YouTube non è ancora redditizio, ma ci siamo quasi

YouTube non è ancora redditizio, ma ci siamo quasi

Il CEO di Google Eric Schmidt ha reso noto che YouTube è ad un passo dal generare profitti

di Fabio Gozzo pubblicata il , alle 10:15 nel canale Software
Google
 

In accordo con quanto riportato dal sito web Barrons.com, durante una visita presso un'Università francese, il CEO di Google Eric Schmidt ha dichiarato che il popolare portale video YouTube è ad un passo dal generare profitti.

Nonostante YouTube registri qualcosa come 2 miliardi di visite uniche al giorno da parte di utenti di tutto il mondo, il popolare portale video di Google finora non è mai riuscito a generare alcun profitto.

Paradossalmente, nonostante l'elevato traffico generato, YouTube non è mai riuscita a trovare un modo per monetizzare il proprio successo e nemmeno l'arrivo di Google, che ha acquisito il portale video circa 4 anni fa per 1,65 miliardi di dollari, è riuscito a cambiare le cose.

Google tuttavia sembra essere particolarmente felice per l'andamento intrapreso da YouTube in quest'ultimo periodo e grazie all'introduzione di diversi accorgimenti, come ad esempio l'advertising nei video, si attende che il servizio inizierà a generare profitti molto presto.

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
DeAndreon13 Settembre 2010, 10:32 #1
E io ci dovrei credere...
Magari se togliessero la pubblicità per chrome dal sito può darsi che nelle loro tasche entrerebbe qualche spicciolo in più
Perseverance13 Settembre 2010, 10:53 #2
Ma nn gli bastano tutti i soldi che hanno?
Pegamugh13 Settembre 2010, 11:05 #3
eggià, perchè ora le pubblicità sono poche..
imho il problema è diverso, ormai siamo talmente circondati da pubblicità che non ci facciamo più caso, chiudiamo i banner senza nemmeno leggerli, dove possibile sono bloccati con appositi programmi, hanno provato a metterci video, audio, banner che si ingrandiscono se passi col mouse, tutto inutile.
la pubblicità su internet non funziona. dovranno inventarsi qualcosa di diverso, di completamente nuovo.
Nenco13 Settembre 2010, 11:05 #4
Originariamente inviato da: Perseverance
Ma nn gli bastano tutti i soldi che hanno?


tu cosa lavori a fare, non ti bastano i soldi che hai?

comunque non riesco ad immaginare che spese abbiano per tenere in piedi (e sviluppare ulteriormente) un sito del genere, oltre gli 1.65 miliardi spesi per acquistarlo.
Apicio13 Settembre 2010, 11:06 #5
Grande speriamo che Google ci riesca perché Youtube per me è una manna dal cielo e se lo chiudessero mi impiccherei.

@DeAndreon: ma 'per caso te vai all'uniSa?
JackZR13 Settembre 2010, 11:30 #6
Tanto fra un po' venderanno anche i film tramite Youtube quindi il problema "passività economica" verrà ampiamente risolto.
Se poi creassero anche YouSong (sì lo so sembra un nome cinese), YouRadio, YouPhoto, etc... ci farebbero ancora più soldi e noi saremmo ancora più felici.
Human_Sorrow13 Settembre 2010, 11:33 #7
Originariamente inviato da: JackZR
Se poi creassero anche YouSong (sì lo so sembra un nome cinese), YouRadio, YouPhoto, etc... ci farebbero ancora più soldi e noi saremmo ancora più felici.


ci penserebbero le major a toglierti la felicità ...
JackZR13 Settembre 2010, 11:46 #8
Beh di canzoni ne esistono sia con copyright che senza, ci sono già diversi siti che ospitano produzioni non coperte da diritti, Google dovrebbe solo fare la stessa cosa (magari acquisendo il migliore di questi siti) ma aggiungendo le canzoni con copyright per le quali verrebbe chiesto però il pagamento (tipo aiTunz).
Per la Radio invece sarebbe una bella piattaforma per le web radio che tramite Google avrebbero grande visibilità e diffusione.
TusT13 Settembre 2010, 12:19 #9
beh per le canzoni c'è già VEVO
basta cercare un artista famoso e noterete che ha "VEVO" nel canale.
rb120513 Settembre 2010, 13:20 #10
Originariamente inviato da: Pegamugh
eggià, perchè ora le pubblicità sono poche..
imho il problema è diverso, ormai siamo talmente circondati da pubblicità che non ci facciamo più caso, chiudiamo i banner senza nemmeno leggerli, dove possibile sono bloccati con appositi programmi, hanno provato a metterci video, audio, banner che si ingrandiscono se passi col mouse, tutto inutile.
la pubblicità su internet non funziona. dovranno inventarsi qualcosa di diverso, di completamente nuovo.


Scherzi?

Sembra uno di quei post su usenet di fine anni 90, quando si diceva che la pubblicità su internet non avrebbe mai funzionato.

Poi è arrivata google, il cui fatturato è composto al 99% da compravendita di pubblicità, che ha fatto tacere tutti.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^