Banda ultra-larga: il sito per vedere se e quando arriverà la fibra in ogni città d'Italia

Banda ultra-larga: il sito per vedere se e quando arriverà la fibra in ogni città d'Italia

All'interno del portale del Ministero dello Sviluppo Economico troviamo una pagina in cui verificare i passaggi del progetto Italia Digitale 2020, le comunicazioni ufficiali, e vedere quando la nostra zona sarà coperta dalla fibra ottica

di Nino Grasso pubblicata il , alle 13:01 nel canale TLC e Mobile
 

In Italia c'è un grande desiderio di fibra ottica, e adesso che abbiamo l'obbligo da parte dell'Europa di digitalizzare il nostro paese, siamo praticamente costretti a realizzare entro tempistiche ben precise un'infrastruttura di rete compatibile con le esigenze dell'utente moderno. Chi ha seguito le ultime novità del settore sa certamente che qualcosa sta cambiando e che in effetti i vertici della politica italiana si stanno interessando sempre più ai temi digitali. Ne è un esempio il portale legato al Piano Strategico Banda Ultra Larga che riserva una bella sorpresa a chi aspetta ormai da anni la fibra.

Il portale è suddiviso in aree differenti: con un menu ad hamburger situato sulla parte sinistra della schermata troviamo le diverse sezioni in cui conoscere informazioni sulla strategia attuata dal Governo per la banda ultra-larga, trovare tutte le documentazioni, le news, le galleria, i bandi e le gare. Chi vuole mantenersi informato sull'argomento può farlo ma, nello specifico, vogliamo porre l'attenzione del lettore sull'area Esplora i dati in cui "scoprire gli obiettivi di copertura del tuo territorio". Si tratta di una piccola web-app in cui individuare l'evoluzione della fibra nelle diverse aree italiane.

Il tool è ben fatto, forse un po' semplicistico, ma la semplicità è anche il suo punto forte visto che è pensato per un pubblico molto ampio: è sufficiente inserire la regione, o l'indirizzo di un edificio specifico (casa, ufficio) per scoprire se è coperto dalla fibra ottica o se lo sarà entro il 2018 o il 2020. Lo strumento ci dà le informazioni statistiche relative ad ogni area geografica di nostro interesse o anche dell'intera regione, mentre chi volesse approfondire l'argomento può farlo nella sezione Monitoraggio del sito analizzando una serie di statistiche percentuali per le regioni.

Le informazioni che troviamo sono frutto di piani e obiettivi, e non è detto che verranno rispettati nelle tempistiche indicate. Lasciano tuttavia un po' di speranza con l'Italia che dovrebbe essere coperta quasi nella sua interezza almeno con una connessione in fibra da 30Mbps entro il 2020. Lo scrive il Governo: "Il 3 Marzo 2015, il Governo italiano ha approvato la Strategia Italiana per la banda ultralarga con la quale si intende coprire, entro il 2020, l’85% della popolazione con infrastrutture in grado di veicolare servizi a velocità pari e superiori a 100Mbps garantendo al contempo al 100% dei cittadini l’accesso alla rete internet ad almeno 30Mbps.

Di seguito riportiamo gli obiettivi del paese così come descritti dallo stesso Ministero dello Sviluppo Economico.

La strategia intende portare:

  • Connettività ad almeno 100 Mbps fino all’85% della popolazione italiana, garantendo al contempo una copertura ad almeno 30 Mbps in download a tutti cittadini entro il 2020.
  • Copertura ad almeno 100 Mbps di sedi ed edifici pubblici (scuole e ospedali in particolare)
  • Banda ultralarga nelle aree industriali

Gli strumenti della strategia sono:

  • Semplificazioni amministrative e riduzioni oneri
  • Creazione di strumenti di defiscalizzazione per gli interventi di infrastrutturazione
  • Stimoli per l’innesco della domanda
  • Agevolazione per l’accesso alle risorse economiche e istituzione di un polo per l’attrazione di fondi/fondo di garanzia e credito a tassi agevolati
  • Realizzazione diretta da parte del settore pubblico delle opere nelle aree a fallimento di mercato
  • Creazione del catasto del sopra e sottosuolo

Le fonti di finanziamento sono:

  • 5 Miliardi di euro di fondi pubblici nazionali. 3,5 miliardi provenienti dal Fondo sviluppo e coesione (FSC 2014-2020), di cui 2,2 miliardi già assegnati da delibera CIPE del 3 Agosto 2015 per l’intervento nelle aree bianche a fallimento di mercato.
  • 1,8 miliardi di € da programmi operativi (Regionali e Nazionali) 2014-2020 tra cui 230 milioni di € dal Programma Operativo Nazionale Imprese e Competitività (2014-2020).

