AgCom multa 3 Italia e Wind per il roaming EU con diffida e rimborso ai clienti

AgCom multa 3 Italia e Wind per il roaming EU con diffida e rimborso ai clienti

Secondo fonti parlamentari citate da La Repubblica l'AgCom starebbe comminando una multa da 258 mila euro con diffida e imposizione del rimborso ai clienti agli operatori Wind e 3 Italia

di Nino Grasso pubblicata il , alle 10:41 nel canale TLC e Mobile
WindTreWIND3 Italia
 

Pare che l'AgCom stia imponendo una nuova multa nei confronti degli operatori Wind e 3 Italia per la mancata applicazione del regolamento UE sul roaming in Europa, con infrazioni che sembrerebbero continuare tutt'oggi nonostante i ripetuti richiami dell'Autorità. La notizia è stata riportata dal quotidiano La Repubblica, che cita fra le fonti esponenti parlamentari che avrebbero rivelato anche la somma - effettivamente risibile - imposta alle aziende: circa 258 mila euro.

Si tratta di una somma esigua se consideriamo i volumi di affari della nuova joint venture che si configura come il primo operatore in Italia in termini di utenti. Una somma comunque limitata dai poteri dell'AgCom, che non può spingersi molto oltre. A preoccupare i due operatori potrebbe tuttavia essere la pesante diffida che l'Autorità vorrebbe imporre per impedire la condotta in futuro e per risarcire gli utenti di quanto speso su offerte trovate in violazione dei regolamenti.

Si tratta di un mega-rimborso per tutti gli utenti che si sono recati negli ultimi nove mesi in uno dei paesi membri dell'Unione Europea subendo una tariffazione considerata illegale, per una cifra complessiva che potrebbe fare impallidire i 258 mila euro della multa. Il piano di rimborso, inoltre, dovrà essere applicato in maniera automatica verso tutti i clienti che hanno subito l'abuso, senza che questi ultimi siano informati e debbano richiederlo formalmente in anticipo.

Multa e diffida hanno un compito specifico, ovvero far mettere in riga Wind e 3 Italia come già successo con TIM ed altri operatori italiani. Il tutto in vista della riforma importante di metà anno, per cui utilizzare il telefono cellulare nei paesi membri della UE sarà proprio come a casa, con tariffe identiche all'interno delle soglie pattuite. Restiamo comunque in attesa di un comunicato ufficiale da parte dell'AgCom sulle nuove decisioni nei confronti di Wind e 3 Italia.

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Pozhar03 Febbraio 2017, 10:54 #1
Nulla di nuovo, insomma.. Sempre le solite cose... praticamente è come se a me mi facessero una multa da 2€.

Non hanno capito che fin quando gli fanno 'ste multe ridicole, loro continueranno a fare i propri comodi...
HSH03 Febbraio 2017, 11:08 #2
è già una bella cosa che la gente abbia indietro i suoi soldi "ragnati" dall'operatore in passato, cosa che è successa a molti che conosco....
Pozhar03 Febbraio 2017, 11:10 #3
Speriamo però che il piano di rimborso sia veramente automatico e veloce. E non come accade di solito in queste situazioni...
Spawn758603 Febbraio 2017, 11:44 #4
Tariffazione illegale.... Certo sarebbe carino saperne di più tipo esattamente di quanto? Come? A chi veniva applicata?
Grezzo03 Febbraio 2017, 18:12 #5
un stato allo sbaraglio l itaglia, neanche riusciamo a far rispettare leggi comunitarie in vigore da maggio scorso, fra 3 mesi è passato un anno e siamo ancora a far le multe a questi ladri, agcom ci mettono persone che strisciano per quanto leccano il culo, ce ne fosse uno normale li dentro.
sinadex03 Febbraio 2017, 20:45 #6
Originariamente inviato da: Grezzo
un stato allo sbaraglio l itaglia, neanche riusciamo a far rispettare leggi comunitarie in vigore da maggio scorso, fra 3 mesi è passato un anno e siamo ancora a far le multe a questi ladri, agcom ci mettono persone che strisciano per quanto leccano il culo, ce ne fosse uno normale li dentro.
non sapevo che applicare la legge in vigore fosse sinonimo di leccare il culo... se la legge non permette multe più alte, non è colpa dell'AGcom che la applica
Pozhar03 Febbraio 2017, 21:35 #7
Originariamente inviato da: sinadex
non sapevo che applicare la legge in vigore fosse sinonimo di leccare il culo... se la legge non permette multe più alte, non è colpa dell'AGcom che la applica


Boh, secondo me Grezzo non si è spiegato bene e voleva intendere altro. Almeno credo.

Nel senso, che probabilmente le leggi attuali permettono di fare ben altro o permette multe ben più alte, solo che Agcom non le applica.

Io questo ho capito. che poi può essere che mi sono sbagliato.
Zenida03 Febbraio 2017, 21:52 #8
Originariamente inviato da: Pozhar
Nulla di nuovo, insomma.. Sempre le solite cose... praticamente è come se a me mi facessero una multa da 2€.

Non hanno capito che fin quando gli fanno 'ste multe ridicole, loro continueranno a fare i propri comodi...


Beh dai in questo caso c'è un'eccezione. Certo, la multa è ridicola, ma obbligare il neo operatore a risarcire l'utente di ogni € speso extra legge, senza che quest'ultimo debba necessariamente essere informato e richiedere formalmente il riaccredito è una gran cosa.

Ma tra il dire e il fare..... staremo a vedere
Pozhar03 Febbraio 2017, 22:00 #9
Originariamente inviato da: Zenida
Beh dai in questo caso c'è un'eccezione. Certo, la multa è ridicola, ma obbligare il neo operatore a risarcire l'utente di ogni € speso extra legge, senza che quest'ultimo debba necessariamente essere informato e richiedere formalmente il riaccredito è una gran cosa.


Ok e qui siamo d'accordo.

Ma tra il dire e il fare..... staremo a vedere


Esatto ed è questo che mi preoccupa...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^