43 terabit al secondo: nuovo record di trasferimento dati

43 terabit al secondo: nuovo record di trasferimento dati

Un gruppo di ricercatori danesi fa segnare il record di trasferimento dati usando un trasmettitore a singolo laser. Come trasferire il contenuto di 5 hard disk da 1TB in un secondo

di Andrea Bai pubblicata il , alle 08:01 nel canale TLC e Mobile
 

Una quantità di dati pari al contenuto di 5 hard disk da 1TB trasferito in un secondo: il team High-Speed Optical Communications del DTU Fotonik (Technical University of Denmark) di Lyngby ha fatto segnare un nuovo record mondiale nel campo della trasmissione dati su mezzo ottico, riuscendo a raggiungere la velocità di 43 terabit al secondo impiegando un singolo laser nel dispositivo trasmettitore.

Il nuovo record demolisce il precedente di 32 terabit al secondo dei ricercatori del Karlsruhe Insitut für Technologie ed è stato raggiunto grazie alla collaborazione dell'azienda di telecomunicazioni giapponese NTT che ha fornito un nuovo tipo di fibra ottica caratterizzato da sette filamenti (core) in vetro invece della fibra a singolo core utilizzata nelle applicazioni standard. Pur trattandosi di una fibra a sette filamenti, le sue dimensioni sono tranquillamente confrontabili con quelle della versione standard.

Il gruppo di ricercatori del DTU aveva giàò contribuito in precedenza a raggiungere una tra le più elevate velocità aggregata di trasferimento dati nel mondo - nell'ordine dei petabit al secondo - impiegando però più di un centinaio di laser. Il nuovo record è stato ottenuto impiegando invece un singolo laser.

Il traffico dati sulla rete è protagonista di una crescita impressionante, con un tasso annuale del 40%-50% previsto per i prossimi anni. Le emissioni collegate al consumo energetico totale della rete nella sua interezza corrispondono attualmente al 2% circa delle emissioni globali di CO2 ad opera dell'uomo e rendono la rete comparabile, come impatto ambientale, al settore dei trasporti. Settore che, però, non sta crescendo allo stesso ritmo.

Alla luce di queste considerazioni è evidente come sia importante identificare soluzioni che permettano una significativa riduzione del consumo energetico (oltre che dei costi ad esso associati) e, al contempo, una adguata crescita della larghezza di banda per soddisfare le esigenze future.

I ricercatori del DTU non sono nuovi ad ottenere record in questo campo: nel corso del 2009 fu proprio il DTU Fotonik ad infrangere la barriera del terabit, ritenuta insormontabile fino ad allora, con una dimostrazione di trasmissione utilizzando, anche a quel tempo, un singolo laser.

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Pegamugh01 Agosto 2014, 10:21 #1
[OT] quindi il settore dei trasporti sarebbe responsabile del 2% delle emissioni di CO2 mondiali? o del 2% dei consumi energetici?
in entrambi i casi dubito fortemente... [/OT]
luigi.201301 Agosto 2014, 16:45 #2
Come la mia adsl....
rockroll02 Agosto 2014, 06:48 #3
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
Link alla notizia: http://www.businessmagazine.it/news...dati_53487.html

Un gruppo di ricercatori danesi fa segnare il record di trasferimento dati usando un trasmettitore a singolo laser. Come trasferire il contenuto di 5 hard disk da 1TB in un secondo

Click sul link per visualizzare la notizia.


Si può far di meglio, i limiti fisici della trasmissione ottica sono ben oltre!

La frequenza su cui oscilla un raggio di luce visibile è paurosamente alta: si tratta di centinaia di TeraHertz, dai 375 THz del rosso ai 750 THz del violetto... se poi andiamo nell'ultravioletto arriviano a superare ampiamente il PetaHertz (rammento che si misura in Hertz il numero di cicli al secondo di un fenomeno oscillatorio). Se ora consideriamo che una frequenza portante può essere più che tranquillamente modulata da un segnale di frequenza 10 volte inferiore, possiamo con un singolo laser ultravioletto trasmettere almeno 100 Tera modulazioni (bits) al secondo, e trattandosi di segnale binario on/off potremmo andare abbondantemente in sovramoduazione.
Per intenderci si potrebbero veicolare ogni secondo almeno una dozzina di HardDisk da 1 TB, per non dire molto di più.
Detto ciò, non vedo la necessità di viaggiare su sette canali paralleli, che permetterebbero di trasferire informazioni vicine al Pb/sec, se non per motivi tecnologici di frazionamento dell'informazione per abbassarsi al livello dei trasduttori elettro/ottici che si è in grado di costruire.
SharpEdge02 Agosto 2014, 17:08 #4
Originariamente inviato da: rockroll
Detto ciò, non vedo la necessità di viaggiare su sette canali paralleli, che permetterebbero di trasferire informazioni vicine al Pb/sec, se non per motivi tecnologici di frazionamento dell'informazione per abbassarsi al livello dei trasduttori elettro/ottici che si è in grado di costruire.


Penso che chi possieda un minimo di conoscenza in ambito elettronico/informatico sappia che il collo di bottiglia nelle velocità di trasmissione in quasi tutti gli standard ( dall'usb alla fibra ottica ) non è dato ad oggi dal mezzo di trasmissione (cavo) ma dagli integrati ai due capi che non sono in grado di lavorare a frequenze superiori.

Una dimostrazione di questo l'abbiamo avuta con l'usb3 dove il mezzo di trasmissione e il connettore sono rimasti praticamente invariati, oppure con i cavi Ethernet dove si è passati da 10 Mbit/s a 10 Gbit/s negli anni ma il cavo è sempre quello (a parte i cambiamenti evolutivi dettati dal CAT del cavo dove però l'unica variazione è un aumento degli avvolgimenti per cm delle coppie)
bobafetthotmail04 Agosto 2014, 18:43 #5
Originariamente inviato da: Pegamugh
[OT] quindi il settore dei trasporti sarebbe responsabile del 2% delle emissioni di CO2 mondiali? o del 2% dei consumi energetici?
in entrambi i casi dubito fortemente... [/OT]
parlano del consumo della rete Internet e delle infrastrutture di Internet.
Boscagoo05 Agosto 2014, 13:27 #6
E noi siamo ancora qui con il doppino in rame...
sslazio05 Agosto 2014, 16:21 #7
solo il pensiero chi io ho Fastweb con velocità massima ADSL che va a 1,5 mbit al secondo e vivo a roma mi vengono certe madonne che non avete idea a leggere ste cose.
kamon08 Agosto 2014, 08:45 #8
Ed io continuo ad andare avanti con la alice 7 mega (nei suoi sogni...chissà che se magna alice a cena) da anni e anni...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^