Arriva anche in Italia lekiosk: l'edicola virtuale per iPad, 10 riviste a €9,99

Arriva anche in Italia lekiosk: l'edicola virtuale per iPad, 10 riviste a €9,99

Dopo il successo francese arriva anche in Italia lekiosk: iPad si trasforma in un'edicola digitale. Con €9,99 euro al mese si posso leggere e scaricare 10 numeri delle riviste preferite in formato digitale

di Roberto Colombo pubblicata il , alle 08:01 nel canale TLC e Mobile
iPadApple
 

Dalla nascita dell'iPod in poi (l'mp3 è ben più vecchio, ma è stato il lettore Apple a sdoganare al grande pubblico la musica digitale in formato compresso) è cambiato radicalmente il modo con cui gli utenti fruiscono la musica. Molti esperti ritengono che a breve il passo sarà fatto anche per quello che riguarda le informazioni scritte. Due grosse categorie al momento cercano di resistere all'avanzata del digitale: i libri e le riviste. Amazon ha dato una forte spallata ai primi, senza però al momento comprometterne troppo la stabilittà, mentre le seconde sono ancora in cerca di un canale efficace di distribuzione digitale.

I tablet in questo senso rappresentano una grande opportunità: sono portatili, hanno un ampio display, vengono utilizzati molti all'interno delle mura domestiche, ma possono entrare facilmente in qualunque borsa ed essere utilizzati in mobilità. Anche in questo caso è stato un prodotto di Apple a portare il concetto di tablet alle masse, grazie ad iPad. Non stupisce quindi che le piattaforme di distribuzione digitale si indirizzino primariamente verso questo dispositivo.

Nel 2007 i fondatori di lekiosk avevano intuito che l'industria dell'editoria avrebbe vissuto la stessa rivoluzione che aveva precedentemente investito l'industria della musica. I fondatori di lekiosk hanno iniziato a progettare una piattaforma che permettesse agli utenti di leggere le loro riviste preferite su qualsiasi dispositivo. Nel gennaio del 2011 è stata lanciata l'app per iPad di lekiosk, app che ha guadagnato importanti posizioni nel mercato francese. Oggi lekiosk arriva anche in Italia. L'app è scaricabile sui dispositivi iOS, ma la propria biblioteca è consultabile anche via PC e Mac. È inoltre in arrivo anche per l'Italia la versione dell'app per i tablet Android.

L'offerta di lekiosk di fonda su due pilastri. Da un lato l'interfaccia: l'esperienza utente è quella di girare per un'edicola virtuale a caccia delle pubblicazioni più interessanti, sfogliandole poi una volta acquistate. L'edicola virtuale ha diversi lati: nella schermata Home sono raccolte le pubblicazioni principali, mentre gli altri lati selezionano l'offerta per il pubblico femminile, per quello maschile o in base ad altri fattori. Dall'altro lato troviamo l'offerta: il catalogo di riviste messo a disposizione è molto ampio, più ampio in lingua italiana rispetto a piattaforme concorrenti come Zinio.

Su questi du pilastri lekiosk costruisce un'offerta commerciale interessante: l'utente compra un pacchetto mensile '10 riviste a €9,99' e nell'arco del mese può scaricare 10 riviste a scelta (anche numeri vecchi in archivio) da leggere. Se non usufruisce di tutti i 10 crediti dell'abbonamento mensile, allo scadere dei 30 giorni in ogni caso questi decadono. I numeri acquistati vanno poi a popolare la biblioteca, dove vengono conservati. Il numero di riviste che possono essere messe in biblioteca è illimitato, in quanto la lettura avviene di default in streaming via cloud. Per i momenti offline è comunque possibile scaricare fisicamente sul terminale i numeri che interessano, per una consultazione anche lontano dalla connessione internet.

