Ex-CIA: "Troppa segretezza nella sicurezza informatica"

Ex-CIA: "Troppa segretezza nella sicurezza informatica"

L'ex responsabile di CIA ed NSA auspica una maggior circolazione di informazioni sulle modalità di gestione delle minacce informatiche

di Andrea Bai pubblicata il , alle 15:46 nel canale TLC e Mobile
 

Il generale Micheal Hayden, ex-direttore della Central Intelligence Agency e della National Security Agency ha espresso il proprio parere in merito ai problemi di sicurezza informatica che hanno caratterizzato i mesi passati, affermando come un eccesso di segretezza da parte delle agenzie governative rappresenti spesso un problema nella gestione di questo tipo di situazioni.

Secondo quanto affermato da Hayden le informazioni che le agenzie governative recuperano in relazione alla lotta contro le minacce informatiche sono "esageratamente riservate" e basterebbe rilasciare le necessarie informazioni senza essere troppo descrittivi per poter creare un dibattito aperto sulle modalità che anche enti pubblici e privati possono adottare per affrontare i vari problemi di sicurezza.

"Può sembrare insolito dati i miei trascorsi all'NSA e alla CIA, ma io credo che queste informazioni siano orribilmente riservate. Noi siamo abbastanza abituati a lavorare in un mondo di informazioni classificate, ma ho paura che questa cultura si sia diffusa in tutte le questioni che riguardano la sicurezza tecnologica" ha dichiarato il generale Hayden.

Dopo che la sicurezza informatica ha rapidamente scalato la lista delle priorità per enti governativi ed aziende, in molti hanno avuto difficoltà a trovare un giusto mezzo tra l'eccessiva segretezza e l'ampia divulgazione in merito alla gestione di questi problemi. Entrambi gli approcci, infatti, possono avere ripercussioni negative: da un lato l'eccessiva segretezza impedisce di condividere informazioni utili che potrebbero mettere terzi nelle condizioni di prevenire ed evitare eventuali minacce, dall'altro una rivelazione di informazioni troppo disinvolta potrebbe fornire ai criminali informatici tutti gli elementi di cui hanno bisogno per poter aggirare i sistemi di sicurezza.

"L'accumularsi di queste decisioni, mantenute riservate, ha creato una situazione ove l'effetto globale è più grande del danno che sarebbe stato creato divulgando le singole decisioni. Nel complesso si ha attualmente un pubblico che non è informato e un settore privato che non è in grado di comprendere la precisa natura della minaccia che sta fronteggiando" ha inoltre proseguito Hayden.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
SpyroTSK10 Ottobre 2011, 17:08 #1

errori :)

ci sono degli errori grammaticali nella news:
ma ho paura che questa cultura sia si sia diffusa in tutte le questioni che riguardano la sicurezza tecnologica" ha dichiarato il enerale Hayden.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^