Da Google a Xiaomi: il passaggio in Cina del boss di Android

Da Google a Xiaomi: il passaggio in Cina del boss di Android

Hugo Barra, vice president per il product management di Android, lascia l'azienda americana in favore del produttore cinese specializzato in smartphone di fascia alta. Tutto questo pone qualche interrogativo sulla futura evoluzione di Android secondo le roadmap previste

di Paolo Corsini pubblicata il , alle 09:41 nel canale TLC e Mobile
AndroidGoogleXiaomi
 

Cambio al vertice di Google per quanto riguarda la propria divisione Android. E' notizia di ieri che Hugo Barra, vice president per il product management di Android in Google, ha infatti annunciato le proprie dimissioni.

A partire da Ottobre Barra lavorerà per Xiaomi, azienda cinese impegnata nella produzione di telefoni cellulari e quindi direttamente coinvolta nell'ecosistema Google Android con i propri prodotti. In quest'azienda assumerà l'incarico di Vice President di Xiaomi Global.

hugo_barra_google.jpg (43856 bytes)

Xiaomi è un marchio da noi quasi sconosciuto ma decisamente importante per il mercato cinese, per il quale produce smartphone di fascia alta oltre a sviluppare un proprio layer software che si posiziona sopra quello del sistema operativo Android. Un'azienda quindi dalle grandi potenzialità, specializzata non solo nella produzione di hardware ma con una ricca esperienza anche nello sviluppo software.

La notizia pone alcuni interrogativi sul futuro di Android, anche alla luce dell'uscita di scena dal team Android di Andy Rubin, che lo scorso Marzo ha annunciato di essersi spostato ad altri progetti sempre restando in Google. E' evidente che Google continuerà lo sviluppo di Android secondo la roadmap interna già fissata ma resta da capire se queste uscite di scena avranno ripercussioni, e di quale portata, sulla gestione e sul management di Android nel medio periodo.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Bromden30 Agosto 2013, 10:47 #1
Già ieri avevo cominciato a commentare la notizia qui. Certo, può risultare spiazzante che un top manager del team Android, al culmine della carriera, lasci una realtà come Google per una azienda cinese come Xiaomi che di fatto è una società molto recente anche se di grande successo sul territorio nazionale cinese. Io leggo questa mossa come un disegno strategico di Google per riuscire a penetrare la Cina dal punto di vista del mercato dei servizi; anche se Android lì è diffusissimo, non è così per quanto riguarda il playstore e i tanti servizi annessi. Vedremo se questa partnership "camuffata" avrà successo. Il caso di Hugo Barra, sotto questo punto di vista, mi ricorda un po' la mossa di Microsoft con Elop in Nokia.
mik7730 Agosto 2013, 11:36 #2
Ho letto che Brin sta divorziando dalla moglie e che ha già una relazione con una sua dipendente... che prima stava con sto Hugo Barra

magari se l'è presa e ora vuole fargliela pagare al suo ex-capo
Bromden30 Agosto 2013, 12:01 #3
Originariamente inviato da: mik77
Ho letto che Brin sta divorziando dalla moglie e che ha già una relazione con una sua dipendente... che prima stava con sto Hugo Barra

magari se l'è presa e ora vuole fargliela pagare al suo ex-capo


Di questi pettegolezzi, fatti girare ad arte (magari da big G stessa), non do nessun credito. Ti pare che per una questione del genere un top manager lascia Google per andarsene in Cina? Dove peraltro, parole di Hugo Barra, continuerà la sua collaborazione (seppur indirettamente) con Android per aiutare a far crescere il suo ecosistema; ecco cosa dice sul suo post di g+:
I'll be joining the Xiaomi team in China to help them expand their incredible product portfolio and business globally — as Vice President, Xiaomi Global. I'm really looking forward to this new challenge, and [U]am particularly excited about the opportunity to continue to help drive the Android ecosystem[/U].


Diversamente non avrebbe avuto difficoltà a passare alla concorrenza, in patria. Ti pare?
mik7730 Agosto 2013, 12:34 #4
certe volte le cose ovvie e semplici sono il motivo di decisioni apparentemente senza logica...
Althotas30 Agosto 2013, 12:54 #5
A me sembra un'ottima notizia, anche perchè potrebbe voler confermare un interesse da parte di Xiaomi ad allargare il proprio business, e magari sarà la volta buona che i loro prodotti cominceranno ad essere distribuiti regolarmente anche in EU. Qualche giorno fa ho letto un articolo dove dicevano che Xiaomi aveva cominciato a lavorare su una versione "international" del loro ultimo modello di smartphone, il "Red rice", che è un prodotto molto interessante e che in Cina è stato lanciato qualche settimana fa al prezzo equivalente di un centinaio di dollari per il loro mercato interno.

La GUI MIUI, sviluppata da Xiaomi e basata su android/cyanogenMod, è molto bella, ed i loro smartphone sono prodotti molto azzeccati e offerti a prezzi veramente competitivi. Farebbero calare le braghe a non pochi brand famosi, anche da noi in EU. Apple, al momento, la considera la principale minaccia.
Mparlav30 Agosto 2013, 18:55 #6
Aggiungerei anche che l'app store di Xiaomi viaggia a gonfie vele:
http://www.phonearena.com/news/Xiao...91-days_id46901

oltre 17M di utenti attivi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^