Prima del lancio italiano lekiosk ha lavorato molto a livello di partnership con gli editori per mettere a disposizione un ampio catalogo e pare essere riuscita nel suo obiettivo: nell'edicola digitale si trovano infatti pubblicazioni di editori come Monrif, Class Editori, Edizioni Condé Nast, Gruner+Jahr/Mondadori, Hearst Magazines Italia, Mondadori e Play Media Company. La piattaforma è libera e ogni editore può aderire: non ci sono costi di ingresso, l'approccio è quello della revenue sharing. Per le riviste visualizzate su iPad l'editore riceve il 40% del credito, mentre per la quanto concerne l'acquisto da PC la divisione è 50/50 (nel caso di iPad un parte della transazione inApp è incamerata da Apple). Il posizionamento all'interno dell'edicola è invece frutto di accordi specifici coi partner.

La piataforma lekiosk punta molto sulla possibilità per gli editori di monetizzare la rivista stampata anche online, semplicemente mettendo a disposizione della piattaforma un PDF. Lekiosk investe in marketing per le riviste per raccogliere nuovi lettori e ogni copia venduta è una revenue per l'editore praticamente a costo zero. Per i vertici di lekiosk questo è un approccio win-win: sarà da vedere sul lungo periodo quale sarà l'impatto delle vendite inApp sui volumi delle riviste stampate effettivamente in edicola. La qualità dell'esperienza utente sulla singola rivista dipende dalla qualità del PDF fornito alla piattaforma. A fronte di riviste sul negozio UK con indice interattivo e perfetto posizionamento delle pagine, diverse riviste italiane sono prive di indice cliccabile e sono impaginate sfalzate, con le foto a tutta pagina visualizzate metà in una schermata e metà in quella dopo. Sicuramente di tratterà di andare a regime anche con la piattaforma italiana.

Si tratta di un approccio generalmente interessante: sarà da vedere quando effettivamente dopo il primo giro bulimico di acquisti gli utenti riusciranno effettivamente a leggere le riviste acquistate. Nella piattaforma francese i dati dicono che a fronte di una disponibilità di 10 riviste mese, l'effettiva lettura si limita a 5. Inoltre è da vedere se la comodità di avere tutto il catalogo virtuale su un tablet riuscirà a battere il piacere fisico di sfogliare una rivista di carta. Voi come la pensate?

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nostradamus191524 Ottobre 2012, 08:38 #1
Ahahaha se hai comprato l'ipad e acquisti anche le riviste sei stupido il doppio!
Jabberwock24 Ottobre 2012, 08:56 #2
Dalla nascita dell'iPod in poi (l'mp3 è ben più vecchio, ma è stato il lettore Apple a sdoganare al grande pubblico la musica digitale in formato compresso)


L'MP3 e' diventato famoso con Napster!
piererentolo24 Ottobre 2012, 08:59 #3
Originariamente inviato da: nostradamus1915
Ahahaha se hai comprato l'ipad e acquisti anche le riviste sei stupido il doppio!

Anche io preferisco leggerle cartacee le riviste, ma dare dello stupido a chi le compra in digitale mi pare un atteggiamento maleducato. E comunque il prezzo è buono, 1 euro l'una invece che dai 1,5 ai 3,5.
Rinha24 Ottobre 2012, 09:12 #4
Originariamente inviato da: nostradamus1915
Ahahaha se hai comprato l'ipad e acquisti anche le riviste sei stupido il doppio!


Fermo restando che per un commento del genere vedrei bene una sospensione, mi spieghi cosa ci sarebbe di stupido nel comprare una rivista?

Io vivo da un anno a Shanghai e ogni tanto, magari in qualche seduta plenaria al bagno, avrei voglia di leggermi qualcosa di non impegnativo. Un'offerta del genere la trovo assolutamente interessante!
teod24 Ottobre 2012, 09:33 #5
A me farebbe comodo; anche solo per avere AD, Elle Decor e Interni ogni mese senza aver bisogno di archiviare gli articoli che voglio tenere in formato cartaceo.
Solo che c'è un problema... NON SONO INCLUSE.
Leggete bene le condizioni su http://www.lekiosk.com/forfait-10-credits.html
Tra le "Pubblicazioni che puoi scegliere per i forfait" ci sono Focus e Focus Storia (come faccio a scaricare 10 numeri al mese solo di focus???)
Tra le "Le pubblicazioni che non puoi scegliere per il forfait" ci sono tutte le altre riviste... ma semba un'assurdità!!!
teod24 Ottobre 2012, 09:34 #6
Originariamente inviato da: Rinha
Fermo restando che per un commento del genere vedrei bene una sospensione, mi spieghi cosa ci sarebbe di stupido nel comprare una rivista?

