DARPA finananzia uno studio sul wireless distributed computing

DARPA finananzia uno studio sul wireless distributed computing

La Defense Advanced Research Projects Agency - DARPA - sta finanziando uno studio condotto dall'università Virginia Tech sul wireless distributed computing

di Fabio Gozzo pubblicata il , alle 17:07 nel canale TLC e Mobile
 

La Defense Advanced Research Projects Agency (DARPA), ovvero l'agenzia governativa statunitense per la ricerca avanzata e la difesa, ha recentemente deciso di finanziare uno studio del Virginia Tech Institute mirato allo sviluppo di una soluzione per il calcolo distribuito in grado di operare in un ambiente totalmente wireless.

"Le tradizionali soluzioni per calcolo distribuito cablate circolano ormai da molti anni e consentono di eseguire compiti computazionalmente complessi in modo efficiente attraverso molti computer interconnessi fisicamente tra loro", ha dichiarato Jeffrey Reed, uno dei principali ricercatori del progetto e professore del Virginia Tech. "I nostri sforzi sono focalizzati nello sviluppo di sistemi informatici distribuiti in grado di lavorare in un ambiente privo di cavi che porteranno ad un nuovo livello di flessibilità per chi deve operare in ambienti mobili in rapida evoluzione".

L'interesse di DARPA per il calcolo distribuito è ben noto e come sappiamo risale ad oltre 40 anni fa, quando venne realizzata ARPANET, ovvero la rete da cui in seguito nacque Internet. Una delle principali ragioni per cui in passato si è ricorsi al calcolo distribuito era la scarsa potenza di calcolo messa a disposizione dagli elaboratori dell'epoca, ma ora la situazione è profondamente cambiata.

Attualmente la potenza di calcolo non rappresenta più un problema, tuttavia quello che i ricercatori puntano a raggiungere con questo progetto è qualcosa di altrettanto complesso.

Proprio per tale motivo la prima parte del progetto verterà sul valutare la fattibilità di un sistema per il calcolo distribuito senza fili basato sulla rete wireless WNaN - Wireless Network after Next - sviluppata dal DARPA; WNaN è un sistema di comunicazione in grado di rilevare automaticamente quali frequenze radio utilizzare e di adattare la topologia della rete in base alle risorse disponibili.

Durante lo scorso mese di agosto, Raytheon BBN Technologies ha voluto dimostrare il funzionamento di questa particolare tipologia di rete wireless implementando una simulazione tattica con 102 nodi e rendendo disponibili contemporaneamente i canali di comunicazione audio e dati.

Gli scenari di impiego previsti per questo progetto sono ovviamente di tipo militare, tuttavia non è da escludere che tali tecnologie possano trovare un'applicazione anche in ambito civile, come del resto accaduto oltre 40 anni fa con il progetto ARPANET.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^