Da Eee PC a tablet l'evoluzione dei prodotti Asustek

Da Eee PC a tablet l'evoluzione dei prodotti Asustek

Risultati molto interessanti quelli attesi da Asustek per la fine del 2012; si evidenzia in modo chiaro lo spostamento dell'interesse dei clienti dalle soluzioni della famiglia Eee PC di più ridotto costo verso i nuovi tablet, Nexus 7 in testa

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 17:20 nel canale TLC e Mobile
NexusGoogle
 

Decisamente importanti le stime di vendita di prodotti Asustek per la seconda metà di questo travagliato 2012. L'azienda taiwanese è impegnata su diversi fronti ma da tempo si è specializzata in soluzioni mobile in parallelo al tradizionale business delle schede madri.

Digitimes segnala come Asustek totalizzerà, per il terzo trimestre 2012, vendite per 5,8 milioni di schede madri, 4,8 milioni di notebook, 1 milione di Eee PC e 2 milioni di tablet. Significativo evidenziare come il volume di sistemi Eee PC, quelli di fascia entry level della famiglia dei netbook, sarà ben più contenuto rispetto alle soluzioni tablet che stanno riscontrando notevole successo da parte dei clienti.

In modo specifico per Asustek è di rilievo la domanda di tablet Nexus 7, soluzione sviluppata per conto di Google che rappresenta il primo tablet Jelly Bean con display da 7 pollici di diagonale.

Per gli ultimi 3 mesi del 2012 le stime prevedono dati simili, con una chiusura dell'anno che dovrebbe permettere ad Asustek di totalizzare vendite per oltre 5 milioni di sistemi tablet, 18 milioni di soluzioni notebook e sino a circa 4 milioni di Eee PC. Per questi ultimi mesi ci si attendono elevati risultati di vendita per i sistemi Nexus 7: la segnala la possibilità che anche altre aziende, Lenovo in particolare, possano competere in questo settore in collaborazione con Google ma vista la genesi di sviluppo di Nexus 7 e lo sforzo profuso da Asustek per lo sviluppo della parte hardware si può ipotizzare che l'azienda taiwanese continuerà a collaborare a stretto contatto con Google.

Asustek è stata l'azienda che ha di fatto contribuito più di tutte alla nascita del fenomeno dei netbook, e che molti successi ha raccolto in questo settore. Il passaggio molto rapido alle soluzioni tablet, mercato nel quale l'azienda taiwanese è presente da tempo, è chiaramente indicativo di come l'interesse dei consumatori sia sempre più lontano dai notebook di ridotte dimensioni con costo e potenza elaborativa contenuti, a favore di soluzioni tablet che fanno dell'integrazione massima tra hardware e interfaccia utente il punto di forza.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^