Acer ed Asustek dominano il segmento netbook

Acer ed Asustek dominano il segmento netbook

I due colossi taiwanesi occupano, da soli, più della metà del mercato netbook

di Andrea Bai pubblicata il , alle 14:16 nel canale TLC e Mobile
Acer
 

Nel mercato dei sistemi netbook Acer e Asustek sono, attualmente, le due realtà che detengono le maggiori quote di mercato. A fronte dell'enorme successo dei sistemi netbook vi sono diversi analisti ed osservatori interessati ad analizzare quelli che saranno i risultati delle due aziende, per verificare se la popolarità dei sistemi netbook possa aver intaccato le vendite dei sistemi notebook con eventuali conseguenze negative.

Secondo un'analista di Digitimes Research, Joanne Chien, la situazione per Acer e Asustek sarà positiva dal momento che i risultati ottenuti dalla vendita dei netbook saranno in grado di tenere testa, anche in modo considerevole, a qualunque eventuale flessione sul versante notebook.

Per quanto riguarda l'intero 2008 le stime indicano una commercializzazione di sistemi netbook di circa 14,86 milioni di unità che hanno contribuito così ad incrementare le consegne complessive di sistemi portatili (considerando, quindi, netbook e notebook assieme) del 37% su base annua. Le consegne dei soli sistemi notebook sono invece cresciute del 23%.

Per quanto concerne i sistemi netbook, Acer ed Asus occupano assieme il 65% del mercato. Grazie alle consegne dei netbook, le performance complessive di Acer sul mercato dei sistemi portatili hanno fatto segnare una crescita delle consegne del 53% e del 135% per Asustek. Tendenza inversa, invece, per HP che ha visto assottigliare le crescite dal 58% nel 2007 al 29% per l'anno in corso, come conseguenza del forte impatto che le vendite di sistemi netbook hanno avuto sui sistemi notebook tradizionali.

Nel prossimo anno è tuttavia prevista una competizione sul settore netbook ben più aspra di quanto si è verificato quest'anno, con la conseguenza di nuove sfide per tutti i protagonisti del settore ed un eventuale rimescolamento delle carte.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
SwatMaster22 Dicembre 2008, 14:43 #1
...E poi si parlava di un 50% di licenziamenti in casa Asus? Ma perpiasè.
tommy78122 Dicembre 2008, 15:36 #2
ovvio che licenzieranno le persone per aumentare ancor di più i guadagni. io però non credo che le vendite dei netbook abbiano influenzato negativamente quelle dei notebook tradizionali, sono utenze diverse, la maggior parte dei net viene acquistata da chi ha già un portatile e vuole affiancargli qualcosa di leggero e pratico per le occasioni in cui non serve avere tanta potenza.
SwatMaster22 Dicembre 2008, 16:39 #3
Originariamente inviato da: tommy781
ovvio che licenzieranno le persone per aumentare ancor di più i guadagni. io però non credo che le vendite dei netbook abbiano influenzato negativamente quelle dei notebook tradizionali, sono utenze diverse, la maggior parte dei net viene acquistata da chi ha già un portatile e vuole affiancargli qualcosa di leggero e pratico per le occasioni in cui non serve avere tanta potenza.


Troppo realista nella prima parte; troppo ingenuo nella seconda.
Rizlo+23 Dicembre 2008, 12:42 #4
ricordo ancora quasi due anni fa che c'era qualcuno qui sul forum a dire che i netbook non servivano a niente, erano fuori mercato, ne avrebbero venduti 3 in croce... Avrei dovuto investire in azioni asus e acer visto che io non avevo il minimo dubbio che sarebbero andati via come il pane
za8724 Dicembre 2008, 18:44 #5
asus e acer se la stanno spassando alla grande e vista la concorrenza che c'è adesso continueranno a spassarsela anche per una buona parte del 2009!
ArteTetra27 Dicembre 2008, 23:00 #6
La concorrenza è già adesso bella intensa nel mondo dei netbook.

Si aumenteranno sempre le prestazioni, mi immagino già le aziende prima della fine del 2009 che esclameranno "Toh, il nostro netbook è diventato più potente e costoso dei nostri notebook entry level. Qualcosa non quadra..."

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^