App mobile: 102 miliardi di download e 26 miliardi di fatturato per il 2013

App mobile: 102 miliardi di download e 26 miliardi di fatturato per il 2013

Gli acquisti in-app costituiscono il 17% dei fatturati e cresceranno fino al 48% nel 2017. Ma oltre il 90% delle app scaricate sono gratuite

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:01 nel canale TLC e Mobile
 

Gli store di applicazioni mobile registreranno per l'anno in corso 102 miliardi di download, in crescita dai 64 miliardi del 2012. Sono i dati raccolti dalla società di analisi di mercato Gartner, la quale osserva inoltre che il fatturato complessivo generato da questi store arriverà fino a 26 miliardi di dollari nell'anno in corso, rispetto ai 18 miliardi registrati l'anno precedente. A fare la parte del leone restano comunque le app gratuite, che costituiscono il 91% dei download totali.

Sandy Shen, research director per Gartner, ha commentato: "Ci aspettiamo una forte crescita nei download durante il 2014, ma le nostre previsioni di crescita andranno a rallentare negli anni seguenti. Il numero di download medi dovrebbe essere più elevato all'inizio, quando gli utenti entrano in possesso dei nuovi dispositivi e scoprono le app che preferiscono. Nel corso del tempo accumulano una serie di app di cui non passono fare a meno e questo tende a ridimensionare il numero di download negli anni successivi".

Le applicazioni gratuite costituiscono il 60% e l'80% delle app disponibili, rispettivamente, su App Store e su Google Play. Questi due store inoltre costituiranno il 90% dei download complessivi entro il 2017, per via di una inarrestabile espansione grazie ad ecosistemi più ampi e ad una vivace attività della community degli sviluppatori. In ogni caso i download medi mensili per i dispositivi iOS si fletteranno da 4,9 del 2013 a 3,9 nel 2017, mentre la flessione per Android sarà da 6,2 nel 2013 a 5,8 nel 2017, riflettendo il trend descritto poco sopra e dimostrando che gli utenti tendono ad usare le stesse app più spesso invece che scaricarne di nuove.

Gli acquisti in-app costituiranno il 17% del fatturato degli store nel 2013, rispetto all'11% dello scorso anno, e andranno a crescere sino al 48% nel 2017. Gli acquisti in-app saranno anch'essi interessati da una forte crescita nel 2013 e nel 2014, rallentando negli anni seguenti. Ciò accade dal momento che gli smart device raggiungono molti più consumatori nel mercato di massa, per i quali la volontà a o la possibilità di spendere sugli acquisti in-app è inferiore rispetto agli utilizzatori della prima ora. In ogni caso gli acquisti in-app saranno il principale metodo di monetizzazione per gli app store e per gli sviluppatori. Gartner osserva che attualmente è iPhone-App Store la piattaforma su cui gli acquisti in-app contribuiscono maggiormente al fatturato.

Brian Blau, research director per Gartner, osserva: "Vedamo che gli utenti non sono scoraggiati dal fatto di aver già pagato per un'app e sono portati a spendere di più se sono soddisfatti dell'esperienza avuta. Di conseguenza crediamo che gli acquisti in-app siano un metodo di monetizzazione promettente e sostenibile perché incoraggia gli acquisti sulla base delle performance: l'utente paga solo se è soddisfatto di un'esperienza e gli sviluppatori devono lavorare sodo per meritarsi la ricompensa attraverso un buon design e buone performance".

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^