∗ Gli obiettivi del piano strategico banda ultralarga sono calcolati al netto delle così dette “case sparse”, circa 2 milioni di unità immobiliari che saranno raggiunte, entro i tempi previsti, da tecnologia alternativa in grado di garantire gli obiettivi comunitari.


54 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
*Pegasus-DVD*16 Giugno 2016, 13:17 #1
la fibra ? AHAHAHAHAHAHAHAHAHAH
zbear16 Giugno 2016, 13:25 #2

Le solite balle ...

Far passare per "fibra" la Vdsl.
Tipico itaGliano, direi.
Pigr816 Giugno 2016, 13:34 #3
Originariamente inviato da: zbear
Far passare per "fibra" la Vdsl.
Tipico itaGliano, direi.


quindi ti fa schifo? è una fibra, solo fino all'armadio però, non in casa.

tieniti l'adsl annex A allora, quella si che va una spada.
Amrael8316 Giugno 2016, 13:39 #4
Secondo il sito, casa mia è coperta dalla fibra a 30MB ... peccato che abbia ancora i cavi aerei, vivo in mezzo ad un bosco ed è grassa quando aggancio la portante a 4MB ....
*Pegasus-DVD*16 Giugno 2016, 13:40 #5
Originariamente inviato da: Amrael83
Secondo il sito, casa mia è coperta dalla fibra a 30MB ... peccato che abbia ancora i cavi aerei, vivo in mezzo ad un bosco ed è grassa quando aggancio la portante a 4MB ....


secondo il sito da me arriverà la 30mega nel 2020 per il 60%
va bè
Varg8716 Giugno 2016, 13:41 #6
Originariamente inviato da: zbear
Far passare per "fibra" la Vdsl.
Tipico itaGliano, direi.


Non ci sputerei sopra in ogni caso. Il doppio di poco è sempre il doppio.
Qua da me l'hanno stesa recentemente e stanno ancora finendo i lavori, dovrebbero renderla disponibile a luglio però guardando la mappa la mia via risulta scoperta o meglio è coperta ma non fin dove abito io, sembrerebbero coperte le prime case ma non la mia.
è affidabile?

Sto già bestemmiando.

PS Poi leggo questo tipo di notizie e bestemmio ancora di più.
*aLe16 Giugno 2016, 13:48 #7
Bah, lascia il tempo che trova. Del mio nuovo paese danno coperto il 50% con la 100 mega, ma in realtà non ce l'ha nessuno (e dubito seriamente che sia attivabile).
Sono sicuro che se vado in TIM a chiedere, mi rispondono "Tu? La centomega? AHAHAHAH!!! Accontentati della 7 mega ballerina e ritieniti fortunato che due anni fa non c'era manco quella!"

Quello che mi fa rosikare è che al mio vecchio paese l'han portata veramente la 100 mega e io come un mona ho cambiato casa.

Originariamente inviato da: Varg87
Il doppio di poco è poco poco.
Fix'd. Sono dell'idea che ormai chi è "rimasto indietro" rimarrà indietro, punto.
Passi ora dalla 56K (o ISDN) alla 7 mega? Tutto il resto del mondo è già alla 20 o 30 mega...
Quindi faticavi quando avevi la 56K perché i servizi erano tutti pensati già per la 7 mega, e fatichi ora con la 7 mega perché i servizi sono già pensati per la 20 mega.
Addirittura poi tra Steam, Origin, lo streaming e via dicendo, ora quasi quasi fatichi anche con la 20 mega se solo ti va a 13 o 14.
ziobepi16 Giugno 2016, 13:57 #8
Ma che è sta feccia di sito?

Ho da mesi e mesi la Fibra a 100 Mbit Telecom in un posto dove è segnato massimo 30...

Si riferisce esclusivamente a Enel, giusto?
alexdal16 Giugno 2016, 14:05 #9
Per Fastweb la mia zona e' coperta al 100% a 100mb ma il mio palazzo non sara' mai cablato per loro.

Metroweb a messo la fibra in casa per i 300mb , ma ancora senza offerte,attendo e poi mi tocchera' passare a vodafone
Dumah Brazorf16 Giugno 2016, 14:09 #10
In Italia c'è un grande desiderio di fibra ottica


In Italia c'è un grande desiderio di una connessione a banda larga REALE, non una 7MEGA che quando va bene sono 5 e la sera diventano 1/2.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^