Continua a crescere il mercato degli smartphone

Continua a crescere il mercato degli smartphone

Forte crescita prevista per le soluzioni smartphone, con modelli Android e Windows Mobile a spingere sulle vendite con tassi di crescita molto elevati

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 14:17 nel canale TLC e Mobile
AndroidWindowsMicrosoft
 

Le più recenti stime IDC sull'andamento del mercato delle soluzioni Smartphone forniscono un quadro molto interessante su quelle che saranno le dinamiche tra i principali produttori mondiali nel corso dei prossimi anni in questo segmento di mercato particolarmente competitivo.

Le stime IDC prevedono per le soluzioni iPhone una contrazione della quota di mercato dall'attuale 14,7% sino al 10,9%, livello che verrà raggiunto nel corso del 10,9. A bilanciare questa contrazione un aumento delle vendite delle soluzioni Android, che giungeranno in quell'anno a detenere una quota di mercato del 24,6% partendo dal 16,3% del 2010, superando al secondo posto la canadese RIM con le proprie soluzioni BlackBerry.

A dispetto delle difficoltà incontrate negli ultimi periodi, la finlandese Nokia continuerà a mantenere la prima posizione nel mercato passando da una quota del 40,1% attuale sino al 32,9% previsto per il 2014. C'è un certo interesse per le soluzioni basate su sistema operativo Windows Phone 7, che dovrebbero incrementare sino al 9,8% del totale.

Nel corso dei prossimi anni il mercato delle soluzioni smartphone conoscerà una vera e propria esplosione, già chiaramente visibile ora con un tasso di crescita atteso per il 2010 del 55,5% rispetto alle vendite registrate lo scorso anno. Per il 2011 la crescita prevista sarà più contenuta, complice una certa maturazione del mercato, ma in ogni caso prevista nel 24,5%.

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor08 Settembre 2010, 14:20 #1
Si parla tanto di smartphone, ma poco della congestione delle reti cellulari conseguente al loro utilizzo... molti gestori sbandierano contratti flat a velocità mirabolanti, che alla luce dei fatti risultano dei veri e propri "specchietti per allodole".
Che aggiornamenti si stanno facendo per migliorare le reti e, di conseguenza, la fruizione dei contenuti da parte degli utenti?
Asterion08 Settembre 2010, 14:53 #2
Originariamente inviato da: Paganetor
Si parla tanto di smartphone, ma poco della congestione delle reti cellulari conseguente al loro utilizzo... molti gestori sbandierano contratti flat a velocità mirabolanti, che alla luce dei fatti risultano dei veri e propri "specchietti per allodole".
Che aggiornamenti si stanno facendo per migliorare le reti e, di conseguenza, la fruizione dei contenuti da parte degli utenti?


Nessun aggiornamento e, per quanto ne so, non ci sono nemmeno progetti concreti in tal senso.
qaywsx08 Settembre 2010, 15:01 #3
Sarebbe interessante sapere quanta gente sfrutta davvero gli smartphone.
Io direi sì e no il 10%.
Gurzo200708 Settembre 2010, 15:02 #4
@Paganetor

l'unico progetto al momento è limitazione della banda per tutti...sui vari forum vengono riportati i tagli fatti da 3 a chi usava legalmente la flat dati per scaricare contenuti legali...hanno cavalcato l'onda di pennette e telefoni come modem e ora ne pagano le conseguenze...
an-cic08 Settembre 2010, 15:04 #5
Originariamente inviato da: Asterion
Nessun aggiornamento e, per quanto ne so, non ci sono nemmeno progetti concreti in tal senso.


a dir la verità in qualche zona sono partite le sperimentazioni delle reti LTE, ma credo che prima che diventino disponibili passeranno DECENNI.
lorynz08 Settembre 2010, 15:06 #6
Originariamente inviato da: qaywsx
Sarebbe interessante sapere quanta gente sfrutta davvero gli smartphone.
Io direi sì e no il 10%.



Sempre li stessi discorsi... La domanda potrebbe essere la stessa per qualsiasi notebook o pc e non porterebbe a nulla lo stesso. Potrei chiedermi la stessa cosa anche di un forno a microonde, dato che alla fine le persone usano sempre le stesse impostazioni!
Per la cronaca, i meno sfruttati sono i symbian.
Il più usato per la navigazione internet è iPhone...
Gualmiro08 Settembre 2010, 15:32 #7
Originariamente inviato da: Paganetor
Si parla tanto di smartphone, ma poco della congestione delle reti cellulari conseguente al loro utilizzo... molti gestori sbandierano contratti flat a velocità mirabolanti, che alla luce dei fatti risultano dei veri e propri "specchietti per allodole".
Che aggiornamenti si stanno facendo per migliorare le reti e, di conseguenza, la fruizione dei contenuti da parte degli utenti?


vero... il problema non è comunque la rete in sé quanto la singola cella telefonica ove troppo affollata. problema che si verifica prontamente in città, luoghi di villeggiatura, aeroporti... cose così

a parte qualche timido potenziamento delle reti che stan facendo tutti, una boccata d'aria nuova potrebbe arrivare da LTE ma non prima di qualche anno.
il potenziamento della rete in microaree ristrette ma con enormi necessità di connettività può esser fatto in maniera molto più semplice ed efficiente dagli operatori.