Io vivo da un anno a Shanghai e ogni tanto, magari in qualche seduta plenaria al bagno, avrei voglia di leggermi qualcosa di non impegnativo. Un'offerta del genere la trovo assolutamente interessante!


Quoto
djfix1324 Ottobre 2012, 09:35 #7
gestendo una edicola dico che è una panzanata! molti dei giornali che leggo io sono mensili e spesso non ne acquisto più di 1 o 2; i clienti più spendaccioni sono le casalinghe con una media di 2-3 giornali a settimana ma di certo non saprebbero usare un tablet o pc per vedersi la rivista...molte cose sono alquanto difficili da gestire come gli Harmony o anche le riviste di cucina che si tende a fotocopiare o a prestare ad altri.
piererentolo24 Ottobre 2012, 09:51 #8
Originariamente inviato da: teod
A me farebbe comodo; anche solo per avere AD, Elle Decor e Interni ogni mese senza aver bisogno di archiviare gli articoli che voglio tenere in formato cartaceo.
Solo che c'è un problema... NON SONO INCLUSE.
Leggete bene le condizioni su http://www.lekiosk.com/forfait-10-credits.html
Tra le "Pubblicazioni che puoi scegliere per i forfait" ci sono Focus e Focus Storia (come faccio a scaricare 10 numeri al mese solo di focus???)
Tra le "Le pubblicazioni che non puoi scegliere per il forfait" ci sono tutte le altre riviste... ma semba un'assurdità!!!


Ma lol
Allora, io ho cliccato su pubblicazioni che puoi aggiungere a forfait e ne sono comparse uno sfracello e quindi non capivo il senso del tuo commento.
Poi ho cliccato su riviste non a forfait (ho pensato: magari s'è confuso) e c'erano un altro bel numero di riviste.
Infine ho ricliccato su "a forfait" e c'erano solo focus e focus storia.
Credo (spero per loro) che siano ancora in fase organizzativa

Piccolo OT che non centra niente ma mi fà sentire fico: A me Focus storia arriva a casa da anni senza aver mai pagato niente
Revan198824 Ottobre 2012, 10:54 #9
Originariamente inviato da: nostradamus1915
Ahahaha se hai comprato l'ipad e acquisti anche le riviste sei stupido il doppio!


Io lo faccio da anni... problemi? Credo che la stupidità sia nel non riconoscere una tecnologia come "di successo" sia essa made in Apple, Microsoft, Linux, Facebook o altro... Se tutti fossimo limitati a sposare una casa produttrice e odiare le altre solo perché concorrenti allora saremmo tutti dei gran bigotti anti-rivoluzionari.. (posseggo un mac, amo debian, ho una partizione windows 8 RTM sul mio computer, ho un ipad e nessuno mi convincerà mai a cambiare in iPhone il mio cellulare Android... e si... sono il doppio stupido che compra riviste su iOS)

Comunque vorrei far notare che da un sacco di tempo esiste anche [COLOR="RoyalBlue"][B][SIZE="4"]ZINIO[/SIZE][/B][/COLOR] app per tutte le piattaforme (linux, pc, mac, iOS e Android) che ti permette la stessa cosa!
io ho gli abbonamenti li sopra e sono molto convenienti alcuni!
JackZR24 Ottobre 2012, 11:21 #10
Molto meglio gli eBook, leggere sugli schermi dei tablet è devastante alla lunga, retina display o meno.
E cmq non mi sembra sta gran offerta a meno che uno non legga veramente 10 riviste al mese, l'unica cosa positiva è che si possono trovare i vecchi numeri in archivio.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^