, You Witness è un progetto ben più ampio del semplice legame con la cronaca e spazia ad esempio anche ai campi dell'intrattenimento e dell'informazione sportiva.

Quando il progetto sarà completamente a regime sono previsti anche dei compensi per chi fornirà contenuti utili alla realizzazione di prodotti di carattere commerciale. Quanto annunciato dai due big dell'informazione rappresenta l'ultimo traguardo del fenomeno definito "user generated content " anche se già ad oggi parecchi siti di informazione pubblicano immagini scattate direttamente dai lettori.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
deck05 Dicembre 2006, 13:09 #1
ottima idea! E' una sorta di wikipedia rivolta alla cronaca...pollice su!
Banus05 Dicembre 2006, 13:18 #2
Originariamente inviato da: deck
ottima idea! E' una sorta di wikipedia rivolta alla cronaca...pollice su!

Infatti assomiglia vagamente a wikinews
La notizia mi ha fatto tornare in mente anche EPIC 2014
MaxArt05 Dicembre 2006, 13:24 #3
Pessima idea, invece. Già la Reuters fa un pessimo controllo sulle informazioni che le mandano sedicenti "giornalisti" freelance (esemplare la recente polemica sulle foto taroccate), ci manca solo che diffonda tutta la robaccia che circola in rete. Il modo ideale per diffondere notizie false e tendenziose.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^