i problemi di UMTS in italia sono quelli che più o meno ci sono ovunque
l'unica cosa è che molte persone (a causa del noioso problema della copertura adsl) han pensato di sostituire una connessione domestica via cavo con una UMTS, finendo per intasare anche aree periferiche delle reti cellulari.
negli stati uniti se ti allontani dalla california e dal nord-est hai i medesimi problemi... città capoluogo servite da dsl o a volte fibra ottica, sobborghi e campagne in modem 56K o umts congestionato.

evidentemente chi ha puntato su UMTS tra 1999 e 2002 ha fatto male i conti sulla domanda di connettività che si sarebbe avuta in futuro e sulla mole di dati che quotidianamente un utente è intenzionato a muovere (su tutti, video su web e prodotti distribuiti in digital delivery, e mettiamoci pure quelli che con una figa in tv han venduto migliaia di chiavette 3G.... cose inesistenti nell'orizzonte previsto da umts fatto di pagine web, posta elettronica e videoconferenze)



tornando in argomento... beh, bisogna che il settore si consolidi comunque.
le quote di mercato vanno e vengono, l'unica azienda con una clientela solida e fidata in fatto di smartphone mi sembra RIM... e forse marginalmente qualcosina di apple grazie all'ottimo marketing che san fare.
io pure ero interessato ad android o iphone, ma pur ottimi su molti fronti difettano di quelle 2-3 cosine chiave che mi fan tenere stretto il mio vetusto blackberry ancora per un altro po'.
Mparlav08 Settembre 2010, 15:32 #8
Fare previsioni sul market share dei SO per smarthphone niente meno che al 2014, mi sembra un tantino esagerato.
Cmq aspetto con curiosità l'impatto che avrà WP7 sul mercato.
marchigiano08 Settembre 2010, 21:51 #9
Originariamente inviato da: Paganetor
Si parla tanto di smartphone, ma poco della congestione delle reti cellulari conseguente al loro utilizzo... molti gestori sbandierano contratti flat a velocità mirabolanti, che alla luce dei fatti risultano dei veri e propri "specchietti per allodole".
Che aggiornamenti si stanno facendo per migliorare le reti e, di conseguenza, la fruizione dei contenuti da parte degli utenti?


capirai... bisogna aspettare il completo switch off della tv analogica... inizi 2013 mi pare? poi bisogna fare l'asta e quindi aspettare che montino le nuove antenne il bello è che c'era chi diceva che il dtt era inutile e serviva per xyz...

dall'altra parte i gestori più onesti vendono abbonamenti ben limitati da contratto, altri più disonesti attirano i clienti proponendo contratti con meno limiti ma poi li fregano applicandogliene di ulteriori di nascosto (vodafone prima e h3g ora)
Asterion09 Settembre 2010, 09:09 #10
Originariamente inviato da: Gualmiro
evidentemente chi ha puntato su UMTS tra 1999 e 2002 ha fatto male i conti sulla domanda di connettività che si sarebbe avuta in futuro e sulla mole di dati che quotidianamente un utente è intenzionato a muovere (su tutti, video su web e prodotti distribuiti in digital delivery, e mettiamoci pure quelli che con una figa in tv han venduto migliaia di chiavette 3G.... cose inesistenti nell'orizzonte previsto da umts fatto di pagine web, posta elettronica e videoconferenze)


Non vorrei sembrare troppo arretrato ma io mi preoccupo in primo luogo della copertura necessaria ad effettuare una conversazione telefonica senza problemi di ricezione e tenuta del segnale. Negli ultimi dieci anni la mia personale (e quindi limitata) esperienza mi suggerisce che, nel migliore dei casi, la qualità delle conversazioni non sia migliorata.

Quando si parla di LTE, ma prima ancora di UMTS, non si parla di copertura di rete ma ci si riferisce spesso alla possibilità di trasferire grandi moli di dati, essenzialmente in streaming audio/video credo, perché la navigazione web e la posta elettronica non credo siano così pesanti per la rete.
Ben venga se questa LTE sarà in grado di rendere più affidabili i telefoni cellulari perché mi pare che, per esigenze di mercato, come dici pure giustamente tu, si badi alla ragazza immagine in tv, ai social network, alle fotocamere etc. più che alla qualità delle telefonate.

Originariamente inviato da: Gualmiro
tornando in argomento... beh, bisogna che il settore si consolidi comunque.
le quote di mercato vanno e vengono, l'unica azienda con una clientela solida e fidata in fatto di smartphone mi sembra RIM... e forse marginalmente qualcosina di apple grazie all'ottimo marketing che san fare.
io pure ero interessato ad android o iphone, ma pur ottimi su molti fronti difettano di quelle 2-3 cosine chiave che mi fan tenere stretto il mio vetusto blackberry ancora per un altro po'.


Il BlackBerry (sempre per la mia limitata esperienza) garantisce ottime conversazioni (rete permettendo), una buona durata della batteria e gestisce bene le e-mail. Android ed iOS sono ottimi sistemi che non posso non apprezzare, avendo dedicato la mia vita professionale all'informatica, ma, secondo me, non si trovano su smartphone affidabili in quanto a qualità telefoniche.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^