AOL acquisita da Verizon per 4,4 miliardi di dollari

AOL acquisita da Verizon per 4,4 miliardi di dollari

AOL viene valutata 50 dollari per azione, con un premio del 23% rispetto alla media degli ultimi tre mesi.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 16:37 nel canale TLC e Mobile
 

È la breaking news della giornata in ambito acquisizioni. Quello che fino a qualche anno fa era un mega-colosso in grado di inglobare anche Time Warner, oggi viene acquisito per "soli" 4,4 miliardi di dollari da Verizon. Nel dettaglio dell'offerta, Verizon pagherà AOL 50 dollari per azione, il tutto in contanti. AOL ha chiuso lo scorso anno con ricavi per per 2,5 miliardi di dollari e 126 milioni di utili.

Verizon

Verizon nei mesi scorsi aveva dichiarato di voler lanciare una nuova piattaforma video dedicata ai dispositivi mobile che avrebbe alternato contenuti a pagamento e contenuti gratuiti sul modello della televisione. AOL è proprietaria di una serie di tecnologie video e di piattaforme molto visitate, legate oltretutto a reti pubblicitarie. Il tutto sarà così al centro del'offerta di Verizon. Nel portfolio di AOL troviamo infatti Huffington Post, TechCrunch, Engadget, Makers e lo stesso Aol.com.

"L'unione di Verizon e AOL crea quella che ritengo la maggiore società mobile e video degli Stati Uniti", ha affermato Tim Armstrong, CEO di AOL.

L'acquisizione evidenzia, però, anche come le reti di comunicazioni fisiche non costituiscano più "un vantaggio competitivo", come sottolinea lo stesso Wall Street Journal, che ha anche parlato di "impero decadente". Come noto, infatti, nel passato AOL è stato il più grande Internet Service Provider del mondo con 30 milioni di utenti.

E nel 2001 è stato protagonista della fusione da record con Time Warner dal valore addirittura di 183 miliardi di dollari. Fusione definita da alcuni osservatori come "una delle peggiori operazioni finanziarie di tutti i tempi".

Un'acquisizione, quella di oggi, che è anche figlia dei tempi che cambiano. Se Verizon nel 2007, anno in cui è stato lanciato iPhone, aveva una capitalizzazione di mercato paragonabile a quella di Apple, pari a circa 115 miliardi di dollari, il colosso di Cupertino vale ora 735 miliardi di dollari, il doppio di Verizon e At&t messe insieme.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
iorfader12 Maggio 2015, 17:04 #1
ma che faceva aol finora? credevo non esistesse più
Manwë12 Maggio 2015, 18:08 #2
Originariamente inviato da: iorfader
ma che faceva aol finora? credevo non esistesse più


Aggiornava ICQ
iorfader12 Maggio 2015, 18:22 #3
Originariamente inviato da: Manwë
Aggiornava ICQ


noooo ancora si poteva usare icq
Manwë12 Maggio 2015, 18:39 #4
Sì, ancora è attiva e utilizzato sopratutto in Russia.
Infatti AOL ha venduto tutto il pacchetto ad un'azienda russa qualche anno fa.

Fonte Wikipedia:

ICQ è stato sviluppato nel 1996 dalla Mirabilis, fondata da quattro giovani israeliani: Yair Goldfinger, Arik Vardi, Sefi Vigiser e Amnon Amir. Dopo l'acquisto da parte di AOL è stato amministrato da Ariel Yarnitsky e Avi Shechter.

L'8 giugno 1998, AOL (America Online) ha acquistato Mirabilis per $407 milioni ($287 milioni pagati in contanti e $120 milioni pagati nei tre anni successivi)

Il 19 dicembre 2002, AOL Time Warner annuncia che ICQ è stato coperto con un brevetto dal governo degli Stati Uniti. (U.S. Patent 6,449,344).

Nel giugno 2004 ICQ ha celebrato i suoi 300 milioni di download da download.com dove è rimasto il programma più popolare per 7 anni consecutivi. Il fatto che le nuove versioni non presentassero le stesse funzionalità delle precedenti, come la ricerca di soggetti per città, fascia di età, etc... ha fatto sì che la popolarità del programma diminuisse sensibilmente.

[B]Nell'aprile del 2010 AOL ha ceduto la proprietà di ICQ alla società russa Digital Sky Technologies per 187,5 milioni di dollari[1]. Le due società si sono anche accordate per mantenere reciprocamente compatibili le reti di ICQ ed AIM.[/B]


PyЯamid Head13 Maggio 2015, 18:13 #5
Grazie a questo tuo commento ho finalmente capito perchè la mia casella postale di icqmail.com è stata migrata su mail.ru
Manwë13 Maggio 2015, 19:42 #6

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^